89th Academy Awards – I Vincitori

Si è tenuta nella notte al Dolby Theatre di Los Angeles, la cerimonia di premiazione degli 89° Oscar, presentata da Jimmy Kimmel.

2017_oscars_posterEcco i vincitori.

Continua a leggere

Annunci

#Oscar2016 – Tutte le nomination #AcademyAwards

La cerimonia di consegna del premio più ambito nel mondo del cinema avverrà il 28 febbraio al Dolby Theatre di Hollywood. Pochi minuti fa, al Samuel Goldwyn Theatre di Beverly Hills, sono stati annunciati i candidati, che vi riportiamo di seguito.

oscars-2 Continua a leggere

OSCAR 2015 – Qualche sorpresa e qualche delusione

oscar-2014-statuetta

Ed eccoci a commentare questa 87esima edizione degli Oscar, che ci ha riservato qualche sorpresa e qualche delusione.

Avevamo sperato fino all’ultimo che The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson ce l’avrebbe fatta: il premio avrebbe coronato una carriera di un regista così particolare e così lungimirante, capace di scavare come pochi nell’animo umano e saperci far ridere anche dei momenti tragici della storia. Così non è stato e ci dispiace, non lo neghiamo. Continua a leggere

La Teoria del Tutto: La Recensione #oscar2015 #lateoriadeltutto

Definire questo film semplicemente ‘drammatico’ è estremamente riduttivo ed avvilente.. La teoria del Tutto, film biografico magistralmente diretto da James Marsh, va ben oltre alla basilare drammaticità. Contiene molte più cose: devozione, amore, speranza, amicizia, lotta, scoperta.. Solo una cosa non è contenuta in questi 123 minuti: la resa.

Stephen Hawking (interpretato da Eddie Redmayne), brillante studente di fisica, a soli 17 anni si iscrive al college ed ottiene la laurea a soli vent’anni. Successivamente prosegue i suoi studi con un dottorato che gli permette di elaborare numerose teorie riguardanti studi sui buchi neri, la relatività e l’origine dell’universo.

Continua a leggere

86th Academy Awards: I Vincitori – #Oscars

Come avete potuto seguire sulla nostra pagina Facebook, si sono tenute le premiazioni degli Academy Awards. Ecco a voi il riepilogo dei vincitori.

The 85th Academy Awards® will air live on Oscar® Sunday, February 24, 2013.

Miglior film: 12 anni schiavo (12 Years a Slave)
Miglior regia: Alfonso Cuarón (Gravity)
Miglior attore protagonista:  Matthew McConaughey (Dallas Buyers Club)
Miglior attrice protagonista: Cate Blanchett (Blue Jasmine)
Miglior attore non protagonista: Jared Leto (Dallas Buyers Club)
Migliore attrice non protagonista: Lupita Nyong’o (12 anni schiavo)

Lupita Nyong'o

Migliore sceneggiatura originale: Spike Jonze (Lei)
Migliore sceneggiatura non originale: John Ridley (12 anni schiavo)
Miglior film straniero:  La grande bellezza, (Italia)

locandina

Miglior film d’animazione: Frozen – Il regno di ghiaccio
Migliore fotografia: Emmanuel Lubezki (Gravity)
Miglior scenografia: Catherine Martin & Beverley Dunn (Il grande Gatsby)
Miglior montaggio: Alfonso Cuarón & Mark Sanger (Gravity)
Migliore colonna sonora: Steven Price (Gravity)
Migliore canzone: Let it Go, musica e parole di Kristen Anderson-Lopez & Robert Lopez (Frozen – Il regno di ghiaccio)
Migliori effetti speciali: Tim Webber, Chris Lawrence, Dave Shirk & Neil Corbould (Gravity)
Miglior sonoro:
Skip Lievsay, Niv Adiri, Christopher Benstead & Chris Munro (Gravity)
Miglior montaggio sonoro: Glenn Freemantle (Gravity)

Gravity2

Migliori costumi: Catherine Martin (Il grande Gatsby)
Miglior trucco e acconciatura: Adruitha Lee & Robin Mathews (Dallas Buyers Club)
Miglior documentario: 20 Feet from Stardom
Miglior cortometraggio documentario: The Lady in Number 6: Music Saved My Life
Miglior cortometraggio: Helium
Miglior cortometraggio d’animazione: Mr. Hublot
Oscar alla carriera: Steve Martin, Angela Lansbury, Piero Tosi
Premio umanitario Jean Hersholt:  Angelina Jolie

Riepilogo Premi vinti/candidature

oscar-2014-statuetta

7/10 – Gravity
3/9 – 12 anni schiavo (12 Years a Slave)
3/6 – Dallas Buyers Club
2/2 – Il grande Gatsby (The great Gatsby)
2/2 – Frozen – Il regno di ghiaccio (Frozen)
1/5 – Lei (Her)
1/3 – Blue Jasmine
1/1 – La grande bellezza

0/10 – American Hustle – L’apparenza inganna (American Hustle)
0/6 – Captain Phillips – Attacco in mare aperto (Captain Phillips)
0/6 – Nebraska
0/5 – The Wolf of Wall Street
0/4 – Philomena
0/3 – Lo Hobbit – La desolazione di Smaug (The Hobbit – The desolation of Smaug)
0/2 – A proposito di Davis (Inside Llewyn Davis)
0/2 – Cattivissimo me 2 (Despicable me 2)
0/2 – The Grandmaster
0/2 – The Lone Ranger
0/2 – Lone Survivor
0/2 – I segreti di Osage County (August: Osage County)
0/1 – Alabama Monroe – Una storia d’amore
0/1 – All Is Lost
0/1 – Before Midnight
0/1 – I Croods
0/1 – Ernest & Celestine
0/1 – Into Darkness – Star Trek
0/1 – The Invisible Woman
0/1 – Iron Man 3
0/1 – Jackass Presents: Bad Grandpa
0/1 – Mandela: Long Walk to Freedom
0/1 – The Missing Picture
0/1 – Omar
0/1 – Si alza il vento (Kaze tachinu)
0/1 – Il sospetto
0/1 – Prisoners
0/1 – Saving Mr. Banks
0/1 – Storia di una ladra di libri (The Book Thief)

Recensione ‘La Grande Bellezza’

Spero che coloro che sanno recensire davvero i film, qualora incappassero in questa mia recensione, non se ne abbiano a male per questo mio tentativo di recensire La Grande Bellezza, film di Paolo Sorrentino candidato agli Oscar nella categoria Miglior Film Straniero.

locandina

Trama:

Jep Gambardella è uno scrittore, un critico, un solitario che colma i suoi vuoti personali e artistici con gli amici di sempre nella vita notturna un po’ retrò di Roma. Una Roma che offre le sue meraviglie agli occhi dei turisti e un turbine di feste, drink e chiacchiere per lo più sterili ai suoi residenti di rango più elevato.

Cast:

Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Roberto Herlitzka, Isabella Ferrari, Giorgio Pasotti, Vernon Dobtcheff, Serena Grandi, Luca Marinelli, Giulia Di Quilio, Massimo Popolizio, Giorgia Ferrero, Pamela Villoresi, Carlo Buccirosso, Ivan Franek, Stefano Fregni.

Recensione:

«Siamo tutti sull’orlo della disperazione, non abbiamo altro rimedio che farci compagnia, prenderci un po’ in giro»

Devo essere sincera: ho dovuto aspettare la fine del film per capire se mi era piaciuto come film, se mi aveva coinvolta o se invece l’avevo trovato in qualche modo noioso. Soprattutto nei primi trenta minuti la tentazione di spegnere tutto e dedicarmi ad altro è stata forte, tuttavia ho voluto proseguire.. E l’attesa è stata ripagata: questa pellicola merita la statuetta a cui è candidata, senza ombra di dubbio. Sebbene si parli di feste, di allegria, di vizi e stravizi, questo film punta i riflettori sul dramma non solo di Jep Gambardella, indiscusso protagonista, ma anche su quello di chi lo circonda. Chi per un amore non corrisposto ma sfruttato, chi con una figlia malata, chi con un figlio alle prese con le psicosi, chi in lotta con una malattia, chi con una vita completamente distrutta.. Ogni membro della strana combriccola vive indiscutibilmente un dramma che tuttavia viene nascosto da futili chiacchiere e abbaglianti lustrini nei ritrovi notturni della Roma bene. La dolce vita felliniana è ben lontana dalle terrazze romane su cui ci si stordisce di finti sorrisi, di alcool e di disco music.. Perché in fondo tutti nascondiamo così i nostri piccoli, grandi drammi: indossando una bella maschera sorridente.. Come se ridere in faccia alla vita e ai suoi drammi alleviasse le sofferenze. Una grande prova d’attore per Toni Servillo, il suo Jep Gambardella è sagace, scaltro, senza peli sulla lingua, e quell’accento napoletano è un vezzo piacevole.

86° Academy Awards – I candidati all’Oscar e chi assegnerà le statuette!

Ancora poche ore e le luci del Dolby Theatre di Los Angeles si accenderanno sulla kermesse più attesa dell’anno: la notte degli Oscar. Sono 24 le statuette che verranno assegnate questa notte, più due premi speciali: l’Oscar alla carriera e il premio umanitario Jean Hersholt. Di seguito potete trovare le nomination suddivise per categoria e l’elenco dei 46 che affiancheranno Ellen DeGeneres nel corso della serata.

oscar-2014-nomination-vincitori-300x210

Miglior film
12 Years a Slave, regia di Steve McQueen
American Hustle – L’apparenza inganna (American Hustle), regia di David O. Russell
Captain Phillips, regia di Paul Greengrass
Dallas Buyers Club, regia di Jean-Marc Vallée
Gravity, regia di Alfonso Cuarón
Her, regia di Spike Jonze
Nebraska, regia di Alexander Payne
Philomena, regia di Stephen Frears
The Wolf of Wall Street, regia di Martin Scorsese

Miglior regia
David O. Russell – American Hustle
Alfonso Cuarón – Gravity
Alexander Payne – Nebraska
Steve McQueen – 12 Years a Slave
Martin Scorsese – The Wolf of Wall Street

Miglior attore protagonista
Christian Bale – American Hustle
Bruce Dern – Nebraska
Leonardo DiCaprio – The Wolf of Wall Street
Chiwetel Ejiofor – 12 Years a Slave
Matthew McConaughey – Dallas Buyers Club

Miglior attrice protagonista
Amy Adams – American Hustle
Cate Blanchett – Blue Jasmine
Sandra Bullock – Gravity
Judi Dench – Philomena
Meryl Streep – August: Osage County

Miglior attore non protagonista
Barkhad Abdi – Captain Phillips
Bradley Cooper – American Hustle
Michael Fassbender – 12 Years a Slave
Jonah Hill – The Wolf of Wall Street
Jared Leto – Dallas Buyers Club

Migliore attrice non protagonista
Sally Hawkins – Blue Jasmine
Jennifer Lawrence – American Hustle
Lupita Nyong’o – 12 Years a Slave
Julia Roberts – August: Osage County
June Squibb – Nebraska

Migliore sceneggiatura originale
David O. Russell e Eric Warren Singer – American Hustle
Woody Allen – Blue Jasmine
Craig Borten e Melisa Wallack – Dallas Buyers Club
Spike Jonze – Her
Bob Nelson – Nebraska

Migliore sceneggiatura non originale
Richard Linklater, Julie Delpy e Ethan Hawke – Before Midnight
Billy Ray – Captain Phillips
Steve Coogan e Jeff Pope – Philomena
John Ridley – 12 Years a Slave
Terence Winter – The Wolf of Wall Street

Miglior film straniero
The Broken Circle Breakdown, regia di Felix Van Groeningen (Belgio)
La grande bellezza, regia di Paolo Sorrentino (Italia)
Jagten, regia di Thomas Vinterberg (Danimarca)
The Missing Picture, regia di Rithy Panh (Cambogia)
Omar, regia di Hany Abu-Assad (Palestina)

Miglior film d’animazione
The Croods, regia di Kirk De Micco e Chris Sanders
Despicable Me 2, regia di Pierre Coffin e Chris Renaud
Ernest & Celestine, regia di Stéphane Aubier, Vincent Patar e Benjamin Renner
Frozen, regia di Chris Buck e Jennifer Lee
Kaze tachinu, regia di Hayao Miyazaki

Migliore fotografia
Philippe Le Sourd – The Grandmaster
Emmanuel Lubezki – Gravity
Bruno Delbonnel – Inside Llewyn Davis
Phedon Papamichael – Nebraska
Roger Deakins – Prisoners

Miglior scenografia
Judy Becker e Heather Loeffler – American Hustle
Andy Nicholson, Rosie Goodwin e Joanne Woollard – Gravity
Catherine Martin e Beverley Dunn – The great Gatsby
K.K. Barrett e Gene Serdena – Her
Adam Stockhausen e Alice Baker –  12 years a slave

Miglior montaggio
Jay Cassidy, Crispin Struthers e Alan Baumgarten – American Hustle
Christopher Rouse – Captain Phillips
John Mac McMurphy e Martin Pensa – Dallas Buyers Club
Alfonso Cuarón e Mark Sanger – Gravity
Joe Walker – 12 years a slave

Migliore colonna sonora
Steven Price – Gravity
William Butler e Owen Pallett – Her
Alexandre Desplat – Philomena
Thomas Newman – Saving Mr. Banks
John Williams – The Book Thief

Migliore canzone
Happy, musica e parole di Pharrell Williams – Despicable Me 2
Let it Go, musica e parole di Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez – Frozen
The Moon Song, musica e parole di Karen O e Spike Jonze – Her
Ordinary Love, musica e parole di Paul Hewson, David Evans, Adam Clayton, Larry Mullen e Paul Hewson – Mandela: Long Walk to Freedom

Migliori effetti speciali
Tim Webber, Chris Lawrence, Dave Shirk e Neil Corbould – Gravity
Joe Letteri, Eric Saindon, David Clayton e Eric Reynolds – The Hobbit, The Desolation Of Smaug
Roger Guyett, Patrick Tubach, Ben Grossmann e Burt Dalton – Star Trek, Into Darkness
Christopher Townsend, Guy Williams, Erik Nash e Dan Sudick – Iron Man 3
Tim Alexander, Gary Brozenich, Edson Williams e John Frazier – The Lone Ranger

Miglior sonoro
Chris Burdon, Mark Taylor, Mike Prestwood Smith e Chris Munro – Captain Phillips
Skip Lievsay, Niv Adiri, Christopher Benstead e Chris Munro – Gravity
Skip Lievsay, Greg Orloff e Peter F. Kurland – Inside Llewyn Davis
Christopher Boyes, Michael Hedges, Michael Semanick e Tony Johnson – The Hobbit, The Desolation of Smaug
Andy Koyama, Beau Borders e David Brownlow – Lone Survivor

Miglior montaggio sonoro
Steve Boeddeker e Richard Hymns – All Is Lost
Oliver Tarney – Captain Phillips – Captain Phillips
Brent Burge – The Hobbit, The Desolation Of Smaug
Glenn Freemantle – Gravity
Wylie Stateman – Lone Survivor

Migliori costumi
Michael Wilkinson – American Hustle
William Chang Suk Ping – The Grandmaster
Catherine Martin – The great Gatsby
Michael O’Connor – The Invisible Woman
Patricia Norris – 12 years a Slave

Miglior trucco e acconciatura
Adruitha Lee e Robin Mathews – Dallas Buyers Club
Stephen Prouty – Jackass Presents: Bad Grandpa
Joel Harlow e Gloria Pasqua-Casny – The Lone Ranger

Miglior documentario
The Act of Killing, regia di Joshua Oppenheimer e Signe Byrge Sørensen
Cutie and the Boxer, regia di Zachary Heinzerling e Lydia Dean Pilcher
Dirty Wars, regia di Richard Rowley e Jeremy Scahill
The Square, regia di Jehane Noujaim e Karim Amer
20 Feet from Stardom, regia di Morgan Neville

Miglior cortometraggio documentario
CaveDigger, regia di Jeffrey Karoff
Facing Fear, regia di Jason Cohen
Karama Has No Walls, regia di Sara Ishaq
The Lady in Number 6: Music Saved My Life, regia di Malcolm Clarke e Nicholas Reed
Prison Terminal: The Last Days of Private Jack Hall, regia di Edgar Barens

Miglior cortometraggio
Aquel No Era Yo (That Wasn’t Me), regia di Esteban Crespo
Avant Que De Tout Perdre (Just Before Losing Everything), regia di Xavier Legrand e Alexandre Gavras
Helium, regia di Anders Walter e Kim Magnusson
Pitääkö Mun Kaikki Hoitaa? (Do I Have to Take Care of Everything?), regia di Selma Vilhunen e Kirsikka Saari
The Voorman Problem, regia di Mark Gill e Baldwin Li

Miglior cortometraggio d’animazione
Feral, regia di Daniel Sousa e Dan Golden
Mr. Hublot, regia di Laurent Witz e Alexandre Espigares
Possessions, regia di Shuhei Morita
Room on the Broom, regia di Max Lang e Jan Lachauer
Get a Horse!, regia di Lauren MacMullan e Dorothy McKim

Oscar alla carriera
Steve Martin
Angela Lansbury
Piero Tosi

Premio umanitario Jean Hersholt
Angelina Jolie

The 85th Academy Awards® will air live on Oscar® Sunday, February 24, 2013.

A seguito, invece, potete trovare l’elenco dei 46 prescelti per pronunciare il classico: “And the Oscar goes to..” e consegnare la pregiata statuetta.

Ellen DeGeneres

Amy Adams
Kristen Bell
Jessica Biel
Jim Carrey
Glenn Close
Bradley Cooper
Penélope Cruz
Benedict Cumberbatch
Viola Davis
Daniel Day-Lewis
Robert De Niro
Zac Efron
Sally Field
Harrison Ford
Jamie Foxx
Andrew Garfield
Jennifer Garner
Whoopi Goldberg
Joseph Gordon-Levitt
Anne Hathaway
Goldie Hawn
Chris Hemsworth
Kate Hudson
Samuel L. Jackson
Angelina Jolie
Michael B. Jordan
Anna Kendrick
Jennifer Lawrence
Matthew McConaughey
Ewan McGregor
Bill Murray
Kim Novak
Tyler Perry
Brad Pitt
Sidney Poitier
Gabourey Sidibe
Will Smith
Kevin Spacey
Jason Sudeikis
Channing Tatum
Charlize Theron
John Travolta
Christoph Waltz
Kerry Washington
Emma Watson
Naomi Watts