#LegendsOfTomorrow – Here I Go Again (S03E11)

Nel tentativo di riparare la Waverider, Zari combina una pasticcio e…  si trova a rivivere la stessa situazione in loop. Situazione che finisce con l’esplosione della Waverider stessa.

C’è un personaggio di questa stagione che non mai avuto abbastanza spazio per trovare una vera connessione con il team e col pubblico: parlo ovviamente di Zari. Non che il suo caratterino la aiutasse in questo, ma sembrava comunque in prestito, un’appendice e poco più.

Con questa puntata, la questione viene risolta grazie ad un incidente che ci mostra alla fine che Zari non è pallosa come sembra, anzi qui la vediamo dare il meglio di sè: pure nella criticità di una situazione, riesce a farci ridere. Usare poi in maniera originale un classico del sci-fi, ovvero il timeloop (qui citano Ricomincio da capo, ma gli esempi sono innumerovoli” non è cosa da poco.

Il lato negativo di questo espediente è che, narrativamente non c’è molto da dire.  Ma sinceramente, chissenefrega quando la puntata è divertente (e questo è uno degli episodi più divertenti della serie) va benissimo così.

La situazione è dunque la seguente. Il team (tranne Zari) rientra da una missione riguardante l’ennesimo anacronismo in questo caso di Waterloo: sono coinvolti una cassetta della canzone degli ABBA (ed infatti vediamo il gruppo, tranne un elemento, conciato come stelle della disco) e Napolone (Mick è conciato da soldato francese dell’epoca: e chiama Napoleone… Shorty). Non vediamo cosa sia successo, sappiamo solo che Amaya e Nate si sono infrattatati.

Zari nel frattempo lavora sulla Waverider e mette a punto un simulatore in grado di trovare delle scappatoie nelal sotria per risolvere i problemi in maniera diversa senza distruggerla: tutto per salvare la propria famiglia ed evitare il futuro orrendo da cui proviene. La cosa non funziona, visto che manda in crash Gideon,  ed in più Sara le fà un cazziatone, Zari non la prende bene e torna a lavorare per sistemare il danno: verrà colpita da un liquido e da quel momento si troverà a vivere in loop un’ora che si conclude con l’esplosione della Waverider.

Ed ovviamente, è l’unica rendersene conto ed è qui che inizia il divertimento.

In questo loop, Zari scopre diverse cose sui suoi compagni di averntura: la cosa più incredibile è, per lei, che loro la considerano un’amica, una di loro, nonostante il carattere spigoloso e l’essere un filino testarda. Ma più di tutto capisce che può fidarsi di loro e può lavorare assieme, che anche lei ha bisigno di loro, non solo il contrario: non è sola, ha delle persone su cui contare. Ok, ci son delle discussione, ma è normale questo.

Grazie a questa situazione, scopriamo diverse cose sul team (così come le scopre Zari e questo le permette di trovare un legame con loro).  In ordine sparso:

  • Sara è infastidata per la cocciutaggine di Zari e perchè non riesce a farle capire che ci tiene a lei;
  • Mick scrive un romanzo. Ed a quanto dice Zari, non è neppure male. Ok, sembrerebbe esser qualcosa in stile harmony, ma sci-fi, ma non sarebbe male.
  • Nate ed Amaya si infrattano alla prima occasione possibile per poi cancellare il ricordo. E quando è il momento… scattano i loro poteri.
  • La stanza di Mick è un “pelino” disordianta. E piena di trappole, tipo una per orsi.
  • Ray è paranoico riguardo quanto dettogli da Constantine ed ha paura a rivelarlo.
  • Nate è prodigo di consigli e riesce a far emergere il lato normale ed allegro di Zari.
  • Zari quando vuole sa essere una fantastica cialtrona.

All’ennesimo tentativo fallito di salvare la situazione, visto che le indagini sono smepre andata male, Zari punta al suicidio ma Sara la ferma e le dice di credere in quello che sta vivendo e le dice che per venirne a capo ha bisogno di un team. Facendono il punto della situazione, scoprono il problema: qualcosa non funziona nel compattatore dell’immondizia ed ispezionandolo trovano… GARY!

Tuttavia non è lui ad esser la causa dell’esplosione bensì del time loop: finito a bordo per un errore di calcole nelle coordinate, ha azionato il time repeater: che Mick scambia per una bomba e distrugge. Resta quidni una ventina di minuti per evitare l’esplosione, trovando soprattuto cosa la provochi.

E qui la soluzione arriva veloce: era la cassetta di Waterloo, ma non eviene evitate l’esplosione Zari si chiude all’interno dell’ufficio di Sara bloccandone l’accesso e dopo aver elogiato tutti i presenti (tranne Gary) si lascia colpire dall’eplosione usando il suo talismano come ulteriore metodo per limitare i danni.

Ecco che quindi appare la verità: era una lunga simoluzione creata da Gideon mentre Zari si trovava nella MedBay per riprendersi dall’incidente col fluido della Waverider. Tutto falso? No, perchè Gideon caricando la coscienza di Zari le ha fornito una serie di eventi basandosi su quello che sa del team, tutto per farle capire quanto sia importante.

Tranne Gary, lui lo ha messo come momento comico. Ed ha funzionato.

Conseguenze? Semplicemente che ora Zari non solo sa che è parte di un gruppo, ma sa quanto può aiutarli, li conosce meglio… ed ora anche Sara vuole aiutarla a cambiare il futuro. Che è il passato di Zari, ma il suo futuro: ecco il loophole che serviva. Al tempo stesso, Nate ed Amaya han capito che hanno qualcosa di importatante che li lega, Mick accetta consigli sulla scrittura, Ray è sollevato dal non dover tenere un segreto, e Sara forse si è convinta a passare un po’ di tempo con Ava.

Nel caso non, volesse, mi offro io.

Arriviamo così all’ultima scena, quella che secondo alcuni sminuisce quanto successo ma che sinceramente trova indifferente: metterla qui o all’inizio della prossima (magari come cold opening), non cambia nulla. Rivediamo Rip Hunter, che sappiamo esser fuggito, andare in Cina ed in un monastore avvina Wally, impegnato a meditare. a cui offre l’opportunità di salvare l’universo.

E già sappiamo che con il suo arrivo, ci sarà da divertirsi. Sarà l’occasione per il persoanggio di Wally di avere davvero uno spazio suo, di godere dei riflettori: fosse rimasto in The Flash, sarebbe sparito nel migliroe dei casi.

Come detto, gran bella puntata e in più un pizzico di Italia nella musica scelta: il pezzo che suona Zari? L’inverno di Vivaldi.

Annunci

Un pensiero su “#LegendsOfTomorrow – Here I Go Again (S03E11)

  1. Pingback: #CloakAndDagger – Lotus Eaters (S01E07) – TV And Comics

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.