#TheWalkingDead – Hearts Still Beating / I Cuori Battono Ancora (S7E08) #TWD #FoxTheWalkingDead #MidSeasonFinale

Tutte le parti in gioco sono scese in campo per questo attesissimo mid-season finale, che come sempre per noi fan di The Walking Dead è carico di aspettative e di tensione. Quest’anno Negan e i suoi non ci hanno di certo facilitato le cose, ma abbiamo superato anche questa.. Da parte mia, volendo, è addirittura passata con un po’ di delusione e di aspettative in frantumi.
Vi ricordo di visitare la nostra affiliata The Walking Dead Italia.

tumblr_oi2wpbq66u1qea7tao1_540

C’è voglia di ribellione nell’aria, si è passati senza colpo ferire – e senza coerenza considerare – dalla più viscida sottomissione alla voglia di ribellarsi e di liberarsi di Negan. Legittimo, non oso dire il contrario.. Ma onestamente, mi sfuggono sia il filo logico che la linea temporale di questa scelta. E non so cosa pensare di questa scelta: le parole di Michonne sembra siano state più forte dei colpi che Lucille ha inferto sulle teste di Glenn e di Abraham per Rick, che improvvisamente sembra aver ritrovato la voglia di tirar fuori le palle e di contrastare il nemico. Come si è arrivati a questo? Perché si è arrivati a questo? Dov’è la logica della scelta di tempi? Soltanto nello scorso episodio c’era una certa divisione, chi voleva uccidere Negan era pressappoco una scheggia impazzita sfuggita al controllo della massa [o per meglio dire, della quale la massa non si è nemmeno accorta]: nessuno si accorge di Carl che abbandona Hilltop per arrivare al covo dei Saviors, nessuno si accorge che Rosita ha insultato [e successivamente messo nella cacca] Eugene per avere un proiettile, nessuno si è accorto che Sasha ha certe idee per la testa, nessuno si è accorto che Michonne ha cercato di raggiungere il Santuario.. Ora, improvvisamente, è tutto chiaro come il sole e il fatto che ci siano altre vittime da contare diventa in automatico una cosa secondaria: sono diventati tutti forti, tutti determinati, tutti a muso duro e a testa alta.. Tutto mentre gli occhi di Rick sono ancora pieni di lacrime per aver visto pestare Aaron.

Diciamo che è bastato un solo episodio a vanificarne sette [anzi facciamo sei, dimentichiamo il vergognoso stand alone su Tara] mediamente piacevoli ed accettabili. Sembra che l’unica funzione di questo episodio sia stata quella di ridimensionare la figura di Negan senza un vero e proprio motivo e renderla più alla portata di chi si ritrova vittima della sua tirannia. Quello che più mi lascia basita è il fatto che tutto sia avvenuto senza un vero e proprio perché: teoricamente, questo è il momento in cui Negan avrebbe dovuto esercitare maggior terrore nei confronti di Rick, poiché ha trascorso molto tempo con i suoi figli [e non dimentichiamoci che gli ha anche fatto un favore levando di torno Spencer, un viscido che di più viscidi ne ho visti pochi], ha praticamente preso temporaneamente il suo posto in famiglia passando del tempo con loro, cucinando per loro, giocando con Judith.. Pare, invece, che questa sia stata la goccia che ha fatto traboccare il personale vaso di Rick e che ora sia pronto ad andare là fuori a prendere a calci nel culo Negan. Insomma: ancora una volta, Rick guiderà gente verso il massacro.

Tira aria di malcontento un po’ ovunque, e non era così imprevedibile che tra tanti ci fosse qualcuno bramoso di alzare la testa.. La parabola di Negan sembra avere una traiettoria inversa: anziché partire dal basso e andare verso l’alto, è partita dall’apice e sembra che di episodio in episodio vada sempre più in caduta libera verso il tracollo, nonostante l’indiscutibile capacità di Jeffrey Dean Morgan di far vivere e vibrare questo grandissimo personaggio. Abbiamo visto Negan partire col botto [nel vero senso della parola] e lo stiamo vedendo decadere di volta in volta, come se fosse un pallone abbandonato sotto al sole che giorno dopo giorno si sgonfia sempre di più fino a diventare una pallina. Pessima gestione del personaggio? Forse. Aspetterò la seconda parte della stagione per pronunciarmi al riguardo.

Non riesco a trovare nulla di positivo a questo episodio, a parte la morte di Spencer e la ritrovata libertà di Daryl [sulla quale, torno a dire, che secondo me Negan coltiva la serpe in seno ed è stato Dwight a fornire al nostro segugio la chiave].. Purtroppo quando mi trovo di fronte a simili incoerenze ed improvvisazioni, non riesco a farmela andare bene lo stesso.. E questo mid-season finale non mi è piaciuto allo stesso modo in cui non mi piaceranno mai alcuni personaggi [leggi: Carol, che è diventata l’emblema del ‘vivete, lasciatemi vivere e se vi riesce andate a rompere le palle più in là’ per farla breve].
C’è troppa rilassatezza, troppa disattenzione: è sparito Heath qualche puntata fa? Neanche uno che si sia chiesto che fine abbia fatto. Oggi i Saviors si sono portati via Eugene dopo aver ucciso due persone e averne malmenata un’altra? Nessuno ha battuto ciglio o ha cercato di dire o fare qualcosa. Questa è per me pura decadenza.

Dunque, cosa aspettarci dalla seconda parte della stagione [che vi ricordo tornerà il 12 febbraio in USA e il 13 in Italia]? Sicuramente un asse compatto tra Hilltop e Alexandria contro i Saviors, la pianificazione di una strategia per cercare di distruggere Negan.. Per quanto oggi se ne sia parlato, il Kingdom di Ezekiel continua a rimanere un mondo a sé stante di cui nessuno sembra conoscere l’esistenza e sembra volersene prendere la briga, quindi dubito [salvo un exploit di Morgan o di qualche interno] che possa entrare in gioco anche questo fattore. Probabilmente assisteremo a qualche altra big death, perché non si può pensare di affrontare simili avversari ed uscirne indenni e compatti.. Voglio solo augurarmi ed augurarvi che qualunque cosa abbia in serbo per noi la seconda parte di questa settima stagione sia più coerente, meno improbabile e più gradevole di questo mid-season finale.
Fino ad allora, noi abbiamo concluso. Vi auguro buone feste e spero di ritrovarvi tutti qui a febbraio!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...