#Arrow – #Kapiushon (S05E17)

Prigioniero di Chase, Oliver viene costretto a confessare il suo più grande segreto, ed è qualcosa che  cambierà tutto per il Team Arrow…

…e non dimenticate di visitare la nostra affiliata,  Arrow e The Flash Italia!

Una puntata così cupa di Arrow fatico a ricordarla, così come fatico a ricordare una puntata con tanto spazio dedicato ai flashback.

Un male? No, assolutamente no. Certo non è perfetta, un paio di cose le avrei evitate ma è servita, spero, a dare il via al cambiamento che inevitabilmente colpirà la serie l’anno prossimo.

Chase si conferma un nemico secondo solo a Slade, ed il modo di agire contro Oliver, pure nelle motivazioni, è molto simile: unica differenza, Chase ottiene quel che vuole e non è solo che Oliver ammetta il suo segreto, ma anche distruggerlo nella mente e nello spirito. C’è una domanda a cui meritiamo risposta, ovvero le conseguenza sul sindaco Queen.

Quelle sull’eroe e sull’uomo le abbiamo viste, ma la politica è un campo molto diverso che non è mai stato affrontato a pieno. Se non affrontassero la questione sarebbe un errore molto grosso: non serve andare nei minimi dettagli, basta poco… una crisi di governo, delle dimissioni… qualcosa insomma. Io ci spero.

I flashback ci hanno mostrato il peggior lato di Oliver. Prima che tornasse a casa, quando non c’era qualcuno che lo fermasse, che non gli facesse superare il limite. Anatoly mostra grande preoccupazione quando lo vede in azione mascherato ed alla fine lo avverte: il trucco di usare un travestimento è solo un’illusione che si vuole dare, vuole convincersi che sia un’altra ersona ad uccidere e torturare. Una doppia identità insomma, e viene avvisato che questa cosa presto o tardi gli presenterà il conto.

E questo conto arriva per mano di Chase, che dopo rapito lo tortura in più modi: dal waterboarding alle pressioni psicologiche usando Evelyn come leva (e se non Oliver non la uccide, sarà lui a farlo). Ed effettivamente Chade le spezza il collo, ma si rivelerà esser una finta per farlo crollare ed ammettere la verità: la missione, la lista, l’essere un eroe sono tutta una finta.

Oliver uccide perchè lo vuole eperchè gli piace. Ecco il segreto, che emerge anche nei flashback quando uccide Kovar. Ma tranquilli, non muore davvero neppure lui, viene salvato da Malcolm con cui era in affari.

E con questo ecco che il cerchio di Arrow inizia a chiudersi.  Kovar si dimostra un signor villain. Criminale, affarista, violento, spietato: in alcuni momenti sembra più un bossa mafioso che del bratva, ma son dettagli. E c’è un abisso tra lui e Reitner lo scorso anno (per fare un esempio): Reitner non è neppure degno di allacciargli le scarpe, non c’è proprio confronto.

Confessato il segreto, Oliver torna in libertà e si dirige alla ArrowCave: annichilito e sfinito, annuncia che è tutto finito, niente più eroi.

Chase ha vinto, è riuscito dove Slade, Ra’s, Malcolm e Dhark hanno fallito.

L’oscurità ha vinto.

Pensieri Sparsi.

  • Dunque Kapiushon vuol dire cappuccio. Sarà, ma per me ora Ollie è “capacchione”.
  • Lundgren è fantastico.
  • Lo scambio di battute tra Malcolm e Anatoly mi ha ucciso.
  • Un finale del genere me lo sarei aspettato prima di una pausa lunga: immaginate le bestemmie se fosse stato il season finale a concludersi così…
  • Pur non mostrando nulla, l’idea che Oliver abbia scuoiato una persona dopo che aveva confessato “per fare pratica” mi ha raggelato.
  • I flashback son sempre più uno specchio del presente in questa stagione. Come Evelyn ha messo in scena la sua morte, anche Kovar è ancora vivo. Chissà se Ollie poi lo ha ucciso definitivamente o se si paleserà in qualche modo a Star City…
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...