#TheFlash – #Monster (S03E05)

Un mostro attacca Central City ed il Team Flash si trova spiazzato. Mentre emerge la verità sul nuovo Wells, Caitlin visita la madre per capire la sua nuova condizione.

the-flash

…e non dimenticate di visitare la nostra affiliata,  Arrow e The Flash Italia!

Considerando come era finita la scorsa puntata, era facile pensare che al centro di questa ci sarebbe stata Caitlin con la sua visione catastrofica dell’essere una metaumana. E decisamente non è stata così, perchè al centro è stato messo il concetto di mostro, incluso quindi quello di mostro interiore da affrontare.

Quello Di Caitlin. Il suo mostro… beh non è uno solo. Deve affrontare un rapporto praticamente theflash-s03e05-4inesistente con la madre, la paura per il cambiamento e la paura dovuta ai poteri.  La madre, la dottoressa Tannhauser, è una esperta in criogenia il cui rapporto con la figlia è andato in frantumi per il più classico dei motivi: interamente dedita al lavoro, anche dopo la morte del marito (che aveva cercat di curare in ogni modo. Un altro motivo di scontro tra loro è la questione della carriera: Caitlin, andando contro il volevere di lei, ha deciso infatti di farsi un nome da sola e non di sfutttrare la celebrità della madre, che considera gli S.T.A.R. Labs una merdina o poco più.

theflash-s03e05-2Ed è così stronza da arrivare a rinfacciarle di essere andata a cercarla ora che non sta bene, ora che  nei guai “così mamma sistema le cose” e per non farsi mancare nulla la usa come una cavia nel cercare di capire come funzionino i poteri. Ciliegina sulla torta, l’assistente della madre che vuole sequestrarla per studiarla, pubblicare i risultati ed affrancarsi così dalla Tannhauser che secodno lui lo tiene nell’ombra: ci manca poco che Caitlin lo rende l’uomo ghiacciolo.

La situazione per Caitlin si rivelerà essere castarstifca: dagli esami è emerso che più usa i poteri, più sarà difficile gaurire o trocvare una minima soluzione. Per questo la madre si raccomanda, con un messaggio video, di non usarli e di fare attenzione: più facile a dirse che a farsi perchè Caitlin ha una crisi e congela PC e scrivania agli S.T.A.R. Labs. Vedremo come e se riuscirà ancora a tenere nascosta la cosa al resto del Team.theflash-s03e05-6

Da quello che vediamo però, i poteri si scatenano principalmente sotto stress e le fanno perdere il controlo scivolando verso il lato oscuro se vogliamo. La puntata ci ha dato un assaggio di quella che era la vita di Caitlin prima di diventare scienziata e possiamo ipotizzare che la sua storia sia molto complessa e drammatica: un pensierino ad esplorare il passato lo farei.

Quello Di Wells. O meglio, di HR. Non è un vero e propio mostro, quanto piuttosto un desiderio di  rivalsa che lo tormenta. Sulla sua terra infatti non è un genio, è più l’uomo immagine degli S.T.A.R. Labs e una persona che ha le idee ma non la capacità di metterle in pratica (ed è stato è pure sgamato). A risolvere il crittogramma non è stato quindi lui ma il suo socio, con l’intenzione di ridargli fiducia…e fargli scrivere il suo libro.

theflash-s03e05-5Già, questo Wells è uno scrittore di romanzi Sci-Fi col nome di… HR Wells. Originale… Ad ogni modo il suo apporto al Team Flash, per quanto minimo, porta risultati e dopo aver rivelato il gran egreto a tuti veine fatto un accordo: ancora qualche settimana di prova, se non li avrà convinti lui per primo è dell’idea di tornare sulla sua Terra.

Devo essere sincero. Come è scritto il personaggio non mi piace assolutamente, tuttavia son disposto a lasciare il giudizio in sospeso perchè potrebbe funzionare all’interno del team. Nuovi equilibri, vale la pena provarci: ma resto convinto che Harry tornerà e resterà a lungo.

Quello Di Un Ragazzino. Ecco, il mostro di un ragazzino è il nemico della settimana. Per una volta la minaccia non data da un criminale o un metaumano, ma da un ragazzino, bullizzato a scuola e non solo che decide di vendicarsi creado una specie di Godzilla (anche se sembra più la creatura di Cloverfield). La creazione è un ologramma che serve “solamente” a creare il panico.

Una vendetta insomma, che poteva finire in tragedia setheflash-s03e05 Barry non avesse scoperto il trucco tentando la mossa da L’impero colpisce ancora: il mostro infatti non inciampa, passa attraverso. Certo già il fatto che apparisse da nulla e sparisse altrettanto rapidamente e sempre nella stessa area circoscritta dovea far sorgere più di qualche sospetto forse, ma vabbeh.

Poteva finire in tragedia perchè era schierati dei cecchini ed uno di loro apre pure il fuoco: l’intervento di Flash è provvidenziale perchè ferma la pallottola prima che uccida un civile. Rintracciata la provenienza del segnale la polizia arresta il ragazzo e  Joe gli fa un discorso serio, cercando di fargli capire la gravità della cosa, che dovrà affrotnare le  conseguenze, ma al tempo stesso dicendogli che non tutto è perduto e che le cose miglioreranno.

Quello di Julian. Anche il nostro scassapalle ha il suo mostro. Non ha una gran simpatia per i metaumani, sostiene che sprechino il loro potere facendo i cirminali e non aiutando la gente (ma di Flash dice che ha reso pigra la polizia). Il suo mostro è la suia famiglia di origine: ricchi inglesi, tradizionalisti… insomma i classici aristocratici con la puzza sotto al naso. Lui però voeva altro, non gli interessava la tradizione di famiglia di belle maniere ect ect… lui puntava alla scienza e per quello si è trasferito, per diventare un grande scienziato.

theflash-s03e05-7Poi il mondo cambia all’improvviso e l’essere un grande scienziati non serva a nulla: da qui il suo odio per i metaumani, visti come qualcosa che gli ha rovinato la carriera.

L’esperienza appena vissuta però sembra avergli fatto cambaire modo di vedere le cose, tanto racconta a Barry quanto sopra e lui gli dice che sì, le cose cambiano, ma possono farlo anche in meglio: bisogna crederci. E poi se ne vanno a bere qualcosa assieme.

Una puntata particolare questa settimana. Non è un capolavoro, ma è una cosa particolare: ammetto di avere un debole per le puntate che affrontano certe tematiche, mi piacciono certi aspetti psicologici, certe interpretazioni.

La paternale di Joe ed il discorso finale tra Barry e Julian sono qualcosa di particolare, qualcosa che pure nell’amarezza del discroso da forza, fa vedere un po’ di luce alla fine del tunnel. E per una volta, non pensi che sia un treno che ti viene incontro.

Prossima settimana, pausa per le elezioni presidenziali. Se il mondo non finisce prima, l’appuntamento è per il 15/16 novembre.

Pensieri Sparsi.

  • Un personaggio più ispirita a Dracon no era possibile per Felton?
  • Entro un mese/mese e mezzo Julian scopre l’identità di Flash.
  • E se Julian fosse sulla lista di Alchemy?
  • H.R. lo prenderei a badilate sulle gengive. O lo darei a Negan.
  • Le scoperte della madre di Caitlin potrebbero far comodo al Team Flash.
  • Ditemi che non sono l’unico a trvare un po’…stupido, il fatto che Caitlin non voglia rivelare al team i suoi poteri. Ci sono già Barry e Cisco, di certo non la mandano via. Piuttosto il suo probleme è che i poteri fanno emergere davvero una seconda personalità.
  • Il fatto che i poteri di Caitlin si stiano manifestando ora mi parta a a pensa che l’incubazione può essere davvero di durata variabile: dai pochi giorni agli anni.
  • A proposito di tempo: son passate solo due settimane dagli eventi di Flashpoint. Prevedo un salto temporale a breve.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...