#The100 – The Warriors Will (S05E10)

In una corsa contro il tempo, Monty cerca di dare un’alternativa alla guerra che vuole Octavia, mentre nella valle la salute di Abby peggiora e la pazienza di McCreary si esaurisce.

Ed ovviamente non dimenticatevi della nostra affiliata, The 100 Italia!

Alla fine, una scossa c’è stata. Dopo puntate in cui la storia sembrava bloccata ed impossibilità a trovare un modo di progredire e cambiare la situazione. Non che sia stata rivoluzionata all’improvviso, ma quello che teneva imbrigliata WonKru, è sparito.

Certo magari non andrà nella migliore direzione, ma vabbeh… almeno si vede un minimo dove andremo a parare.

Wonkru è divisa dopo che Madi ha iniziato il rito per succedere ad Octavia: metà della gente non vuole sapere di marcaire in guerra per la conquista della valle, iniziano quindi a dubitare di lei. A questo si aggiunge poi il fatto che deve trattare con dei traditori tra cui il fratello, deve mostrarsi forte…eppure è chiaramente disperata e decisamente fuori controllo.

Non a caso quando discute con Indra afferma che lei è ciò che è meglio per Wonkru, e quando Monty la chiama per quello che è (Dittatore, anzi Dittatrice se non mi suonasse malissimo), non la prende benissimo e la minaccia. E visto quel che è, non vuol sentire ragaione: guerra deve essere ad ogni costo.

Anche se Monty le mostra che grazie alle sue alghe può rendere fertile il terreno, riavviare la hydrofarm ed avviare così la produzione di cibo: visto che il metodo funziona, non c’è bisogno di attaccare e si può vivere lì. La reazioned i Octavia? Strappa il fiore che Monty era riuscito a far sbocciare, vanificando tutto… o così parrebbe.

C’è poi la questione dei traditori: Octavia vuole salvare Bellamy (ma lui non vuole lottare), Indra vuole uccidere Bellamy per primo, poi si farò uccidere da Gaia la quale vuole uccidere Octavia. Nello scontro che viene indetto, alla fine Bellamy lotta e anche bene, salva persino Octavia quando Gaia scaglia una lancia contro di lei (con un placcaggio butta a terra l’attentatrice).

L’incontro verrà interrotto da Monty che mostra il suo successo quanto a coltivazione, mostrando alla gente che non c’è bisogno di andare in guerra a farsi ammazzare, ma soprattutto afferma che Octavia sa di questo sviluppo: nel caos che si viene a creare, Ocatavia si allonta e scopre che nella hydrofarm i fiori non sono pochi anzi… e fa partire un incendio azzerando, addesso per davvero, il lavoro fatto.

Tutto questo per cosa? Per andare in guerra. Costringere la gente ad andare contro un nemico solo per un desiderio di mostrare il proprio potere ed ego. Per carità, Octavia offre la possibilità di scelta: restare lì e morire, o andare in guerra. Non è una granchè come alternativa, ma è pur sempre un alternativa… no?

Ed ecco che Wonkru è tutta unita con Octavia, segue il capo verso la guerra ed un destino rosso sangue.

Credo che la situazione sia racchiusa in quello che Indra dice a Bellamy: “Ci attende una morte da guerrieri”. Bellamy non mi pare contentissimo, eh…

Nella valle la situazione è come dire… pessima. Non a caso, comanda McCreary. Talmente sanguinario e violento che Octavia sembra quasi Gandhi al confronto. La vera differenza tra i due è che McCreary non si fa problemi a lasciare in astinenza Abby perchè si rifiuta di curarlo (e se lei muore, chi cazzo ti cura demente? E chi cura gli altri?) ma soprattutto per lui uccidere se non è come respirare, poco ci manca: è qualcosa di naturale, da fare senza pensarci… Così, tanto per fare…

Cerca informazioni su Diyoza e gli altri, vuole sapere dove si nascondono. Gli interrogati non parlano? Una pallottola in testa e così via, di continuo. E per concludere, un fossa comune. Alla scena assistono Madi (che sta ricordando tutto il quello che hanno vissuto i comandanti prima di lei, da Becca fino anche a Lexa) e Clarke: l’unico soldato che McCreary ha lasciato lì, a scavare la fossa si offre di portare Clarke da Abby pur di salvarsi.

Casca non male, malissimo: saputo dove si trova, Madi gli taglia la gola davanti ad una Clarke sgomenta. “Avrebbero sentito il colpo di pistola”.

Comandante da poco, ma già con più palle di tutti. E la cosa preoccupa non poco.

Clarke riabbriaccia la madre? Ovviamente no. La trova a terra in overdose da farmaci, in una stazione deserta. Una gioia? E quando mai…

Sulle immagini di Wonkru in marcia, compatti e guidati da Octavia si conclude la puntata. Sarà guerra, sarà sangue, sarà un massacro. Non una novità assoluta, ma c’è qualcosa di diverso questa volta. C’è aria di tragedia, di addi grossi anche.

La puntata, come dicevo, ha smosso la stagione verso un rush finale che si prospetta incerto per l’esito finale: predire chi sarà il vero vincitore è arduo, probabilmente non lo sarà nessuno.

Pensieri Sparsi

  • Non so voi, ma per quanto riguardo Octavia ho la sensazione che manchi qualcosa alla sua storia che spieghi veramente cosa l’ha spinta a diventare così sanguinaria. Non può esser solo l’isolamente di quegli anni.
  • Madi ricorda Lexa. Ed è facile capire i motivi per cui Clarke ha paura della situazione.
  • A proposito di Madi. Clarke potrebbe estrarre la fiamma, ma non credo che accadrà. La vedo davvero come nuova leader o, più facilmente, vittima della guerra.
  • Mi aspettavo una morte nel duello: di Indra o Gaia. Son davvero sorpreso che non sia successo.
  • Sapete a caso ho epnsato vendendo le esecuzioni di McCreary? A al massacro di Srebrenica, che ebbe luogo 23 anni fa. Non che oggi non accadano cose simili eh…
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.