#IronFist – Black Tiger Steals Heart (S01E10)

Dopo aver guarito Colleen ed esser stato prelevato (assieme a Gao) da Bakuto, Danny scopre chi sia davvero l’uomo misterioso. E le cose si complicano notevolmente.

Come se la situazione non fosse già incasinata di suo, ecco che arriva l’incasinamento supremo: ora non abbiamo più fili narrativi ma un gomitolo. Anzi, meglio ancora: avete presente quando tirate fuori le auricolari o le luci per l’albero? Ecco, peggio ancora.

Una certezza l’abbiamo, ed è che al centro di tutto quello che vediamo in questa puntata c’è Bakuto, la cui figura misteriosa ora lo è un po’ meno.

Diciamo che non è una persona particolarmente sincera, ma credo che l’unico in questa serie sia Danny (e probabilmne il nuovo arrivato Davos).

Non è solamente un membro della Mano, ma ha un ben preciso scopo, quello di esserne a capo togliendo di mezzo Gao. Per farlo ha questo campus dove ufficialmente salva i ragazzi, dando loro un posto dove sentirsi a casa, li istruisce alle arti marziali, li tiene lontani dalla droga… insomma tutto bello e fantastico.

Dà loro anche uno scopo, spiega quale sia il suo ideale, e fa lo stesso con Danny, lasciadno la libertà di scelta se aderire o meno: in teoria tutto molto bello. In pratica è un doppiogiochista: Danny non si fida da subito, capisce che nasconde molte cose già quando entra nel suo ufficio.

E vorrei ben vedere, visto che si inbatte in procedure militaresche a dir poco: guardie, firme, documenti segreti… Non sarà un genio, ma Danny mica è scemo del tutto!

L’idea che ha Bakuto è quella di fare affari con Danny, lavorare assieme per migliorare il mondo: curioso come faccia la stessa proposta di collaborazione ad Harold, a cui arriva intercettando una telefonata che riceve da Joy.

E qui abbiamo il primo doppiogioco. Harold come offerta e stimola alla collaborazione riceva la possibilità di tornare in pubblico, ma perchè la cosa si possa fare, Joy deve essere riammessa nel CDA, cosa che avviene grazie alla pressioni che fa al responsabile della cacciata facendogli visita in ufficio. L’idea è che si suicidi, offerta rifiutata e quindi Harold gli spara lasciando ai nuovi alleati di farlo sembrare un suicidio: son curioso do vedere se qualcuno eviterà di considerare l’angolo di entrata del proiettile.

La cosa più ridicola in questa parte è che Joy informa il CDA del suicidio (non si sa con quale autorità) dicendo che per risposndere ad una situazione dle genere è necessario che lei e Ward (ancora rinchiuso in manicomio) vengano riammessi: proposta accetta. Non finisce qui: Joy poi chiederà al padre se ha ucciso lui l’amministratore, lui nega e lei gli crede.

Perchè è ovvio che credi a tuo padre, poco dopo che hai scoperto che ha finto la morte e ha già dato in pochi minuto la dimostrazione di avere un carattere un po’ di merda e piuttosto incline agli scatti d’ira. Joy, allora sei bionda dentro proprio eh! Eddai cazzo… SVEGLIA!

Tutti contro tutti si diceva, no? Ecco Harold vuole toglier di mezzo pure Bakuto ora che sa dell’assenza dalla scena di Gao. Buona fortuna, eh… Sia Bakuto che Gao ti sono entrati in casa senza che tene accorgessi e ti metti a parlare di farlo fuori così alla leggera? Non puoi esser così scemo….

Dunque Bakuto mente a Danny (che lo sgama), mente a Colleen (ma solo sulle motivazioni), Colleen mente a Danny non dicendogli chi sia Bakuto, Gao mente a Danny (o forse no?)… insomma, non sia sa davvero di chi fidarsi. C’è qualcosa di grosso in arrivo, è innegabile.

Si partirà con una guerra interna alla Mano che poi andrà fuori controllo buttando le premesse per The Defenders? Non so se sarà davvero questa la premessa della serie, ma può esserlo facilmente.

Con l’entrata in scena di Davos (finalmente), il quale libera Danny dalla struttura di Bakuto abbiamo avuto alcune sequenze di lotta molto interessanti, soprattutto quella lungo il corridio, anche se lo spot migliore è quello in cui Davos usa Danny come trampolino. Poichè Danny gli deve più di una spiegazione per quanto fatto, ovvero lasciare K’un L’unn, mi aspetto un episodio molto incentrato sui flashback.

Ora che ha scoperto la verità sul suo Sensei, il suo essere una fazione non tanto diversa da quella Gao, Colleen sembra perduta. Certo, è rinsavita aiutando Danny a scappare ma non direi che è abbastanza: Danny ha più che ragione a sfancularla ed incazzarsi con lei.

Una puntata caotica, aggrovigliata e un po’ confusionaria. Non mancano quello che sono i soliti difetti della serie, ma ormai ci si fa l’abitudine. L’importante è che per la seconda stagione ne prendano atto e ci lavorino su bene.

Nonostante tutto, resta comunque una puntata molto intrigante e che trasmette fino in fondo quello che è il clima in sui si svolgono questi eventi: è una lunga discesa verso la guera, verso l’incertezza, il caso e la confusione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...