Once Upon a Time in WTF – And They Lived… (Series Finale S01E13) #OUATiW

ouatiw-710x400Finalmente posso cominciare la recensione con il titolo che avevo da parte da mesi ormai! Non odiatemi, ho continuato a guardare la serie solo per voi, e poi ammettetelo, anche voi avrete eguagliato il numero di volte in cui Will ha pronunciato “Bloody Hell” con i “What the fuck”, ne sono sicura. E’ tempo di bilanci per Once Upon a Time in Wonderland, con la chiusura annunciata e la limitazione ad una sola serie per lo show. Ma andiamo per gradi.

Comincio con il parlare dell’episodio nello specifico che, lo ammetto, è stato abbastanza bello e godibile. A parte il momento WTF che ormai credo sia da inserire per contratto in ogni episodio, la serie si chiude sicuramente in gran stile. Scontato l’happy ending per i personaggi, il dubbio era legato al fatto della cancellazione della serie, ma come abbiamo visto, il cerchio si è chiuso. A tratti mi è sembrato che molti episodi siano stati condensati in uno, per la velocità con cui il tutto si è svolto, quindi non so dire se gli autori avevano pensato alla serie come ad una One-Season-Only o se sono stati costretti a correre ai ripari in corsa. Personalmente, credo che il caso sia il secondo. Altrimenti gli autori hanno davvero toppato alla grande: è vero che inizialmente doveva andare in onda la Domenica sera e non il Giovedì e che questo ha penalizzato e di molto la serie, ma è anche vero che se si era deciso di fare di Wonderland una sola serie e si è scelto il periodo in cui Sebastian Stan non era disponibile per le riprese, è un harakiri mica da poco. Wonderland senza il Cappellaio Matto non è più Wonderland. Show che non era sicuramente cominciato con i migliori auspici, e con il destino quasi segnato in partenza, e che purtroppo non ha fatto eccezione. Non finirà qui, però, perlomeno non del tutto: è notizia ufficiale di questi giorni, infatti, che Michael Socha (il Fante) andrà ad aggiungersi al cast di Once Upon a Time dalla prossima stagione. Mi chiedo se, alla luce del finale, a lui si aggiungerà Anastasia…

Per quanto riguarda il resto dell’episodio, ho apprezzato il fatto che abbiano deciso di riservare a Jafar lo stesso destino a cui era andato incontro nel film d’animazione Disney. Sono le piccole cose (come la Alice vestita come nel film d’animazione vista nel primo episodio) che però contribuiscono a creare collegamenti che spingono gli spettatori a continuare a guardare uno show che, per quanto si possa distanziare, fonda le sue radici nell’animazione. Per quelli di voi che non conoscessero la storia, Jafar alla fine diventa un Genio e viene quindi imprigionato nella lampada.

Quel che non mi è piaciuto, invece, sono state alcune mancanze nella narrazione che non completano la storia. Ad esempio, che fine ha fatto il Jabberwocky? O, nella scena finale, quando Alice racconta la sua storia alla figlia, avrei preferito che si facesse anche qualche menzione, seppur minima, ai rapporti presenti o meno con i suoi vecchi amici di Wonderland. Ma in virtù del fatto che, come ho già detto, mi è sembrato che abbiano condensato più episodi in uno, è una cosa abbastanza accettabile e comprensibile. D’altronde non si può arrivare ovunque.

Il momento di dire addio alla serie è dunque giunto, e non nascondo la mia delusione. Questo spin-off avrebbe potuto davvero essere stupendo, se solo fossero stati fatti alcuni accorgimenti in più. Un focus diverso e non incentrato sulla storia d’amore ma sulla storia di Alice a Wonderland, una slot diversa sul network, i personaggi principali della storia di Lewis Carroll (e non mi riferisco solo al Cappellaio Matto, ma anche al Bianconiglio che a un certo punto si è un po’ perso) e meno esagerazione nei personaggi avrebbero solo che fatto bene allo show. Che resta da dire? Un’altra occasione per Wonderland non ci sarà, ma speriamo che, se gli autori decideranno di tentare con un altro universo, abbiano imparato dai propri errori.

Per quanto mi riguarda, il solito appuntamento con Once Upon a Time è sempre fissato al lunedì, e spero continuerete a seguire TV and Comics come sempre. Un grazie anche alle nostre pagine affiliate per il supporto continuativo, e ci leggiamo più tardi con la review di Vikings!

 

Annunci

Once Upon a Time in Wonderland – Recap & To Catch a Thief #OUATiW

ouatiw-710x400

Purtroppo, il momento è giunto………………….. Once Upon a Time in Wonderland sta giungendo alla fine. In tutti i sensi, dato che l’annuncio della cancellazione della serie è finalmente arrivato. E sì, avete letto bene: finalmente. Perchè onestamente questa serie non ha avuto niente delle cose positive di Once Upon a Time, e ha invece preso l’unica cosa che non dovevano prendere: gli effetti grafici. E’ vero, la qualità… no, non si può parlare di qualità. Diciamo che le cose sono migliorate nel momento in cui l’azione si è un po’ allontanata dal castello della Red Queen, che era la cosa peggiore a cui potessimo assistere. L’unico luogo del disastro grafico è rimasto il palazzo di Jafar, che infatti rimane inguardabile. Lo so che l’ho ripetuto cento volte nelle recensioni pre-hiatus, ma questo è il 2014, OUATiW è tornato, e i problemi son sempre gli stessi!

Come ho detto per Star-Crossed, ho deciso di non recensire tutti gli episodi della serie perchè le cose da dire erano sempre le stesse, e quindi per non annoiare nè me nè voi. Anche se, a dire il vero, qualche briciolo di speranza si era intravisto negli scorsi due episodi, soprattutto con l’uccisione di Anastasia proprio ora che cominciava a piacerci! E la reazione di Will, che aveva appena ripreso possesso del suo cuore è stata davvero straziante. Sinceramente non so se il cerchio verrà chiuso con solo il prossimo episodio a disposizione. Già, perchè nel promo viene detto “Series Finale” e non “Season”: siamo giunti al capolinea quindi. L’errore principale è secondo me dovuto alla slot assegnata dal network: il Giovedì sera alle 20 è sempre stato un cattivo orario per gli show della ABC, e di certo non ha aiutato OUATiW. Considerato soprattutto che inizialmente la serie avrebbe dovuto prendere il posto di Once Upon a Time nel periodo di pausa di quest’ultimo. Ma quel che è fatto è fatto, per ora dobbiamo solo attaccarci alle parole Paul Lee, un esecutivo della ABC, che ha rivelato che la serie è stata pensata sia con una possibilità di rinnovo che senza, e che quindi avremo comunque una chiusura; bisognerà vedere di che tipo.

Mi trovo abbastanza in difficoltà ad esprimere opinioni su uno show che a questo punto ha la fine segnata, dato che è impossibile mettersi a fare previsioni, o cercare di capire il senso di alcune azioni piuttosto che altre. Non esistono trame a lungo fine in questo caso: tra una settimana sarà tutto finito. La domanda principale è però una, e cioè se i tre geni (i due fratelli di Cyrus e il fante) riusciranno a modificare le leggi della magia e riportare in vita Anastasia e Cyrus (che non ho capito se è morto o meno, però.). Dalla fine dell’ultimo episodio sembrerebbe di sì, dato che Amara ha finalmente ceduto ed ha compiuto un incantesimo con Jafar che ha sembrato conferirgli immediatamente ulteriori poteri. Che sia il colpo di grazia per i buoni? E cosa ci riserverà il finale?

Non so se è una minaccia o una buona notizia, ma secondo me i personaggi di OUATiW prima o poi convergeranno a Storybrooke…

Once Upon a Time in Wonderland – Home (S01E08) #OUATiW

Come la serie madre da cui ha preso spunto, anche Once Upon a Time in Wonderland questa settimana ci saluta e ci da appuntamento per Marzo con la seconda parte di stagione. Dopo un inizio non certo sfavillante in termini di ascolti, devo ammettere che questo è stato forse il primo episodio che mi ha lasciato soddisfatta e con voglia di vedere cosa accadrà prossimamente.

ouatiw-710x400

 

E quindi fiato alle trombe, che cominci a risuonare l’Hallelujah, sia giubilo in tutto il regno… Once Upon a Time in Wonderland ha finalmente mostrato il suo potenziale!

Di difetti, per carità, ce ne sono stati, e sono sempre i soliti noti: effetti grafici che definire pessimi è un complimento, se consideriamo certe inquadrature, e il poco appeal che (almeno a me) continua a trasmettere la coppia Alice-Cyrus. Qualcosa in questo senso è stato fatto in questo episodio, dato che tutti i flashback della puntata sono stati dedicati principalmente a Cyrus e al farci conoscere qualcosa di più della sua storia. Piccola pecca, sembra che qualsiasi cosa riguardo al ragazzo sia comunque collegata ad Alice, e personalmente mi piacerebbe vedere i personaggi sviluppati singolarmente, e poi dovrebbe venire lo sviluppo della coppia. Qui si è sì sviluppata la coppia, ma riguardo ai personaggi, e per l’appunto Cyrus nello specifico si sa ben poco.

Probabilmente questo ha inciso molto nel poco sentimento che ha suscitato la reunion di Alice con il suo amato. Era un momento chiave dello show visto che è il punto focale sul quale si sviluppa l’intera storia, e appunto per questo sono rimasta un po’ delusa. Poco hype e anticipazione, con i flashback che avrebbero potuto essere utilizzati in modo da creare un qualche tipo di curiosità, mi aspettavo una cosa più alla Ariel-Eric, e mi riferisco all’incontro avvenuto in Once Upon a Time. Da due innamorati che vengono mostrati come abbiamo visto, la cosa che mi sarei aspettata sarebbe stata un bacio nel momento stesso in cui i due si fossero abbracciati, e invece Alice è partita col suo discorso che, va bene tutto, ma ha rotto qualsiasi tipo di emozione presente al momento!

Finalmente però il tanto atteso incontro è arrivato, e da qui spero solo che migliori. Sicuramente aiuterà la storia lo “scambio” avvenuto tra Cyrus e il Fante. Il vecchio genio purtroppo  mi diceva poco, e amando già il Fante come personaggio a sè, credo che raccoglierà non pochi consensi nei panni del genio. Quest’ultimo fatto merita di essere menzionato perchè è stato davvero un ottimo cliffhanger per terminare la prima parte di stagione, uno dei migliori per quanto riguarda gli show che al momento sto seguendo. Nessun indizio dato in precedenza, può sembrare una cosa uscita dal nulla ma d’altronde cos’è un plot twist se non questo?

Altro elemento interessante che mi ha incuriosito non poco è stato lo sviluppo dato al personaggio della Regina Rossa, uno dei meno preferiti da me all’inizio della serie, ma che sta rapidamente acquistando punti. E’ vero che questo cambio di intenzioni da Regina ad Anastasia sembra un po’ una magia tirata fuori dal cappello, ma è anche vero che la donna ci è stata mostrata come molto emotiva e fragile, e quindi ci può stare, nella sua assurdità. Approvo anche il cambio di look, così è molto più credibile!

Nel complesso quindi un ottimo episodio che conclude una prima parte che ottima non è sicuramente stata. Che abbiano tenuto il meglio per il gran finale? Visto che per la serie è prevista una sola stagione, non è difficile crederlo. Nel frattempo un mucchio di domande ci terranno compagnia da qui a Marzo. Riusciranno a ritrovare il Fante? E cosa implicherà lo scambio tra lui e Cyrus? Sarà sincero il cambio avvenuto nella Regina Rossa? E Jafar, cosa sarà disposto a fare ora, per entrare in possesso del genio?

Ci vediamo a Marzo con Once in Wonderland, lettori! Vi do appuntamento a lunedì per la recensione di Once Upon a Time!

Once Upon a Time in Wonderland – Bad Blood (S01E07) #OUATiW

E’ tempo di pre-mid-season finale anche a Wonderland, cari lettori! Non perdiamo ulteriori minuti e andiamo subito alla recensione del settimo episodio della prima stagione, intitolato “Bad Blood”.

ouatiw-710x400Episodio che alza sicuramente la media qualitativa dell’intera stagione, in quanto finalmente posso dirmi soddisfatta dai 40 minuti di puntata. Sarà perchè Cyrus li ha spesi dormendo e non facendo nulla? Hem.

Il tema centrale dell’episodio è stato il rapporto padre-figlio, e più precisamente quello tra Jafar, Alice ed i rispettivi padri. Parto con il parlare della storyline che coinvolge Jafar e che si fa sempre più interessante con il passare degli episodi. Credo infatti che una serie possa dirsi soddisfatta nella realizzazione di un cattivo quando questi o viene odiato senza mezze misure, o gli si riesce a dare una profondità che in prospettiva lo rende visibile come umano, nel bene e soprattutto nel male, ma comunque umano. Quest’ultimo è il caso in cui rientra Jafar. Partito con pochissima retrospettiva, abbiamo imparato nel corso degli episodi che è il figlio del sultano, e che il sultano è l’uomo che è tenuto imprigionato nel suo castello. Mentre allo stesso tempo sembra inevitabile odiare qualcuno che tiene in cella il proprio padre e che fa di tutto per fare del male a una giovane ragazza, è difficile rimanere così fissi sulla propria posizione quando vediamo che (almeno apparentemente) tutto quel che Jafar voleva era essere riconosciuto come un figlio dal proprio padre naturale. E’ infatti da questo rifiuto che parte tutto, e sicuramente rende il personaggio di Jafar un po’ più… non si può dire amabile, ma meno odiabile a priori!

Passiamo ora ad Alice e il padre, che hanno rappresentato l’altro blocco della puntata. Finalmente vediamo Alice avere a che fare con qualcosa e qualcuno che non sia Cyrus, e non credo sia un caso che ne sia uscita una puntata abbastanza bella. Grande interpretazione da parte di entrambi gli attori, che hanno reso molto credibile il loro incontro. Da parte di Alice mi riferisco all’incontro con il finto padre, mentre per quest’ultimo, è stato davvero toccante vedere che non si è nascosto dietro finti buonismi o scuse, ma che invece ha espresso in modo veritiero e chiaro quello che ha provato nel corso degli anni verso Alice. Credo che nessuno possa imputare qualche colpa ad Alice per avere utilizzato il secondo desiderio salvando il padre. Ma, come ha chiesto il Fante, quale sarà il prezzo? Ho personalmente la sensazione che la nuova moglie dell’uomo lo farà rinchiudere nel manicomio com’era stato fatto con Alice, ma spero sinceramente di sbagliarmi.

Parlando in generale dell’episodio, come dicevo inizialmente la puntata mi è piaciuta perchè non c’è stato spazio per le varie sdolcinatezze che trovo senza senso. E mi riferisco sia ad Alice/Cyrus che a Will/Anastasia. E’ normale e giusto che torneranno, ma spero che gli autori riescano a trovare una via di mezzo migliore rispetto a quella vista finora. Il potenziale c’è, si è visto in questo settimo episodio, speriamo non perdano ulteriore tempo e comincino a sfruttarlo a pieno!

Ci rileggiamo settimana prossima per quanto riguarda Once Upon a Time in Wonderland, l’appuntamento è per venerdì prossimo con il mid-season finale! A presto!

 

Once Upon a Time in Wonderland – Who’s Alice (S01E06) #OUATiW

L’episodio della scorsa notte di Once Upon a Time in Wonderland ha mostrato quel potenziale che la serie avrebbe se fosse scritta e sviluppata in un modo diverso. Se avete letto il libro di Lewis Carroll avrete avuto sicuramente l’impressione che Wonderland fosse il prodotto di un’assunzione di qualche droga… ammettetelo! Finalmente qualcosa di questo tipo si è visto anche nella serie, quando Alice si avventura nella Foresta Oscura.

ouatiw-710x400

Il mio giudizio generale continua ad essere negativo, ho sempre la sensazione che non stanno sfruttando un gran potenziale. Ma, almeno, durante questo episodio abbiamo visto qualcosa d’altro che non fosse “Tutto gira intorno al mio amore per Cyrus”. Questo aspetto è stato comunque presente, ma non in maniera così esclusiva. E già che sono sull’argomento, parliamone. Non so se sono l’unica, ma ho come la sensazione che Alice e Cyrus non siano nemmeno una coppia, tantomeno una per cui tifare. Non ci sono state fatte vedere le basi se non nel primissimo episodio, non ci hanno portato ad amarli, ce li hanno soltanto mostrati sperando e pensando che a noi sarebbe bastato quello. Per alcuni sarà anche bastato, per carità, non lo metto in discussione. Ma potevano usare più flashback nel corso di vari episodi per farci affezionare alla coppia e ai personaggi singolarmente. Oggi questo è accaduto con Alice, in realtà. Cyrus invece continua ad essere un’entità principesca in apparenza, ma di cui non sappiamo nulla a livello personale. Spero comunque che il team di autori esplorerà anche questo aspetto. Ora come ora, non riesco ad esaltarmi per la ricerca dei ragazzi uno dell’altra.

Passando agli aspetti positivi dell’episodio, ho adorato i flashback riguardanti il ritorno di Alice a Londra dopo l’apparente uccisione di Cyrus. Sarà che ci è stato offerto un break dai costanti effetti grafici computerizzati? (Anche per Londra!!!!) Non so, ma hanno aggiunto un gran significato alla storia. E’ stato interessante vedere Alice pregare il padre di crederle, e ora ha più senso anche la sua avventura a Wonderland. Probabilmente la sua testardaggine nel voler tornare e trovare Cyrus è anche dovuta al suo voler provare al padre che il genio di cui si è innamorata esiste, e che di conseguenza anche tutto quel che lei aveva raccontato era vero. Non ho ancora capito perchè ogni volta che c’è una matrigna di mezzo la devono far sembrare come una strega crudele e interessata a liberarsi di qualsiasi figlio nato dal precedente matrimonio. Ma è un discorso generale questo, non legato alla serie.

Detto questo, l’episodio si rivela essere molto positivo, a parte i problemi noti e stranoti. E’ stato finalmente rivelato un nuovo aspetto del personaggio di Alice che ce la rende un po’ più umana e vicina. Un personaggio per cui fare il tifo insomma, cosa che fino ad ora era mancata. Come interessante sembra essere la storyline del Fante e della Regina Rossa, che Will non si fosse più reinstallato il cuore l’avevamo un po’ capito tutti, ma questo porta a nuovi risvolti che se da una parte sono prevedibili, dall’altra possono risultare molto interessanti se raccontati nel modo giusto.

Senza dimenticare che Jafar è approdato a Londra ed ha rintracciato il padre di Alice. Che l’uomo cominci a capire di aver commesso un grande errore a non aver creduto alla figlia? Sono curiosa di vedere come si svilupperà questa storia, sarebbe divertente vedere il padre essere portato a Wonderland da Jafar e vedere come si comporterebbe in un universo che è praticamente opposto a quello in cui è abituato.

Per ora vi saluto e vi do appuntamento alla prossima settimana con il settimo episodio. Vi avviso inoltre che la produzione ha comunicato che il mid-season finale sarà l’episodio che andrà in onda il 12 Dicembre. Non è ancora ufficiale quando la serie tornerà, si parla di Marzo, ma sono ancora tutte supposizioni prive di conferme. Conferme che, appena diffuse, vi comunicherò!

Once Upon a Time in Wonderland – Heart of Stone (S01E5) #OUATIW

Altra settimana non positiva per Once Upon a Time in Wonderland ed i suoi spettatori. Puntata che non è stata giudicata in maniera positiva dalla critica, e visti i bassi ascolti, come dicevo la scorsa settimana, se non ci sarà un cambio di rotta tale da far crescere l’interesse, è probabile (non solo possibile) che la serie venga chiusa prima ancora del completamento della prima stagione.

ouatiw-710x400

Anche questa settimana nota dolentissima la grafica. Ho dato un’occhiata in giro per verificare se è una cosa che turba soltanto me o se effettivamente è un problema esistente, e quest’ultima è quella che va per la maggiore. Sono in molti a pensarla come me: se una serie viene ambientata a Wonderland, e cioè nel Paese delle Meraviglie, DEVONO esserci le Meraviglie, non un contorno in stile “pugno in un occhio”. Ma ho detto abbastanza la scorsa settimana a riguardo, non mi soffermerò quindi oltre.

Anche per quanto riguarda i contenuti di questo episodio però ci sarebbe ben poco da dire. Episodio che più prevedibile non si poteva. Soprattutto per quanto riguarda la storyline di Anastacia(la Red Queen) e Will, il tutto è stato gestito in un modo prevedibile e quindi noioso. Per di più incoerente. Quando i due hanno attraversato il portale per Wonderland erano ultramotivati per quanto riguarda la loro vita futura, il solito due cuori e una capanna, non-ho-bisogno-di-soldi-se-ho-te. Tipo 2 nanosecondi dopo il loro arrivo, Anastasia ha già un piano per rubare la Corona al Re e tornare poi nel mondo reale e ricavarci del denaro. No, scusate??? Non l’ho proprio capita questa cosa. Per non parlare del fatto che dopo massimo un giorno Anastasia voleva tornarsene indietro dopo mesi in cui programmavano il loro addio alla vita di tutti i giorni. Per non parlare del fatto che poi sposa il Re (dopo essere stata colta sul fatto mentre tentava di rubare i gioielli) dopo altri 2 nanosecondi (con il povero Will che scopre del tradimento quando vede Anastasia affacciarsi al balcone al braccio del Re)? Per non parlare -parte 2- che uno sviluppo simile si è già visto in Once Upon a Time con Cora.

Evvabbè dai. Si è fatta perdonare quando ha utilizzato la polvere magica procuratale da Alice per riportare Will al suo stato di essere umano, e non di essere statuario.

Cosa che invece mi è piaciuta tantissimo è la creepy-baby-Alice che la Alice di oggi vede quando precipita in un dirupo mentre cerca di attraversarlo (durante quella stupenda idea di un’alleanza con la Red Queen). Lasciando perdere il fatto che se una qualche menzione di fisica esista in questo show, Alice sarebbe bell’è che morta, la ritroviamo sul fondo del dirupo sana e salva, e qui incontra sé stessa da bambina. Già, ma la Alice che vede non è la tenera e dolce bambina a cui la Disney ci ha abituato.. è una Alice in stile The Ring! Ed ho amato questa scena, è stata davvero d’impatto e… strana, in qualche senso? Un po’ inquietante, se vogliamo. Poi, purtroppo, il tutto è svanito nel solito test che viene fatto per capire le vere intenzioni di qualcuno. Sigh, mi ero già affezionata a questa piccola stronzetta.

Chiudiamo con alcune considerazioni:

  • Finalmente vedremo Cyrus fare qualcosa oltre che starsene chiuso in gabbia.
  • Perchè Alice non esprime il desiderio che Cyrus venga portato al suo fianco tutto intero? Non capisco quale conseguenza terribile potrebbe portare.
  • Sono l’unica a pensare (ad essere sicura) che l’altro uomo imprigionato nel palazzo di Jafar sia suo padre?
  • Scommettiamo che Cyrus e Alice riusciranno a non trovarsi nemmeno questa volta?

See you next week, folks!

Once Upon a Time In Wonderland – The Serpent (S01E04) #OUATiW

Ho una confessione da fare. Ho cercato di resistere, di tapparmi la bocca… ci ho provato, davvero! Ma niente, mi trovo costretta a cedere……………… ma chi diavolo fa le grafiche di Once Upon a Time in Wonderland???????????????

ouatiw-710x400

Così comincia la recensione del quarto episodio, The Serpent. Sì, perchè fino ad ora ho dato ai grafici il beneficio del dubbio… magari è una serie nuova, magari sono esperimenti, magari le cose miglioreranno… ma magari anche no. Questo episodio credo che graficamente sia il peggiore, in molte scene ho letteralmente scosso la testa, si vedevano perfino i contorni sfocati dei personaggi in contrasto con gli sfondi cartooneschi. Ed è vero che una serie non è solo questo, ma è anche questo. E qui siamo a livelli imbarazzanti. OUAT in Wonderland potrebbe avere una trama da paura, degli attori stupendi e dei dialoghi ancora migliori… ma rimarrebbe difficile da guardare. Sì, perchè a questo punto si tratta proprio di difficoltà. Non sono una che sta a fare le pulci alle serie televisive, ma perlomeno devono essere guardabili! Qui non ci siamo proprio, se non cambieranno le cose credo che i rumor riguardanti la cancellazione della serie rimarranno rumors ancora per poco.

Chiusa questa parentesi, che è tonda quadra e graffa messe insieme, passiamo al contenuto dell’episodio. Ci sono stati (finalmente) dei movimenti nella trama. Non dimentichiamoci infatti che il progetto originale prevede un’unica serie composta da 13 episodi, ed era quindi l’ora che Alice esaudisse almeno uno dei tre desideri che ancora custodisce con cura. Come avrete visto, il desiderio è stato speso per salvare la vita al Fante, anche se devo dire… ma esprimere qualcosa d’altro no? Ora, capisco che legare la propria vita a quella del ragazzo poteva sembrare una cosa accettabile da fare. Ma desiderare che a Will non fosse fatto del male? Non sarebbe di pietra a quest’ora!!!!! A proposito, ho bisogno che torni alle sembianze originali più o meno ieri, è il personaggio migliore della serie, e a mio parere necessario: BRING THE KNAVE BACK.

Altra cosa che non mi è piaciuta, e che in generale non mi piace della serie: TUTTO è collegato ad una precedente relazione. Alice che si avventura a Wonderland per ritrovare il suo amato Cyrus, il Fante che prima arriva nel Paese delle Meraviglie con Anastasia e poi lo lascia per lo stesso, ma opposto motivo. E ora vediamo Jafar che, nonostante i flashback inizialmente mostrassero una storia interessante e promettente, inizia una relazione con la sua mentore per poi tradirla senza alcuna pietà e addirittura trasformandola nello scettro a forma di serpente che si porta sempre dietro. (A proposito, qualcuno rompa questo incantesimo, sono curiosa di vedere il loro confronto.) Ora, va bene che prese singolarmente possono essere idee carine e magari anche interessanti, ma nell’ambito di una serie televisiva sono cose viste e straviste e, non so, potevano sforzarsi un po’ di più. Sembra sempre che i personaggi abbiano bisogno di un’altra persona per essere motivati a fare qualsiasi tipo di intervento o avere qualsiasi tipo di iniziativa. E se non l’avevate capito, sì, io sono single… e lo rivendico con orgoglio!

Anche questa settimana è arrivata alla conclusione, con un po’ d’amaro in bocca per l’estremo potenziale non sfruttato che questa serie continua a mostrare, vi saluto e vi do appuntamento a lunedì con la recensione di Once Upon a Time! 

Once Upon a Time in Wonderland – Forget Me Not (S01E03) – #OUATiW

Bentornati su TV and Comics, oggi è il giorno di Once Upon a Time in Wonderland per quanto mi riguarda, e quindi non perdiamoci in inutili chiacchiere e cominciamo subito con il terzo episodio, intitolato: Forget Me Not.

ouatiw-710x400

Episodio che si concentra molto sul Fante di Cuori e sul suo passato, e che ci fa vedere il suo personaggio sotto un’altra luce.

Iniziamo quindi con un flashback, e vediamo che non ci troviamo a Wonderland, ma nella Foresta Incantata. Grazie a un trucco di Little John e Fra Tuck, un uomo incappucciato ruba alcune borse da una carrozza. L’identità dell’uomo viene rivelata nella scena successiva, quando Robin Hood e i suoi uomini sono raccolti intorno a un falò e accolgono nel loro gruppo il nuovo arrivato, che ha evidentemente superato la prova. Si chiama Will Scarlett, ma noi lo conosciamo come… il Fante!

Torniamo al presente, dove Alice e il Fante sono ancora alla ricerca di Cyrus, ma ora sono anche intenzionati a scoprire chi è arrivato alla Lampada prima di loro. Per fare questo, utilizzeranno i “Forget-Me-Knot”, che apparentemente possono aiutarli nella loro missione. Prima, però, devono trovarne. Si trovano infatti nella dimora del Brucaliffo, e a quanto pare non sarà così facile ottenerne qualcuno.

1

I due però, dopo essersi recati sul posto, scoprono che il Brucaliffo non è in possesso di quei ‘nodi’, ma comunque gli indica, previo accordo secondo il quale il Fante dovrà rimanere suo prigioniero, il luogo dove potranno trovarli: nella Foresta dei Sospiri. Lì, infatti, dovranno cercare Grendel (della Leggenda di Beowulf) e rivolgersi a lui per averne un po’.

In un altro flashback, vediamo il Fante che convince Robin a fare irruzione nel castello di Malefica per rubare l’oro, e soltanto l’oro, per poi darlo ai poveri. Robin si fa convincere, ma nella scena successiva scopriamo che in realtà il Fante è voluto entrare nel gruppo di seguaci di Hood per poterci guadagnare qualcosa, e poter poi fuggire insieme alla sua amata, che presumiamo sia la famosa Anastasia. E’ proprio quest’ultima che sembra interessata a quel ‘guadagno’, che poco dopo si rivela essere uno specchio.

Nel presente, intanto, Alice e il Fante raggiungono l’abitazione di Grendel, ma prima di arrivarci cadono in una trappola e li ritroviamo subito dopo, quindi, immobilizzati in cucina. Poco dopo assistono finalmente all’azione di uno dei nodi, quando vedono Grendel seduto su una sedia intento ad ammirare quel che accade all’interno del nodo. Ci sono due giovani, infatti, che sembrano essere gli ultimi abitanti di quel luogo.

2

Il Fante capisce che la donna all’interno del nodo è colei che Grendel amava, e che il suo aspetto è un risultato del continuo appigliarsi a un passato che ormai non esiste più. Cerca quindi di spingere su questo punto e gli dice che deve andare avanti, che anche lui sa cosa significa perdere qualcuno ma che quello è l’unico modo.

3

Mentre inizialmente la tattica sembra funzionare, in seguito Grendel se ne va lasciando i due che di lì a poco riescono a liberarsi delle corde che gli imprigionano le mani. Provano a scappare, ma appena aprono la porta, si trovano davanti un enorme e feroce animale, e fanno quindi dietrofront. L’animale però sfonda la porta e si mette alla ricerca di Alice e Will, che sfruttano a loro favore il nodo per creare un’illusione ottica che lo confonde, e successivamente utilizzandolo come cappio quando l’animale cade nella trappola e riescono ad ucciderlo, salvando di conseguenza Grendel che come ricompensa dona ad Alice il nodo.

Altro flashback, in cui prima sentiamo Malefica che intima al gruppo di ladri di restituire il maltolto, tranne l’oro. Robin quindi si infuria e pretende di sapere chi ha disubbidito ai suoi ordini di prendere solo e soltanto oro dal castello. Lo scopre il mattino dopo, quando si apposta vicino al campo e scopre Will che tenta di allontanarsi con un sacco che contiene lo specchio. Obbligato a fornire spiegazioni, dice a Robin che ha i suoi motivi per aver sottratto quello specchio magico.

4

A casa di Grendel, intanto, arrivano la Regina Rossa e Jafar che chiedono di sapere chi è stato ad uccidere l’animale. Con la promessa di riportare in vita sua moglie se avranno successo, riescono a farsi dire da lui che si trattava di Alice e il Fante. Al suo nominare quest’ultimo, la Regina sembra avere un attimo di esitazione. Che i due si conoscano già?

Grendel avanza quindi la richiesta che il suo desiderio, di essere riunito con la moglie, venga esaudito. Jafar non esita oltre e, invece di riportare in vita lei, lo uccide.

Torniamo ora ad Alice, che in compagnia del fedele compagno è arrivata al luogo dove la Lampada è stata seppellita. Mentre utilizzano il nodo per scoprire chi è stato a rubarla, hanno una brutta sorpresa: vedono infatti che l’autore del furto è il Bianconiglio, che li ha traditi per consegnare poi il bottino alla Regina Rossa.

5

Dopo aver fatto questa scoperta, i due decidono di non riportare il nodo al Brucaliffo, ma di bruciarlo.

Ultima scena dell’episodio, e si tratta di un’ulteriore flashback. Vediamo Will arrivare alla propria abitazione e chiamare l’amata Anastasia. La ragazza esce e… scopriamo che si tratta della Regina Rossa! Esatto, proprio lei!

6

Ecco spiegato l’esitazione che la Regina ha avuto quando il Fante è stato nominato. Scopriamo inoltre che lo specchio magico serviva ai due per essere trasportati in un mondo lontano, possibilmente magico, dove poter vivere felici ed essere liberi. Questo posto è Wonderland.

Che il Fante si senta responsabile dell’attuale tirannia nel Paese delle Meraviglie, per essere stato lui a portare lì la Regina?

Speriamo di scoprirlo presto! Intanto vi segnalo una curiosità: la Regina Rossa, in una scena con Jafar, nomina “Sarlacc” come se fosse una cosa normalissima. Per chi non lo sapesse, Sarlacc è una creatura onnivora, somigliante a una pianta, presente nella saga storica di Star Wars. Che sia un indizio? Dobbiamo aspettarci un seguito? Beh, sinceramente non so se sperarlo o meno, visto la qualità delle grafiche, soprattutto quando i nostri si trovano a vagare per i sentieri di Wonderland!

Beh, staremo a vedere… settimana prossima si salta, quindi vi do appuntamento per Venerdì 8 Novembre con la prossima recensione di Once Upon a Time in Wonderland!

 

Once Upon a Time in Wonderland – Trust Me (S01E02) #OUATiW

Nessuno credette ad Alice quando raccontò delle sue avventure a Wonderland. Di come si innamorò di un genio chiamato Cyrus o di come la Regina Rossa li separò. Venne rinchiusa in un manicomio… e quindi, il Fante di Cuori ed io l’abbiamo riportata a Wonderland per cercare il suo vero amore. In molti cercheranno di ostacolarla… ma l’avventura di Alice, è appena cominciata!

Così inizia, attraverso un resoconto del Bianconiglio, il secondo episodio di Once Upon a Time in Wonderland. Beh, perchè perdere tempo quindi? Cominciamo subito con la recensione!

ouatiw-710x400

Molti anni fa, ad Agrabah… vediamo Jafar entrare nella dimora di un mercante e, dopo aver apprezzato il suo giaciglio e il fatto che abbia due cammelli all’esterno, gli chiede se quella fortuna è dovuta a un qualche genio che esprime desideri. L’uomo dapprima nega, ma poi viene colto da Jafar proprio mentre sta esprimendo uno di quei desideri: desidera, infatti, che il genio se ne vada, il più lontano possibile da Agrabah. Quel posto è Wonderland, ed è quindi così che il genio ci arriva. Jafar tenta di afferrarlo ma arriva troppo tardi.

1

Dopo la sigla, vediamo Alice e il Fante discutere sul come e dove trovare il Genio. Alice suggerisce che, siccome sa dove si trova la Lampada Magica (una serie di flashback ci mostrerà poi i due giovani innamorarsi e decidere il luogo dove nasconderla), una volta trovata esaudiscano i desideri e, in quel modo, il Genio apparirà sicuramente, e potranno quindi decidere il miglior modo per liberarlo. Il Fante le fa notare che se lui esprime i desideri, il Genio apparterrebbe a lui… ed Alice risponde che in quel caso dovrà fidarsi di lui. Il Bianconiglio, nel frattempo, si è finto addormentato mentre in realtà sta origliando la conversazione e la riferirà in seguito alla Regina Rossa.

2

Alice e il Fante, quindi, cominciano a dirigersi verso il luogo dove è tenuta la Lampada, ma devono ben presto fermarsi quando si imbattono in un enorme lago. Alice suggerisce di superarlo a nuoto, ma è fuori discussione: il Fante, infatti, non sa nuotare. Suggerisce quindi di chiamare la Fata e farsi trasportare dall’altra parte grazie alla polvere magica; anche qui il Fante sembra titubante, e scopriamo ben presto il motivo: non appena la Fata arriva, gli assesta due begli schiaffi! I due si conoscono già, quindi… nonostante queste vecchie ruggini, la Fata li porta dall’altra parte del lago.

O meglio… li porta a metà del lago! Poi dimostra che non ha propriamente perdonato il Fante per qualsiasi cosa sia successa tra loro. Lo fa cadere, infatti, in acqua e Alice è costretta a seguirlo per salvarlo, dato che non è in grado di nuotare. Non si capisce bene da dove sia saltata fuori, ma fortunatamente vicino al luogo dove sono caduti si trova un’isoletta, ed è lì che si rifugiano.

L’isola però, si rivela essere viva… più precisamente, si rivela essere una tartaruga marina! Esatto, avete capito bene… sembra che i nostri abbiano trovato il modo di attraversare il lago.

3

Arrivati a terra, trovano ad aspettarli la Fata, ed il Fante prova a scusarsi, ma senza successo. Lei, infatti, gli dice che non crede abbia un cuore, probabilmente perchè Anastasia gliel’ha consumato. Vediamo che il commento ferisce il Fante, che suggerisce di lasciare il passato alle spalle e andare ognuno per la sua strada. Che la Anastasia a cui si fa riferimento sia quella del film Disney? La zarina russa? Vedremo!

Alice e il Fante arrivano al luogo dov’è sepolta la Lampada, ma lì vedono Jafar, arrivato prima di loro. Fortunatamente per loro, Alice rivela che la Lampada in realtà non è nascosta lì, ma era tutta una finzione per capire di chi può fidarsi, e per verificare chi sono i suoi nemici. Ben fatto, Alice!

Ma ora si parte verso la vera destinazione! Ma anche stavolta, una volta arrivati li attende una brutta sorpresa: la lampada, infatti, è sparita.

4

Durante l’episodio ci vengono mostrate varie interazioni tra Jafar e la Regina Rossa, onestamente non molto degne di nota. Ci basta sapere che la Regina ha scoperto che Jafar tiene nascosto il Genio nel suo palazzo, e quindi non gli rivelerà il luogo dov’è nascosta la Lampada. Viene poi rivelato che lei ne è a conoscenza perchè il Bianconiglio, tempo prima, aveva seguito i due ragazzi, e quindi visto dove avevano sepolto la Lampada.

Alice, ormai certa che Cyrus abbia tradito la sua fiducia, è pronta ad abbandonare la missione. Ma proprio in quel momento, le viene recapitato un messaggio proprio da parte del Genio (che glielo ha inviato grazie alla magia): le chiede di lasciare Wonderland, perchè troppo pericolosa. Lei, ovviamente, non lo ascolta e, anzi, gli ritorna il biglietto dicendogli che sta arrivando a salvarlo.

5

E così si chiude questo episodio, lasciandomi con un po’ d’amaro in bocca. Non ho mai amato le serie televisive incentrate solamente su una coppia, e purtroppo questo sembra essere il caso di questo spin-off di Once Upon a Time. Spero di sbagliarmi e che riescano a tenere alto l’interesse… e spero anche migliorino gli effetti grafici!

Bene, that’s all folks, alla prossima! 

Once Upon a Time in Wonderland – Down the Rabbit Hole (S01E01)

ouatiw-710x400

In una Londra vittoriana, la giovane e bella Alice ritorna a casa, dove tutti la credono morta, e racconta la storia di un mondo parallelo che esiste aldilà della tana del coniglio: un misterioso genio, un gatto invisibile, un bruco che fuma narghilè e carte da gioco parlanti sono solo alcune delle cose stupende che sostiene di aver visto in questa meravigliosa e impossibile avventura.

alice

Alice origlia una conversazione tra il padre e un dottore, e sente i due discutere sul fatto che le cose che racconta non possono essere vere, e di conseguenza deve sicuramente essere diventata pazza. La ragazza decide quindi di tornare a Wonderland per portare con sé una prova che quel mondo esiste veramente, e non è frutto della sua immaginazione.

bianconiglio

Ci spostiamo poi al tempo presente, a Storybrooke, dove fanno la loro apparizione il Fante di Cuori e il Bianconiglio. I due rivelano di essere tornati da Wonderland per aiutare qualcuno… Alice. Il suo racconto, infatti, l’ha portata a finire in un manicomio, dove i dottori, in particolare il Dr. Lyndgate, intendono curarla con un trattamento che le farà dimenticare ogni cosa. In vari flashback ci viene mostrato come la ragazza riesca a trovare la bottiglia in cui vive il genio, chiamato Cyrus, che verrà in seguito liberato dalla stessa Alice, e i due ragazzi finiranno per innamorarsi. Gioia che dura ben poco però, e che viene spezzata quando la Regina Rossa, con i suoi uomini, individua i due e li separa, gettando Cyrus nel Mare Bollente. Alice sembra pronta a mettersi tutto alle spalle, firmando i documenti per iniziare la cura, ma dentro di sé sa bene che tutto quel che ha raccontato lo ha vissuto davvero.

firma

Proprio all’ultimo momento, però, il Fante di Cuori e il Bianconiglio la salvano da un destino che sarebbe per lei segnato. Insieme, i tre intraprenderanno un viaggio attraverso la tana del Bianconiglio diretti a Wonderland, il Paese delle Meraviglie, dove niente è impossibile. Pronti ad iniziare quest’avventura?

bianconiglio2

E finalmente, eccoci! La famosa e tanto sognata Wonderland. Mentre il Bianconiglio atterra senza problemi su un pontile, Alice e il Fante finiscono nella Palude Glassata, che funziona un po’ come le sicuramente meno favolose sabbie mobili. I due riescono comunque a liberarsi, e Alice riesce a convincere il Fante a rimanere per aiutarla nella ricerca di Cyrus, e in cambio riceverà uno dei tre desideri che la ragazza ha conservato per tutto questo tempo. Il coniglio, nel frattempo, se n’è era andato per cercare aiuto… apparentemente. Sulla sua strada, infatti, incontra la Regina Rossa che lo rimprovera di essere in ritardo, e di tutta risposta il coniglio le assicura che è partito non appena possibile.

E infatti, la scena successiva ci porta direttamente nella dimora della Regina Rossa, dove è in corso un dialogo tra quest’ultima e il Bianconiglio. I conti, per la Regina, non si sono chiusi con il ritorno di Alice a Wonderland. Pretende che lui, infatti, le riferisca tutto ciò che riguarda la ragazza: dove si trova, cosa sta facendo o dicendo. Se non lo farà, diventerà “ornamento in quella stessa stanza”.

reginarossa

La scena successiva ci introduce un altro dei principali interpreti di questo spin-off: Jafar, che si presenta alla dimora-scacchiera della Regina e tra i due inizia un botta e risposta dal quale capiamo che l’accordo prevede il ritorno di Alice a Wonderland per far sì che la ragazza ritrovi il genio, e con lui la bottiglia magica che permetterebbe ai due di avere tre desideri a disposizione.

jafar

Inizialmente sembra che Jafar voglia sbarazzarsi della Regina, dato che la sua parte del piano (portare Alice a Wonderland) è terminata, ma poi ci ripensa quando gli viene fatto notare che non si trovano ad Agrabah, e che senza il suo aiuto non riuscirà mai a rintracciare la ragazza.

Jafar se ne va poi sul famoso tappeto volante che nella versione Disney appartiene ad Aladdin.

tappeto

Alice e il Fante, nel frattempo, sono ancora alla ricerca della casa del Cappellaio Matto, fin quando Alice decide di salire su un albero per poter vedere intorno a sé con un po’ di prospettiva e localizzare così l’abitazione. Mentre lei si arrampica, però, il Fante si impossessa delle scarpe dove sono racchiusi i desideri e fugge. Sull’albero, invece, Alice incontra il Gatto del Chesire, e facendogli notare che è cambiato molto dall’ultima volta, lui gli risponde che tutto, compreso il Paese delle Meraviglie è cambiato, ora tutto è estraneo.

stregatto

Le intenzioni dello Stregatto, effettivamente, non sono delle più felici, visto che prova a mangiarsi Alice. Viene fermato dal Fante che, tornato sui suoi passi, gli lancia un frammento di fungo magico che lo ridimensiona, facendolo rimpicciolire. Segue poi una simpatica diatriba tra i due in cui il Fante sottolinea ad Alice che si dovrebbe concentrare sul fatto che è tornato a salvarle la vita, non sul fatto che le ha rubato i desideri!

Poco dopo essersi rimessi in cammino, raggiungono finalmente la casa del Cappellaio, dove ritrovano anche il Bianconiglio, ma di Cyrus non c’è traccia. Almeno finchè Alice non esce sul prato adiacente l’abitazione e nell’erba ritrova l’amuleto che era stato del genio. Si mettono quindi alla ricerca del ragazzo con rinnovata fiducia.

amuleto

L’episodio si chiude rivelandoci che Cyrus, quando fu scagliato nel Mare Bollente dalla Regina Rossa, venne salvato grazie al tappeto volante da Jafar, e proprio nel palazzo di quest’ultimo si trova prigioniero.

Avete già visto la puntata? Che ne pensate? Personalmente mi è piaciuta molto, ha messo le basi in modo non noioso (cosa che spesso accade, nei pilot.) e poi si sa, Wonderland ha sempre il suo fascino! Grafica leggermente da migliorare, ma comunque ottimo punto di partenza.

TRIVIA:

  • Il titolo dell’episodio prende il nome dal primo capitolo del libro a cui lo spin-off è ispirato: “Le Avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie” di Lewis Carroll.
  • Nella scena iniziale si vede la piccola Alice raggiungere Wonderland. Come si può notare dai vestiti, è un chiaro riferimento alla versione Disney della storia.
  • Viene nominato il Cappellaio Matto, che come sappiamo è interpretato da Sebastian Stan in Once Upon A Time. Stan è tuttora impegnato per le riprese di Captain America, ma gli autori della serie non hanno escluso una sua apparizione nel corso degli episodi.

CAST:

Alice: Interpretata da Sophie Lowe, Alice è la protagonista di questo spin-off. La chiamata per i casting la descrive come “Una ragazza ventenne e britannica, giovane ma con una vita difficile alle spalle, e che porta con sé delle cicatrici emotive. Nonostante cerchi di nasconderlo, possiede un cuore generoso.”

Fante di Cuori: Interpretato da Michael Socha, descritto nei casting come “un avventuriero sardonico, un uomo d’azione, solitario e rubacuori – il classico vagabondo. La sua spavalderia non basta a nascondere il fatto che egli è fermamente leale e con forti valori morali.”

Cyrus: Interpretato da Peter Gadiot. “Amahl, proveniente dal Medio Oriente, attraente e sentimentale. Nonostante sia ottimista, il che gli da un’aria sognante Zen, ha un fuoco interiore. Viene anche descritto come l’interesse amoroso di Alice, avvolto da un alone di mistero”.

Regina Rossa: Interpretata da Emma Rigby, questo personaggio viene spesso confuso con quello della Regina di Cuori, dal quale invece la separano molte differenze. Come lo stesso Lewis Carroll ha detto, mentre la Regina di Cuori è una sorta di “incarnazione della passione ingovernabile, una furia cieca e senza scopo”, la Regina Rossa è sì una furia a sua volta, ma di una tipologia diversa: “la sua passione deve essere calma, e fredda. Deve essere formale e rigorosa, ma senza cattiveria. Pedante al massimo, rappresenta il concentrato di tutte le regine”.

Jafar: Interpretato da Naveen Andrews, questo personaggio viene solitamente associato ad Aladdin in quanto suo antagonista, mentre qui lo ritroviamo a Wonderland.

Bianconiglio(voce di John Lithgow)

Stregatto (voce di Keith David)

Brucaliffo (voce di Iggy Pop)