#LukeCage – Take It Personal (S01E10)

Tra scoperte sul proprio passato ed il dover accettare verità scomede, Luke torna in pista mentre Mariah risprede con slancio la sua carriera politica.

E la fregatura per qualcuno è dietro l’angolo…

lukecage

La sensazione, in questa come nella scorsa puntata, è quella di un rallentamento in vista del rush finale. Il quale, stando ai recenti stardanda sarà alla penultima puntata, lasciando l’ultima come preparazione alla prossima stagione (che sappiamo già essere sul tavolo).

Dunque, veniamo alla puntata.

lukecage-s01e10Avevamo lasciato Luke con in “flatline” (il classico cliffhanger stupido in una serie come questa), ma tranquilli perchè Claire lo rianima. E pazienza se manca un defibrillatore, lei ha la soluzione giusta: buttare luci e materiale elettrico nella vasca ottenendo lo stesso risultato.

Quindin in pochi minuti, Luke è immerso nell’acido bollente, fritto, fulminato, salato e portato a bollitura. Manca solo l’impanatura credo…

Se ve lo chiedete, lui ne esce praticamente come nuovo, con meno pezzi di proiettile in corpo di prima.

Ripresosi, per luke è il momento di fare i conti col passato che è fatto di due episodi sostanzialmente: il carcere (su cui torneremo) e la sua infanzia. Ne fa i conti parlando soprattuto con Claire, ed capisce che alal fine ha sempre saputo in fondo che Diamondback è suo fratello, ricordando il padre predicatore (con moglie ed amante) che lo odiava: anzi li odiava entrambi, ma Willis è convinto che l’unico amato fosse Luke, il miracolo (la madre non riusciva a restare incinta e poi all’improvviso…).

La questione del periodo in carcere (dove finì perchè il fratello lo aveva incastrato) presenta un conto molto pesante: la verità su Reva. Dimentichiamoci la giornalista investigativa coraggiosa, santa e pure: Reva era una stronza di prima categoria ed il contenuto della chiavetta lo dimostra, perchè lei era coinvolta attivamente negli esperimenti visto che, tramite le sue sedute, doveva agevolare la selezione dei candidati.

Insomma, Luke si persuade che era tutta una bugia, anche la loro storia. Ed ovviamente il medico non fa che alimentare questa convinzione dicendo che era una bugiarda patentata, etc etc. Insomma ci avevo visto giusto sul fatto che Reva non era pulitissima, anche se una cosa non esclude l’altra: potrebbe essersi pentita tra un video registrato e l’altro per quanto ne sappiamo.lukecage-s01e10-2

Poco importa, perchè avere Luke che ogni due per tre mi andava in crisi perchè “povera Reva” era una rottura di coglioni enorme: ora ha chiuso con quel capitolo, ed il fatto di aver detto di essere innamorato dell’idea di Reva e non di Reva per quanto come uscita faccia pena, segnala un “andiamo avanti e via…”.

Tra quanto lo meteranno a letto con Claire? Se mi fanno un triangolo cone Misty mi incazzo.

Diamondback si accomoda, apparentemente sul posto del passeggero (come screen time) e lascia il proscenio agli altri questa settimana, nello specifico alla Dillard: lo fa fomentando la paura del vigilante nero, manovrando le paure della gente e spingendo la proprio la Dillard ad aizzare la folla contro Luke (citando anche Jessica Jones)… Insomma dà il via ad una caccia alle streghe, tutto mettendosi un cappuccio ed uccidendo un poliziotto urlando di essere Luke Cage.

L’unica persona a non credere che sia Luke è Misty, gli altri son abbastanza scemi da crederci, soprattutto tra le forze dell’ordine: arriviamo così alla polizia violenta nelle strade di Harlem che si traduce in un ragazzino pestato a sangue da un poliziotto in centrale.

Proprio quello che serviva per spingere Mariah come forza di Harlem a favore del popolo, spingere perchè la polizia si armi meglio (e le armi le fornirebbe Diamondback come sappiamo). Due piccioni con una fava quindi? Beh, anche meglio.

La Dillard organizza un incontro (dopo varie minacce al distretto per il comportamento tenuto) con la popolazione all’Harlem Paradise: nessuno si pone domande, tranne un rappresentante del suo partito, su come mai sia così tranquilla nel tornare dove hanno ucciso il cugino, con Luke in circolazione che potrebbe arrivare lì da un moemnto all’altro eventualmente. I discordi della Dillard sono, diciamo pure, prevedibile, banali e populisti: e proprio per questo motivo funzionano sulla folla.

Immaginate poi quando arriva davvero Luke sul posto: panico generale, mentre Misty (che è riuscita a risalire a lukecage-s01e10-3Diamondback come suo assalitore) punta alla mente criminale, venendo accolta da colpi di pistola.

Cage arriva in tempo, fa da scudo ma per la massa è l’uomo cattivo. Proiettili ovunque e fuga generale, con il nostro eroe che cerca di tranquillizzare la poliziotta: insomma, tutto nella norma, quello che ci aspetterebbe.

Quello che ci si aspetterebbe di meno è che nessuno, dico nessuno, ha battuto ciglio sul fatto che alla riunione ci fossero più armi che in una caserma: se doveva essere un incontro con la popolazione perchè tanta potenza di fuoco? Nessuno se ne era accorto? Eddai…

Interessante invece il fatto che Diamondback abbia tanto materiale dalla Industrie Hammer, verrebbe da pensare che le abbia rilevate anche se è qualcosa di cui dubito. Non credo che sia il solo in città ad avere certi interessi, potrebbe esserci un sindacato del crimine se vogliamo a manovrare il tutto.

Infine, c’è una curiosa citazione di Stryker. Afferma che non serve uccidere un Dio, basta ferirlo e farlo sanguinare. Vi ricorda qualcosa? Dovrebbe, perchè è quello che afferma Vanko in Iron Man 2 quando incontra Stark. Chissà, magari han passato tempo assieme in carcere per quanto ne sappiamo: difficile, ma non impossibile.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...