#TheExorcist – Chapter Six: Star of the Morning (S1E06) #FoxTheExorcist

Dopo la rivelazione shock del quinto episodio The Exorcist ci ha lasciati così, sospesi nel limbo, in attesa di qualcosa di succulento che facesse seguito a quella confessione così pesante e sconvolgente.. E dopo una settimana di pausa siamo qui, senza infamia e senza lode, a seguire l’evolversi della vicenda di Casey. E non solo.

the-exorcist-star-in-the-morning

La rivelazione di Angela Rance di essere in realtà Regan MacNeil ha avuto un impatto assai limitato sullo show: potrebbe fare di più, ma si limita a gettare ombre su ombre nella sua famiglia già messa anche troppo alla prova da tutto ciò che sta accadendo, e come se non bastasse trascina giocoforza in essa una figura ingombrante come quella di sua madre, che sembra aver perso il pelo ma non il vizio di cercare un ritorno d’immagine dall’ennesima possessione nella sua famiglia.

Credo che si possa dire che in questo episodio tutte le carte di questa serie sono state messe in tavola: la vera identità di Angela, che probabilmente è anche la ragione per cui il demone ha preso di mira Casey, e chi c’è dietro all’orda demoniaca che affolla Chicago.  Io ve l’avevo detto che quella tizia non mi convinceva, e guarda un po’?, avevo ragione: la cara benefattrice non la raccontava giusta.
Non sorprende che in quella setta demoniaca si trovino delle figure di spicco della comunità come la moglie di un magnate, un docente universitario, il vescovo [okay, questo fa più specie ma sorvoliamo], il sovrintendente della polizia e via discorrendo.. Ma vi giuro che ho riso moltissimo durante la scena del Vocare Pulvere e tutti quei “Pick me! Pick me! Pick me!”.. Molto stile Grey’s Anatomy! In soldoni, si sta arrivando al dunque: questa setta vuole che le entità malvagie assumano il controllo della città, della comunità, e sicuramente anche del mondo. Mi chiedo come sbroglieranno questa faccenda nelle ultime due puntate rimaste, e mi auguro soltanto di non vedere cose buttate lì alla rinfusa giusto per chiudere la storyline.

L’ho detto fin dal principio: tra tutte le sue pecche [una trama non eccezionale, qualche pecca anche a livello di recitazione, etc.] questa serie mi piace, la trovo molto interessante e che offre un punto di vista completamente diverso di una vicenda che è un cavallo di battaglia nel genere; ma trovo che tra tutte le sue lacune ne  presenti una che le sovrasta tutte, ovvero la mancanza di pathos. Tutto si svolge in modo quasi meccanico, un perpetuo ‘the show must go on’, e mi sembra che l’unico a mostrare un briciolo di empatia sia padre Marcus [qui lo dico e qui lo ribadisco: il mio personaggio preferito!]. Nulla sembra davvero scalfire qualcuno in questa serie, nella quale ci si aspetterebbe un po’ più di coinvolgimento emotivo da parte di tutte le parti in causa.

C’è un personaggio che, a parer mio, continua a perdere pezzi: sempre più incentrato sulla sua telenovela personale alla Uccelli di Rovo e sempre meno sul punto focale della situazione è padre Tomas, un uomo troppo debole per essere un buon sacerdote esorcista e un sacerdote troppo forte per essere uomo.. Ha iniziato la serie chiedendo segnali che lo rendessero più saldo nella fede, e.. Bé, caro Tomas: se anche Dio ti ha mandato qualche prova, non ne hai superata neanche una.

Trovo un po’ strambo che il ruolo più marginale dell’intero episodio sia stato riservato a Casey, che alla fin fine dovrebbe essere qualcosa di simile alla protagonista di questa serie.. Eppure è colei che ha avuto meno risalto e che si è vista di meno, se non in un sogno di sua madre e in quel minuto scarso in compagnia di Marcus [che sembra, insieme a padre Bennet – altro personaggio che mi piace assai – l’unico a fare qualcosa di concreto per venire a capo della faccenda].. Per il resto, buio totale: Casey viene cercata, Casey viene menzionata.. E basta.

Mancano due episodi e la stagione [se non addirittura la serie, non ho notizie in merito ma se le avrò sarà mia premura condividerle con voi sulla nostra pagina Facebook ma a quanto si legge in giro c’è speranza di vedere ancora qualcosa, ma niente di ufficiale per ora] e mi chiedo come andrà davvero a finire tutta questa vicenda, perché allo stato attuale delle cose sembriamo essere ben distanti da una soluzione!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...