Dracula – Four roses (S1E09) Let there be light (S1E10)

Giunge – finalmente, per quanto mi concerne – a conclusione questa prima e probabilmente unica stagione del drama targato NBC ispirato al personaggio nato dal genio di Bram Stoker, Dracula.

933951_455427441235461_629661885_n

Non voglio tornare a ripetere le solite cose che ho già detto e ridetto fino alla nausea oramai, ma voglio dire comunque che è un vero peccato che questa serie si sia mostrata all’altezza delle aspettative del grande pubblico solamente negli ultimi due episodi, tra cui quello conclusivo.

Come detto, il dado è tratto e la stagione è finita.. Un bel finale, pullulante di infamia se vogliamo, in cui Harker ha dato fondo a tutto lo squallore di cui si è dimostrato capace negli ultimi episodi. Diciamo che forse quella di Harker è stata la metamorfosi più eclatante.. E’ passato in completa scioltezza da fidanzatino integerrimo a puttaniere senza scrupoli che gioca per l’Ordine del Drago.

Solo una cosa non cambia mai in questo tipo di drama: l’amore trionfa, e così troviamo finalmente Mina tra le braccia di Gratson.. Non prima di aver rischiato la vita, questo mi sembra quasi superfluo farlo presente.

Il cattivo diventa buono – per così dire – e il buono diventa cattivo, è un risvolto abbastanza standard. E così ci troviamo con un Van Helsing che volta le spalle a Dracula dopo aver rapito e vampirizzato due bambini. In tutto questo: e la cattiva? Naturalmente, lady Jane muore. E nel modo peggiore per una cacciatrice: uccisa dal vampiro a cui stava dando la caccia.

Possiamo dire che, allo stato attuale delle cose, una seconda stagione potrebbe anche mostrare dei risvolti abbastanza interessanti.. Non so come la vediate voi, ma un’alleanza tra Van Helsing e Harker contro Grayson/Dracula potrebbe essere un qualcosa di interessante.

Quel che è certo è che nel caso di un rinnovo possiamo augurarci solamente che qualcuno metta una mano in testa al creative team, perché uno scempio come quello di questa stagione sarebbe improponibile.

Annunci

Dracula – Come die to me (S1E08)

Mancano solamente due episodi alla conclusione di questa serie, la cui sorte sembra ormai inesorabilmente scritta. I tempi stringono, le parti in gioco alzano il tiro, in attesa di quella che sarà la resa dei conti definitiva.

933951_455427441235461_629661885_n

Questa serie è destinata a entrare nella storia come la serie più scostante e più altalenante dell’intero panorama televisivo. E questo episodio non ha fatto eccezione, mostrandosi costante all’incostanza dell’intera serie. Il potenziale era alto, anzi diciamo altissimo: un navigato e ritrovato Jonathan Rhys Meyers era un biglietto da visita non indifferente come presentazione.. La cosa più spiacevole è che la parte più utilizzata del buon Jonathan sia stata quella lombare più che quella del talento, e dire che lì ce n’è tanto di talento!

L’episodio si è mostrato sconclusionato e fine a sé stesso, unico fil rouge della serie se vogliamo. Di buono c’è che si è rivisto un po’ di sangue, elemento ampiamente annunciato dagli autori ma in concreto scarsamente impiegato. La premessa di “Much blood, much sex” aveva ingannevolmente fatto quasi pensare a un drama in stile HBO, alla Game of Thrones tanto per intenderci, ma la sostanza è stata ben altra: tanto sesso, poco sangue.. Che è la componente che più ci si aspetta in una serie TV dedicata ad un vampiro.. Che dire? Ci aspettavamo Dracula, ci siamo trovati una specie di Edward Cullen in versione virile.

La stretta finale è comunque ormai alle porte: l’Ordine del Drago ha sferrato il suo attacco, stessa cosa ha fatto Grayson.. Perché sì, anche se sembra impossibile crederlo, tra le mille vicissitudini amorose che travolgono i nostri rimane anche un esiguo margine per inserire i veri obiettivi posti in essere dalla serie.

Credo di non allontanarmi troppo dalla realtà nel considerare questa serie come quella col più grande potenziale inespresso.. Su di essa c’è stato un totale e indistinto sperpero di tempo, energie, aspettative che potevano essere mantenute, ma che una pessima gestione del progetto ha portato al tracollo più assoluto.

Dracula – Servant to two masters (S1E07)

Le vacanze volgono al termine, e con esse anche la pausa di alcune serie TV. La prima a fare il suo ritorno sul piccolo schermo è Dracula, che ci propone il settimo dei dieci episodi in programma.

Dracula_tv_series_titlecard

Speravo di aprire il nuovo anno con una buona valutazione, con quello stimolo e quel piglio positivo che facesse venire a me la voglia matta di scrivere e a voi la voglia matta di leggermi.. Bhé, le mie speranze sono crollate e questo episodio ha segnato il declino assoluto della serie. Sì, perché quando è il protagonista, colui che dà il nome alla serie a crollare, il resto non può che colare inesorabilmente a picco insieme ad esso. L’aspetto umano di Dracula/Grayson è emerso ancora una volta e lo ha fatto nel modo peggiore, restituendoci l’immagine di un Dracula succube di sé stesso e totalmente travolto dall’emotività. Sì proprio lui, proprio il temibile e terrificante Dracula. Volendo, non è nulla di diverso dagli episodi precedenti.. C’è infatti una certa coerenza in tutti gli episodi.. Anche se questo porta a forti divagazioni sul tema, e il vendica(T)tivo Dracula, depredato del suo grande amore dall’Ordine del Drago, accantona ogni proposito belligerante e si abbandona al corteggiamento selvaggio di Mina.
Che poi, volendo essere puntigliosi, anche lo stravolgimento temporale è qualcosa di clamorosamente osceno: come può, nella Londra di fine ‘800, accadere che una coppia pomici liberamente per strada? O che una ragazza, già promessa ad un uomo, si possa concedere il lusso di passeggiare da sola con un uomo che non è il suo promesso? Realisticamente parlando, non può. Televisivamente, può. Ammettiamolo, la serie non funziona, e poco fa l’effetto Rhys Meyers che dispensa colpi di reni e scene di nudo senza alcuna remore.. Può essere gradevole agli occhi, ma ai fini della storia lascia il tempo che trova, per non parlare di come inevitabilmente porti a inutili paragoni tra questa serie e The Tudors.
Tutto sta andando a rotoli, incluso l’idillio tra Grayson e Harker; è proprio questo ad innescare una serie di sfortunati eventi che generano scompensi sia nella storia in generale che in Grayson nello specifico, con l’Ordine del Drago che inizia a rispondere colpo su colpo. Giunti a questo punto, non si può che dare il triste – ma non troppo – annuncio del definitivo inabissamento della serie. Mancheranno anche tre episodi alla conclusione vera e propria, ma il tutto è ormai troppo impostato su una linea assurda e priva di ogni logica da far sì che sia folle pensare che qualcosa possa cambiare.

Dracula – The devil’s waltz (S1E05)

Dopo una settimana di pausa per lasciare spazio alle celebrazioni per l’anniversario dell’assassinio di JFK, torna finalmente Dracula a svelarci un po’ di interrogativi rimasti in sospeso per due settimane.

dracula-poster

Nel giorno in cui il mondo rende omaggio a Paul Walker, prematuramente deceduto durante una corsa di auto organizzata dalla sua fondazione per raccogliere fondi da destinare alla popolazione filippina (e lo dico per mettere a tacere un po’ di stronzi che stanno dicendo lo scibile su Paul), noi di Tv And Comics riteniamo che, dopo un più che dovuto messaggio di saluto comparso sulla nostra Pagina Facebook, non ci sentiamo in dovere di essere retorici o ipocriti fermando il nostro ‘piccolo mondo’. Sono dunque qui a raccontarvi dell’episodio che, personalmente, aspettavo da qualche settimana: un episodio che segnasse un punto di svolta per questa serie che stava scivolando nell’oblio più completo. Il mio rammarico per questa svolta sta nel fatto che, a segnarla, sia stato il mio personaggio preferito: Renfield.

Nell’ultimo episodio lo abbiamo visto cadere in una trappola e venire portato via con la forza da alcuni uomini al soldo dell’Ordine del Drago, e durante la prigionia ha patito le peggio sofferenze, fino a quando Mr. Grayson tiene fede a dodici anni di amicizia e fiducia irrompendo nel luogo in cui è imprigionato Redfield. Naturalmente, non prima di aver compiuto una vera e propria mattanza dei suoi carcerieri.

Ma è un grande giorno anche per un’altra ragione: Calfax ospita la festa per il fidanzamento di Mina e Jonathan. Jonathan si lancia nel dovuto discorso di ringraziamento al padrone di casa, Alexander appunto, e gli concede l’onore di aprire le danze con la sua futura sposa. Mossa sbagliata, ma ovviamente non poteva sapere che la sua promessa aveva fatto un sogno molto intenso riguardante Alexander.. Abbastanza intenso da farla vacillare riguardo al suo fidanzato, e se vogliamo aggiungerci anche le attenzioni particolari che Lucy le riserva, e il cervello della povera Mina è cotto e mangiato. Dopo una prima fase di legittimo imbarazzo, Mina e Grayson si abbandonano ad un ballo appassionato che desta scalpore e pensieri maliziosi nella mente di tutti i presenti.

E non scordiamoci quello che è il ‘pallino’ del nostro Mr. Grayson: camminare alla luce del sole. I progressi fatti finora da Van Helsing però si rivelano inutili: per far sì che un vampiro resista alla luce del sole, occorre far nuovamente battere il suo cuore immoto. Van Helsing quindi compie ulteriori test in tal senso, e come cavia usa una vampira che Dracula gli ha portato personalmente per la prova. La prova si rivela un ennesimo fallimento: il cuore della vampira, dopo essere stato esposto a una scarica da 3000 volt, riparte.. Ma il suo palpitare è effimero, svanisce pochi attimi più tardi e la vampira finisce in cenere.

Il prossimo episodio, Of monsters and men (sesto dei dieci in programma), si preannuncia altrettanto imperdibile. Prima di lasciarvi, vi ricordo che domani si apre una settimana di grandi appuntamenti, a partire da domani con il mid-season finale di The Walking Dead. Non mancate!!!

#Dracula – From darkness to light (S1E04)

“A volte si deve sacrificare un cavaliere per catturare una regina”

dracula-poster

Quarto episodio dei dieci ordinati dalla CBS per questa nuova serie che, nonostante si sia presentata a mio avviso più che bene, continua a rilevare cali di ascolto da parte del pubblico dell’emittente. Per gli amanti dei numeri, infatti, la serie ha rilevato un calo di 2.300.000 spettatori dal pilot a questo episodio. Un calo, a conti fatti, di quasi il 50% (5.260.000 al pilot, 2.960.000 al quarto). Eppure il signor Grayson non ci fa mancare niente: azione, emozione, acume, sesso.. Ma sembra che questa non si stia rivelando una formula vincente come invece ci si poteva aspettare. Tutti vediamo la forzatura della storia, e ritengo che per quanto questa serie possa piacere, è difficile associare Dracula a una vittima che cerca vendetta.

1

E’ un po’ un gioco di scambi di potere: c’era una volta Dracula con tutta la sua malvagità, è arrivato l’Ordine del Drago e l’ha annientato.. Oggi, l’Ordine del Drago è alla vetta e un piccolo Dracula col bel faccino, il portafoglio pieno e l’arnese pronto a insidiarsi dove più occorra, si propone per buttarlo giù dalla torre e vendicarsi. Il reato di questa settimana è l’infamia, vedremo se giocherà a suo favore o no..

2

Ammetto che anche le mie stesse aspettative sono state deluse riguardo a questa serie.. Mi aspettavo che fosse più coinvolgente, più entusiasmante, invece la trovo di una pesantezza e di una forzatura indicibili. Le premesse, come già detto, erano più che buone: quel ‘sangue e sesso’ che mi aveva fatto supporre per alcuni istanti che si trattasse di una serie promossa dalla HBO e non dalla NBC è attendibile solo a metà.. Il sesso si vede a ogni puntata, il sangue.. Solo qualche schizzetto qui e là. Grayson è totalmente assorbito da altro, addirittura nel mettere a disposizione di Mina e Jonathan la sua stessa casa per la festa di fidanzamento.. O intrufolarsi tra le cosce di Lady Jane fingendo di salvarla da un vampiro.. Troppo concentrato sulla sua vendetta per rendersi conto che c’è qualcun altro che, dall’ombra, trama vendetta contro di lui.

3

Io mi trovo in uno di quei momenti imbarazzanti in cui fisso il monitor del PC come se potessi veder comparire come per magia la soluzione per i miei dilemmi. L’astuzia di Grayson è innegabile almeno quanto la sua bellezza: ha capito su quale terreno può battere la trisavola di Buffy, Lady Jane (geniale spacciarsi per barbona sul treno e venir fuori alla Blade per sterminare i vampiri): dopo aver conquistato ben altre parti di lei, vuole conquistarne la fiducia e il cuore. Secondo me Lady Jane può riservare grandi sorprese come character, e in parte lo ha già fatto, anche se ammetto che la preferirei di gran lunga come arrampicatrice sociale di quanto mi piaccia come cacciatrice.

4

Gradisco molto di più la discrezione e l’intraprendenza di Mina.. Lei sì che mi piace, è tanto carina! E come le è stato fatto notare, ingenua.. Ingenua al punto di non rendersi conto che la sua amica, Lucy, nutre interessi più che amichevoli nei suoi confronti. Ora il mio timore è, come di consueto, per il mio personaggio preferito: Renfield. Ho questa maledizione su di me: non appena eleggo un personaggio come mio favorito, a quel personaggio succede qualcosa. E lui sta finendo a fare le spese di una guerra che non è direttamente sua: Lord Davenport ha ingaggiato una affinché attirasse Renfield in una trappola, è stato prelevato e portato via.. E quello che più odio è sapere di dover aspettare due settimane per sapere a quale sorte andrà incontro il mio prediletto. Sì, due settimane: a quanto risulta, Dracula osserverà una settimana di pausa.

5

La serie, così com’è, è debole.. Ci vuole più sangue, e deve essere Grayson a spargere questo sangue. Ed è giunto il tempo che inizi a scorrere sangue ‘importante’, non una guardarobiera casuale o un malcapitato cacciatore di vampiri.. Dracula così buono e remissivo non ci piace.

Prima di salutarvi, un paio di promemoria come sempre: il primo è che io tornerò domani con i commenti a The Walking Dead e l’attesissimo Witches of East End (una delle serie rivelazione di questo 2013). Il secondo riguarda voi: vi chiedo di investire pochi minuti del vostro tempo su Facebook per mettere un like a tre pagine: la nostra Pagina Ufficiale, la nostra affiliata Diretta Telefilm e la nuovissima affiliata Telefilm. Un amore incondizionato. A domani, buona serata! ♥

Dracula – Goblin merchant men (S1E03)

“A volte le persone e i luoghi a cui siamo destinati, ci sorprendono”.

dracula-poster

Dopo un secondo episodio non esattamente al top, ritornano le vicende del vampiro più famoso del mondo e (soggettivamente) più bello della TV torna a farci trascorrere quaranta piacevoli minuti. Dopo questo terzo episodio è d’uopo ammettere che questo personaggio, questo Alexander Grayson, ha una psicologia molto intrigante; contorta, discreta, mirata, ma molto intrigante nella sua complessità. Perché teniamo sempre presente un fatto: per quanto nel nostro tempo sia più che facile trovare mentalità complesse e calcolatrici, quasi 120 anni fa non doveva essere così semplice.

2

Io non so come la pensate voi, ma a me questa loggia chiamata ‘Ordine del Drago’ non piace affatto. Tuttavia, senza accorgersene i suoi membri stanno facendo il gioco che Grayson vuole: i veggenti hanno risentito dell’attacco di Grayson e vogliono rimetterli in sesto? Niente di più ghiotto per lui: una cura e addio veggenti. Daniel ha risentito della morte di lord Laurent e si spara? Un problema in meno per Grayson.. Forse.

5

Anche nei confronti di Mina è uno stratega.. O forse ha fatto male i suoi conti. E’ fuori da ogni dubbio che spingere Jonathan a sistemare le cose con lei è stato un gesto molto ‘nobile’, forse troppo per Dracula, ma molto probabilmente si aspettava più determinazione da Mina e di conseguenza un rifiuto ai danni del giovane.. Spero lo scopriremo presto, perché mi sfugge la sua strategia di conquista dopo questa mossa.

13CChZ.St.81

Ora che inizio a conoscere un po’ di più i personaggi, posso dire di avere una totale ammirazione per Renfield. Per quanto Londra potesse essere ‘avanti’ ai tempi (e tenendo presente che Mina e Jonathan si tonsillectomizzano tranquillamente in mezzo alla strada doveva essere molto avanti), non è usuale vedere un uomo di colore rivestire la sua carica e la sua posizione sociale. Inoltre, come detto dallo stesso Grayson e come più volte dimostrato, è dotato di grande arguzia. Educato, a modo, ma non si fa mettere i piedi in testa da nessuno e in nessun modo, respingendo anche la ‘difesa’ da terzi. Chi non mi piace è Jonathan.. Non os perché, ma è come se avessi la sensazione che prima o poi metterà Grayson in qualche guaio.. Come non escludo, come estremo rimedio, che lo stesso ‘Ordine del Drago’ possa in futuro servirsene per una sorta di vendetta trasversale o tentasse di inglobarlo, per così dire.

3

Adesso che va delineandosi, inizia a piacermi anche l’alleanza, traballante quanto lo sarei io su un tacco 12, tra Dracula e Van Helsing. Due ‘uomini’ così agli antipodi nell’essere, nel pensare e in ogni altra cosa possibile, uniti dallo stesso fine. O come Dracula stessa ha affermato, non sono uniti da ciò che hanno perso ma da chi l’ha portato loro via. Un po’ come se fossero dei mercenari insomma, uno al soldo dell’altro. Non ho ancora le idee del tutto chiaro su dove li porterà questo sodalizio.. La tensione tra i due è sempre molto alta, anche se è sempre Van Helsing ad avere la peggio, e non so come andrà a finire: vincerà il fine comune o l’orgoglio?

9

E al di fuori, ma al tempo stesso al centro, di tutto questo ordire c’è lei, Lady Jane. Donna di indubbia bellezza quanto di indubbia pericolosità, ma ha uno svantaggio sul suo nemico: lui di lei conosce anche la sua faccia e non solo le sue parti intime, mentre lei non può dire altrettanto di lui. O per essere più specifici, lei non associa il suo volto a quello del nemico. E questo potrebbe essere fatale sia per lei che per l’Ordine che rappresenta.

Penso che occorreranno ancora due, se non tre, episodi per iniziare a trovare un senso e una motivazione plausibile a tutto ciò che vediamo.. Ma vi anticipo sin da ora quella che è la mia idea: Rendfield diventerà sempre di più una figura dominante e determinante.

Un po’ di promemoria: il primo, ovviamente, è invitarvi a seguire la nostra Pagina Facebook e la nostra bellissima affiliata Diretta Telefilm. Il secondo riguarda gli appuntamenti con la sottoscritta per la settimana: domani The Walking Dead e Witches of East End, martedì Beauty and the Beast, mercoledì The Originals e Supernatural, giovedì American Horror Story: Coven, venerdì The Vampire Diaries e Reign e nel weekend Glee e Dracula. Buona settimana a tutti e stay tuned! ♥

Dracula – A whiff of sulfur (S1E02)

“Vlad III, principe di Valacchia. Secondogenito della Casata di Basarab, conosciuto anche come Vlad Tepes.. Vlad l’impalatore.. Dracula”.

dracula-poster

Come ricorderete, settimana scorsa ho speso più elogi per questa serie.. Un buon Dracula, un buon Jonathan Rhys Meyers, un buon questo e un buon quello. Dopo questo secondo episodio sono già in procinto di rimangiarmeli. Come episodio tutto sommato non è stato male se preso per quello che è, ma spiegatemi una cosa: come dall’incipit iniziale (estrapolato dall’introduzione all’episodio fatta da Van Helsing), stiamo parlando di Vlad l’impalatore, e tutti sappiamo da dove derivi questa definizione.. Come può uno che si è macchiato di crimini come i suoi, a cui ancora nei giorni trattati nella serie è avvezzo a macchiarsi, che sia per vendetta o per necessità è relativo, avere paura degli aghi e giudicarli “la sua morte”? Perdonatemi, ma è a dir poco ridicolo.

1

Almeno quanto è ridicolo che il nostro dimostri dei limiti morali alquanto fuori luogo.. Andiamo! Dracula con una morale? Mi state prendendo in giro? Stiamo parlando di Dracula, il ‘padre’ di tutti i vampiri, mica di Edward Cullen! Non me ne vogliano le fans della saga di Twilight per il paragone, ma è alquanto discutibile un simile approccio da parte di Dracula sul voler prendere o non prendere una ragazza.

2

 

Capisco il lavorare di fino, il prenderla larga e arrivare in modo subdolo a ciò che si desidera, ma insomma.. Lo trovo abbastanza esagerato! E poi che fa? Per avere la donna gli ‘corteggia’ il fidanzato con una nuova casa e un nuovo posto di lavoro come vice presidente.

3

Ho gradito alcuni passaggi, come ad esempio il fatto che Grayson sia andato nel club a scoprire che il suo socio che non vuole cedere la sua quota societaria, il signor Laurent, se la intende con il figlio di lord Davenport per poterlo ricattare e avere la sua quota societaria, o il contrattacco ‘magico’ sferrato contro i veggenti strafatti che lo cercavano per ordine di Lady Jane, che anche quelli bei soggetti che erano, sembravano in preda ai funghetti allucinogeni.

4

Come mi è piaciuto l’incontro abbastanza riservato tra Alexander e Mina, il modo in cui lui l’abbia incentivata a non arrendersi e il modo in cui, successivamente, i suoi incoraggiamenti le siano tornati utili. In compenso, è stato alquanto deludente il modo in cui il suo fidanzato, Jonathan, l’abbia stroncata sulle sue ambizioni da medico che, di contro, Grayson ha fomentato. Decisamente bellina la citazione “Quando si tratta di sogni si può vacillare, ma l’unico modo per fallire è abbandonandoli”.

5

Mina mi piace molto, sia visivamente che come personaggio. Al contrario di Lady Jane.. Che secondo me sì, rivelerà molte altre sorprese regalandoci una sorta di remake dello Spuffy visto in Buffy l’ammazzavampiri visto che da cacciatrice dà la caccia al vampiro ma da donna se lo cavalca che è un piacere.

Devo dire che, a com’era andato il pilot, non mi aspettavo di infliggere una stroncatura, per quanto irrilevante, già adesso.. Come detto poc’anzi è stato un buon episodio se si vuole prendere a calci in bocca la storia per come l’abbiamo sempre vista e sentita narrare.. Se invece si vuole rimanere fedeli alla storia, invece, pollici versi a gogo.

Gli darò ancora un paio di chance, a partire dal prossimo episodio, il terzo, che si intitolerà Goblin merchant men di cui ci vediamo il promo

Vi lascio come d’abitudine con la richiesta di alzarci due pollici su Facebook: uno sulla nostra Pagina Ufficiale e uno alla nostra affiliata Diretta Telefilm.

Il prossimo appuntamento con me è per domani con The Walking Dead e successivamente con Witches of East End. Stay tuned| ♥

Dracula – The blood is the life (S1E01)

“Il nostro odio è nato nello stesso crogiolo: tu gli dai la forma, ma io gli do la forza. Noi non siamo legati da ciò che abbiamo perso, ma da chi l’ha preso. Hanno ucciso mia moglie.. Il mio amore.. Per questi crimini, io avrò la mia vendetta!”.

Dracula-Poster

Parte questa nuova avventura della NBC basata sul vampiro più famoso del mondo: Dracula (la cui pronuncia, ci tengo a ribadirlo definitivamente, è ‘Dracùla’, non ‘Dràcula’. Thanks). La NBC propone una rivisitazione un po’ alternativa se vogliamo: lo scopriamo infatti come millantato imprenditore americano, Alexander Grayson, che dopo essere stato risvegliato dal suo sonno mortale si reca a Londra per mostrare i prodigi delle tecnologie moderne da lui elaborate oltreoceano.

1b-vert

C’è tutto quello che ti aspetti, ossia un personaggio di Jonathan Rhys Meyers impegnato in atti sessuali.. E tutto quello che non ti aspetti: un Dracula alleato con Van Helsing. Le cronache letterarie e cinematografiche ci hanno sempre consegnato un Dracula vampiro e un Van Helsing cacciatore di vampiri, ma in questa serie a quanto pare vogliono infrangere uno dei tabù più diffusi.. Far andare d’accordo vampiro e cacciatore è come voler far andare d’accordo un topo e un elefante: oltre 40 opere televisive e cinematografiche riportano di una guerra senza quartiere tra i due, ma qui vanno più o meno a braccetto per un fine comune: Van Helsing, infatti, ha addirittura risvegliato Dracula per smantellare l’Ordine del Drago. Che, nonostante i tempi di ‘maschio dominante’ (parliamo pur sempre della Londra del 1896), da quanto abbiamo visto sembra essere capitanato da una donna: Lady Jane Wetherly. Una donna con un certo peso, in senso metaforico, che si presenta al signor Grayson da sola, senza essere introdotta da nessuno. Una donna che oggi definiremmo emancipata o intraprendente insomma.

Bhé.. L’arrivo del signor Grayson a Londra scatena le sensazioni più disparate: dall’antipatia alla curiosità, stimola il pettegolezzo quanto il menefreghismo. Ma in linea di massima il punto è sempre stato che ‘nel bene o nel male, l’importante è che se ne parli’, e se ne è parlato abbastanza da indurre la Londra bene a presenziare a questo evento al Maniero di Carfax per conoscerne il nuovo padrone. E quando il suddetto padrone di casa appare agli ospiti, è come vedere un burattinaio che osserva tutte le sue marionette stese sul tavolo. Ma, tra tutti, incrocia uno sguardo in particolare.. Uno sguardo che riconoscerebbe tra mille.

page

Mina Murray, apparentemente una ragazza qualsiasi se non fosse per la sua ambizione a diventare medico (unica donna in una classe di uomini), fidanzata col giornalista Jonathan Harker, risveglia in Alexander i ricordi più intimi con l’amore della sua vita, ‘casualmente’ anche lei di nome Mina (e questo, anche se non è stato detto, la letteratura lo insegna). E anche lei sembra inquieta.. E’ convinta in qualche modo di aver già incontrato il signor Grayson, e dall’incontro con lui scaturisce addirittura un sogno in cui si rivede nel passato mentre viene bruciata viva.

3

Dicevo poc’anzi che vedere Alexander Grayson fare il suo ingresso nella sala da ballo è stato un po’ come vedere un burattinaio aprire il baule dei burattini. L’evento non era finalizzato a presentare sé stesso alla società, quanto più a presentare la società alla sua persona.. Conoscerla, riconoscerne le pedine più influenti per i suoi scopi e identificare i londinesi dell’alta società per scovare  i membri dell’Ordine del Drago.

8

Cosa sia esattamente questo Ordine del Drago ancora non ci è dato saperlo, se non per il fatto che ha sterminato la famiglia di Abraham Van Helsing e ucciso la moglie di Dracula, ma il nostro signor Grayson sembra intenzionato a far cadere i membri dell’ordine uno per uno. E il primo a farne le spese è stato un certo Lord Clyve, reo di aver insultato e deriso Alexander Grayson sotto il suo stesso tetto.

7

Questo desta l’attenzione di questo Ordine del Drago, nella fattispecie in Lady Jane che ordina al suo lacchè una sorta di rudimentale autopsia sul corpo della vittima per rilevare eventuali tracce dell’azione di un vampiro. Per quanto il collo risulti troppo compromesso per rilevare tali tracce, non ci mette poi molto a capire con chi ha a che fare. Scusate se lo dico, ma trovo abbastanza ridicolo il fatto che la produzione abbia travisato così tanto la storia da attribuire i fatti di Jack lo squartatore a Whitechapel con l’opera di un vampiro.. Non mi è proprio piaciuto questo dettaglio, ma si tratta pur sempre di un approccio interessante e degno di nota..

10

Ho molto apprezzato la tipologia di carattere scritta per questo particolare Dracula. Un uomo sicuro, educato ma mai stucchevole, gentile ma mai sottomesso.. Determinato, ma mai prepotente. Sì, mi è piaciuto davvero tanto. Ditemi quel che volete, ma Jonathan Rhys Meyers non perde un colpo. Secondo alcuni alzerò troppo il tiro, ma come disse qualcuno più celebre di me “Francamente me ne infischio”, e non è per mancanza di rispetto.. Ma credo che Jonathan Rhys Meyers, come caratterizzazione dei suoi personaggi sia uno dei migliori. Ho diversi termini di paragone: The Tudors, August Rush, City of Bones, etc. Diciamo che se c’è Jonathan in ballo non mi faccio mancare nulla. Il resto del cast, al momento, mi è ancora alquanto anonimo, non vedo spiccare alcuna figura in particolare. Come pilot non è stato affatto male: ottima l’ambientazione, le scelte musicali sono adeguate al periodo in cui si svolgono le vicende narrate.. Mi risulta solamente un po’ surreale questo team creatosi con Van Helsing, ma credo di potermi sradicare da tutto e riuscire a farmene una ragione.

In attesa di scoprire se il secondo episodio, dal titolo A whiff of sulfur, sarà una conferma a quanto di buono visto in questo pilot o meno, vi lascio con il promo

E vi invito, come sempre, a seguirci sulla nostra Pagina Facebook. Se avete una pagina e siete interessati ad un’affiliazione per avere le nostre recensioni, QUI trovate i nostri contatti. Per ora, vi auguro buona domenica e ci risentiamo lunedì, se vi fa piacere, con le recensioni di Witches of East End e di The Walking Dead. Come sempre.. Stay tuned! ♥