#Arrow – #Penance (S05E04)

Lyla ed Oliver partono con la loro missione per liberare John lasciando il nuovo Team Arrow a difendere la città. Come andranno le cose? Beh…

Arrow

…e non dimenticate di visitare la nostra affiliata,  Arrow e The Flash Italia!

In ossequio a quelle che son state le puntate di questa settimana (basti vedere Flash, ma non solo per quanto mi riguarda), anche Arrow si basa sulla semplicità. Pochi fronzoli, una storia semplice ben inserita in quella principale: magari non è una puntata da urlo, ma non annoia come altre in passato.

I flashback, ad esempio, si inseriscono doppiamente, andando a toccare in parte la questione principale della scorsa puntata, la fiducia, e in parte la storia centra di questa, ovvero il far evadere dal carcere Diggle. Nello sguardo al passato di Oliver lo vediamo infatti farsi arrestare per finire in cella con uno degli uomini di Kovar da cui dovrà farsi dare le informazioni per rintracciarlo: una volta ottenute, lo uccide.

E tutti gli altri prigionieri, muti.

arrow-s05e04L’Oliver che vediamo è molto diverso da quello che abbiamo consociuto in questi anni. Non si fa problemi a rompere ossa del collo o minacciare i cari delle persone: chiaramente è successo qualcosa nel periodo della Bratva che lo ha segnato in qualche modo, perchè da quello che si vede è che Knezev gli dice di saltare, l’unica cosa che può dire Ollie è “Quanto in alto?”.

Quindi ancora una volta, flashback promossi.

Liberare John dal carcere non è facile, anche perchè lui non vuole. Lyla ed Ollie ovviamente fanno di testa loro,  tenendo il Team Arrow all”oscuro: quando preveranno a dire ad Oliver che non è il caso… finisce male per loro.

Con qualche problema (e dopo aver compiuto un furto alla PalmerTec) la missione riesce: John si nasconderà per un po’ dove si riuniva l’HIVE.arrow-s05e04-2

Ecco questa parte è stata molto lineare. Tutto liscio alal fine, certo c’era il rischio di mancare la finestra per l’estrazione, ma era ovvio che accadesse o non sarebbe una serie tv. E sì l’estrazione è stata tamarrissima, ridicola e folle: ma a queste cose ci siam abituati dopotutto.

Come detto, la città resta in mano al Team Arrow, privo inizialmente di Rag Man che molla dicendo di non poter lavorare con Felicity poichè penserebbe sempre a quanto successo ad Havenrock. Detto per inciso non ce l’ha con lei.

Dopo che Ollie le ha deto di questo incontro, lei proverà a ricontattarlo e riuscirà a convincerlo a tornare in squadra dicendogli che anche per lei è difficile lavorare con lui perchè gli ricorda la stessa cosa: tranquilli Felicity ci è riuscita e Rag Man è nuovamente tra noi.

Tornando al team, il loro operato è molto semplice:

  • Recuperano la refurtiva di un colpo alle Kord Industries (dei chip) facendo arrestae il ladro, legaro a Church
  • Iniziano a indagare su cosa voglia fare Tobias Church con questi chip, essendo qualcosa di semplice.
  • Mentre Oliver è via, Quentin ed il Procuratore si occupano della consegna in magazzino della refurtiva (oltre ad interrogare, più tardi, il ladro, con il Procuratore che è pronto ad usare le cattive).
  • arrow-s05e04-4I chip vengono fatti esplodere a disanza dallo stesso Church che così può rubare le armi che sono lì.
  • Con il ritorno di Rag Man , il Team Arrow riesce a salvare procuratore e poliziotti nella struttura lasciando sul campo però Wild Dog, catturato da Church e con un Curtis ferito alla schiena.

Ottima prova, tutto sommato per loro. Devono ovviamente migliorare, capire meglio come agire sul campo, ma hanno dimostrato che sono affidabile. Questa votla han dato un po’ di spazio ad Artemis, che è il personaggio che più mi incuriosisce.

Church invece conferma di essere due cose: picchiatore e figlio di buona donna. L’aver catturato Wild Dog (che è un ex militare) lo dimostra poichè lo vediamo torturare il prigioniero e picchiarlo ancora. Vuole spezzargli l’anima, dice. Tobias, non sei Negan.arrow-s05e04-5

Però come cattivo Tobias mi sta piacendo, è di quella ruvidezza e stile che attirano la mia attenzione.

Non succede molto altro questa settimana. E non è un male: meglio fare poco e bene, che buttare tanta roba nel mucchio e sperare in bene. Quello che traspare da queeste puntate è che c’è una direzione più ragionata, si sta ancora cercando di raddrizzare la rotta… e lo si fa poco alla volta. Non è una cosa da poco perchè l’anno prossimo Arrow dovrà per forza cambiare nella sua struttura finendo gli anni dei flashback.

Pensieri Sparsi

  • Adrian Chase: lo vorrei come Prometheus, narrativamente mi intrgherebeb di più che vederlo diventare davvero Vigilante (come da fumetto). Detto questo, l’attore sembra imbalsamato, ha delle pose ridicole manco dovesse trattenersi per una squaraus.
  • Date dei gadget a Curtis. SUBITO.
  • Cari autori, sono stufo di vedere le Kord Industries. Metteci Blue Beetle nello show, o inserito nel mondo…ma fatelo.
  • La camica di Curtis avrebbe fatto urlare Miccio.arrow-s05e04-3
  • Una chicca il numero di cella di Diggle: 1138. Per chi non lo sapesse è un riferimento a George Lucas ed al suo THX 1138 (in Italia: L’uomo che fuggì dal futuro)
  • Ma quanto cazzo è figo Rag Man?
  • Come detto, ottima prova prova per il nuovo Team. Ora vedremo che ne sarà di Wild Dog. Sarebbe da approfondire il backgroud suo e di Artemis maggiormente forse…ma siam sulla buona strada.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...