#Arrow – Honor Thy Fathers (S05E21)

Una misteriosa cassa viene recapitata al municipio per Oliver, il quale deve anche affrontare il problema dei criminali liberati a causa di Chase.

…e non dimenticate di visitare la nostra affiliata,  Arrow e The Flash Italia!

Anche per Arrow ci troviamo davanti ad una puntata interlocutoria prima degli ultimi due episodi che si preannunciano come minimo intriganti. Se è vero che non abbiamo grossi avanzamenti, la puntata regge benissimo appoggiandosi alle figura paterne che fanno da filo conduttore per gli eventi nel presente, mentre torniamo ad avere i flashback di 5 anni fa scoprendo la verità sul recupero di Ollie dall’isola.

Oliver sull’isola ci è tornato solo 48 ore prima il suo recupero, quello visto nella prima puntata. Ci torna con l’aiuto di Anatoly, il quale per rendere credibile la messinscena dei 5 anni, gli fornisce anche… una parrucca e la barba finta perché sbarbato e rasato non sarebbe stato credibilissimo. Mentre prepara tutto, però ecco la sorpresona: un dardo lo colpisce, lui di gira e sebbene la vista sia annebbiata dall’effetto della droga presente, si trova davanti Kovar.

Ora… chi ha fatto la spia? Come faceva Kovar a sapere dell’idea di Oliver? Chi ha tradito, eventualmente, anche Anatoly? Per Ollie saranno le 48 ore più intense di quei 5 anni, poco ma sicuro: sappiamo come finirà… ma il come ci arrivi, beh è da scoprire.

Vorrei che si mettesse a verbale la necessità di avere degli amici come Anatoly. Per tutti noi.

Il presente dunque. Come detto, il filo conduttore è la paternità e lo vediamo in vari modi.

Renè è quello coinvolto più direttamte: fa progressi per riavere la figlia, ma non si presente all’udienza. Questo fa incavolare Quentin, ma posso capire il ragionamento di Wild Dog. Non vuole che la figlia sappia della dipendenza della madre, ragione che portò alla sua morte. In più la bambina sta bene, è in una famiglia sana che la segue e le può dare più di quanto non possa (o creda di poter) dare lui.

Insomma, cerca comunque di fare quello che è meglio per lei, ma siamo sicuri che sia davvero il meglio? Siamo sicuri che per lei, vedere che il padre non si presenza all’udienza sia un bene? No, no lo è e lo si capisce dalla sua reazione. Renè non è un cattivo padre, ha solo paura di non esser all’altezza del compito.

Da quanto sappiamo ha fatto solo un errore, il ferimento della figlia è stato un incidente che poteva accadere a chiunque, anche al miglior padre del mondo: ok, lui non era in perfette condizioni, aveva anche lui problemi ma li ha risolti e fare il vigilante è forse pure un modo per rifarsi di questa mancata protezione della figlia.

Tutto sarebbe più semplice se mollasse la carriera da vigilante e son abbastanza sicuro che accadrà, qualcosa o qualcuno (Quentin, il miglior padre dell’Arrowverse, Ollie o Diggle?) glielo farà capire.

La figura paterna è anche al centro della follia di Chase, è quasi un’ossessione per lui. Anzi eliminerei il quasi. Tanto è folle che arriva a tracciare un parallelo tra lui ed Oliver, perchè entrambi i padri hanno fatto del male alla città, hanno ucciso, erano dei farabutti. Questo secondo il suo punto di vista, un punto di vista semplicistico e banale ovviamente.

Sì, Robert Queen ha ucciso un uomo quando durante una discussine con un collega questi è caduto in una vasca di cemento (e Robert fece sparire le registrazioni che invece Chase ha recuperato), ma questo non cambia la sostanza dei fatti. Robert chiede a Ollie di rimediare agli errori commessi, si salvare la città che ha messo in pericolo, mentre il padre di Chase non ha mai mostrato un minimo di pentimento. Anzi era pure sul punto di ripudiare il figlio, anche  se non in quanto illegittimo ma perchè aveva già capito che era un pazzo.

Questa è la rivelazione Ollie fa a Chase prima del loro scontro, in una corsa contro il tempo per imepdire che la città venga intossicata da un’esplosione che ha messo a punto con l’aiuto di Sampson (occasione sprecata per un buon uso di Cody Rhodes): quando si parla di eredità… Ad ogni modo, Ollie fa questa rivelazione e Chase depone le armi, affranto e sconfitto: verrà preso in consegna dall’A.R.G.U.S. e messo dove non posso far del male…

… ma anche no, ovviamente.

Non solo perchè è ovvio che non sono chiusi i conti con Oliver, ma anche perchè lo vediamo con un ghigno non indifferente mentre guarde in TV Oliver che annuncia la vittoria su Chase (mentre la polizia comunque deve tenere d’occhio tutti i cirminali tornati in libertà).

Una vittoria di Pirro quindi per il Team Arrow, e dal trailer della prossima puntata possiamo immaginare quanto bastardo sarà Chase, il quale sta facendo giocare tutti al proprio gioco. Si dice che negli scacchi bisogna essere una mossa davanti l’avversario: Chase è almeno 3 mosse avanti, non sta lasciando nulla al caso.

Lo avevamo lasciato la scorsa settimana mentre si avvicinava a William, in questa puntata non sappiamo cosa sia successo, sappiamo solo che Ollie sta cercando di rintracciare lui e la madre ma senza successo: credo che saranno un fattore nelle prossime due puntate comunque.

Infine, diamo il bentornato (per quanto?) a Thea, che sembra un po’ messa maluccio. Un po’ tanto a dire il vero,  lo dice anche lei che non è a posto. Mi chiedo sinceramente cosa vogliano fare con lei, perchè sembra davvero un personaggio giunto al termine: nessuna idea, nessuno sprazzo di vitalità… non vuole tornare sul campo. Dovremo dirle addio? Speriamo di no, credo che potrebbe ancora dare qualcosa.

In tutto questo mi sto chiedendo… ma Vigilante? Che fine ha fatto? Sperano che ce ne dimentichiamo? GIAMMAI!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...