#DoctorWho – World Enough And Time (S10E11)

Una missione per mettere Missy alla prova prende una bruttissima piega per il Dottore, che si imbatte in un paio di vecchie conoscienze.

Verrà un giorno in cui io troverò Moffat, ed allora per lui saranno guai. Non mi puoi inizianre una puntata in questo modo, non puoi dopo una decina di minuti fare quella scelta e non puoi piazzarmi un horror sci-fi così a tradimento che mette ansia.

Non si fa. Siamo esseri umani, ci sono dei limiti a quello che possiamo sopportare emotivamente e qui se non sono stati superati poco ci manca.

Senza considerare poi che è solo la prima parte del finale di stagione e che la vera chiusura della storia dovremmo averla a Natale: difficile immaginare una conclusione la prossima settimana, con puntata più lunga, dopo che questa si è aperta con l’inizio della vera rigenerazione del Dottore in quella che è la prima storia televisiva con più di un master.

Nel corse delle settimane si è ipotizzato di tutto sul ruolo di Simm, se fosse davvero il Master, se Missy fosse davvero il Master, su come avrebbero giocato la cosa… C’è anche chi diceva che Missy in realtà sia un Cyberman: io ero arrivato anche ad ipotizzare che Missy potesse esseer precedente a Simm, fate voi…

Ognuno aveva le sue idee e le sue teorie, ed ora abbaimo una prima risposta: Simm è il Master, Missy è il Master ed è successiva a Simm. Questo è quello che sappiamo ora, il che non vuole dire che sia definitivo: conoscendo Moffat, la mezza trollata è dietro l’angolo.

C’è anche un piccolo paradosso da affrontare al riguardo, piccolo per modo di dire: se Moffat me lo risolve senza troppi casini va fatto santo.

Il Master sa chi è Missy, ma come può aver visto la sua incarnazione successiva? Sempre sul Master c’è un problemino di timeline: Simm lo vediamo nella terza stagione, quando diventa Saxon, il primo ministro ed a questo lui fa riferimento. Lo abbiamo visto morire ed esser riportato in vita per gli ultimi speciali di Tennant, dove si sacrifica: quindi dove si colloca esattamente? Ok, è vero che il Master sparì in un’esplosione di luce e potrebbe quindi aver finto anche lì, come già fatto da Missy.

Sul come faccia il Master a sapere di Missy, credo che una soluzione la si troverà sfruttando come il tempo passi diversamente tra le due estremità della nave (circa 1000 anni di differenza), il Master potrebbe aver visto la propria rigenerazione.

Non bastasse, c’è il piano a cui il Master sta lavorando ed in cui incappa (come vittima) Bill: La trasformazione di esseri umani in Cyberman. Non cyberman qualunque però, altrimenti non sarebbe abbastanza: quelli originali, i primi cyberman ovvero quelli originari di Mondas, il pianeta gemello della Terra.

Un piano che si nascondo dietro il nome Exodus, ma che come rivelerà il Master dovrebbe avere un altro nome: Genesis. Sì, questa è la Genesi dei Cyberman e l’inizio della loro voglia di conquistare il mondo e di migliorare tutti rendendoli Cyberman.

Bill è il motivo di shock che ci arriva dopo l’apertura e che la rende potenzialmente la compagna più sfortunata degli ultimi anni. Se le cose vanno come sembrano inevitabili, sarà la prima companion che vedremo morire sullo schermo: non tirate fuori Amy & Rory o Astrid (Voyage Of The Damned) perchè la coppia è morta di vecchiaia ed Astrid è stata companion per una sola puntata.

Non è la prima, questo è vero, ma lo è della nuova serie: Katarina (suicidatasi per salvare gli altri facendosi risucchiare nel vuoto cosmico: The Daleks’ Master Plan), Sara Kingdom (fatta invecchiare da un Time Destructor fino a diventare polvere: The Daleks’ Master Plan), Adric (Alzariano e da una mondo parallelo: pilota una nave per non farla schianate sulla terra ma rimbalzando nel tempo si schianta nel Cretaceo: Earthshock) e Kamelion (androide che finito sotto il controllo del Master convince il Dottore ad ucciderlo: Planet of Fire).

Insomma, se accadesse Moffat attingerebbe un po’ nella tradizione delle morti gloriose di companion passati.

Bill ora è in una situazione da incubo: a differenza dei Cyberman che abbiamo visto sino ad ora non è del tutto convertita e non a caso la puntata ci mostra che sotto la maschera c’è ancora lei, che lotta per sopravvivere. E quella lacrima, non fa che colpire più duramente.

Una companion intrappolata dal master all’interno di un nemico quindi? Già, e non è una novità visto che Missy fece lo stesso scherzetto con Clara ed un Dalek. Verrebbe da pensare che Missy ricordi il tempo passato lì, diversamente da quanto dice al Master, come se volesse prendere tempo e fare in modo che il Dottore salvi la situazioni e soprattutto Bill.

Una situazione molto complessa, tanto che qualunque soluzione è possibile: arriverei pure a pensare che tutto questo in realtà non starebbe accadendo, basandomi su una frase del Dottore (We pick up a scenario…). Si tratta anche di una frase che potrebbe indicare una simulazione, ed infatti il Dottore parla di test per Missy: lo escluderei perchè questa finta è già stata usata una volta e da poco, non sarebbe una cosa molto furba, però potrebbe avere senso.

Tuttavia, considerando che sappiamo come agisca il TARDIS, ovvero che porta il Dottore dove c’è bisogno, perchè avrebbe scelte quella destinazione da cui non sembra essere arrivate una precisa richiesta di soccorso? OK, può esser tutto un piano complesso del Master ma mancano troppi tasselli in questo mosaico per poter dare risposte certe e definitive.

Faccio fatica a trovare aspetti negativi in questa puntata: ci è stata dato così tanto materiale che è anche difficile prendere una decisione su cosa affrontare. L’idea che mi sono fatto è che sia solo un terzo della storia che Moffat vuole darci, come già fatto con la puntata nel mondo virtuale: non mi spiego altrimenti il motivo per cui aprire con una rigenerazione del Dottore.

Dovessi trovare un punto forte in particolare della puntata, lì invece non avrei problemi: l’atmosfera da horror, la paura che pervade le scene… quelle sensazione che farebbero nascondere i bambini dietro i divani e da lì sbirciare con quel misto di paura e curiosità. Insomma, è una puntata che va annovarate tra i classici per quanto mi riguarda e da qui si può ancora salire di livello.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...