68th Primetime #Emmys Awards: I Vincitori

Si sono tenute nelle notte al Microsoft Theatre di Hollywood le premiazioni dei 68° Emmy Wards presentati da Jimmy Kimmel.

the_68th_annual_primetime_emmy_awards_poster

Ecco i vincitori.

3051694-game-of-thrones-characters_091710Miglior serie drammatica: Il Trono di Spade (Game of Thrones)
Miglior serie commedia: Veep – Vicepresidente incompetente (Veep)
Miglior miniserie: The People v. O.J. Simpson: American Crime Story
Miglior film per la televisione: L’abominevole sposa (Sherlock: The Abominable Bride)
Miglior talent show: The Voice
Miglior varietà talk show: Last Week Tonight with John Oliver
Miglior varietà di sketch: Key & Peelemalekmaslany
Miglior attore protagonista in una serie drammatica: Rami Malek (Mr. Robot)
Miglior attrice protagonista in una serie drammatica: Tatiana Maslany (Orphan Black)
Miglior attore protagonista in una serie commedia: Jeffrey Tambor (Transparent)
Miglior attrice protagonista in una serie commedia: Julia Louis-Dreyfus (Veep – Vicepresidente incompetente)
Miglior attore protagonista in una miniserie o film: Courtney B. Vance (The People v. O.J. Simpson: American Crime Story)
sarah-paulson-acsMiglior attrice protagonista in una miniserie o film: Sarah Paulson (The People v. O.J. Simpson: American Crime Story)
Miglior attore non protagonista in una serie drammatica: Ben Mendelsohn (Bloodline)
Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica: Maggie Smith (Downton Abbey)
Miglior attore non protagonista in una serie commedia: Louie Anderson (Baskets)
Miglior attrice non protagonista in una serie commedia: Kate McKinnon (Saturday Night Live)
Miglior attore non protagonista in una miniserie o film: Sterling K. Brown (The People v. O.J. Simpson: American Crime Story)
Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film: Regina King (American Crime)
Miglior regia per una serie drammatica: Miguel Sapochnik (La battaglia dei bastardi; Il Trono di Spade)
Miglior regia per una serie commedia: Jill Soloway (Maschio In Vista; Transparent)
The Night ManagerMiglior regia per un film, miniserie o speciale drammatico: Susanne Bier (The Night Manager)
Miglior regia per uno speciale varietà: Thomas Kail e Alex Rudzinski (Grease: Live)
Miglior sceneggiatura per una serie drammatica: David Benioff e D. B. Weiss (La battaglia dei bastardi; Il Trono di Spade)
Miglior sceneggiatura per una serie commedia: Aziz Ansari e Alan Yang (Genitori; Master of None)
Miglior sceneggiatura per un film, miniserie o speciale drammatico: D.V. DeVincentis (Marcia, Marcia, Marcia; The People v. O.J. Simpson: American Crime Story)
Miglior sceneggiatura per uno speciale varietà: Patton Oswalt (Patton Oswalt: Talking for Clapping)

Con i nove premi vinti (inclusi i creative Arts Awards assegnati la sconrsa settimana), Il Trono di Spade è la serie più premiata di sempre agli Emmys.

archerMiglior programma d’animazione: Archer
Miglior programma per bambini: It’s Your 50th Christmas, Charlie Brown!
Miglior speciale varietà: The Late Late Show Carpool Karaoke Prime Time Special
Miglior reality strutturato: Shark Tank
Miglior reality non strutturato: Born This Way
Miglior documentario o programma non-fiction: Making a Murderer
Miglior speciale documentario o non-fiction: What Happened, Miss Simone?
Miglior programma o speciale divulgativo: Anthony Bourdain: Parts Unknown
Miglior programma – categoria speciale: Grease: Livegrease-live-specal
Miglior corto commedia o drammatico: Childrens Hospital
Miglior corto varietà: Park Bench with Steve Buscemi
Miglior corto non-fiction: Inside Look: The People v. O.J. Simpson: American Crime Story
Miglior corto animato: Robot Chicken Christmas Special: The X-Mas United
Miglior realizzazione individuale nell’animazione: Jason Carpenter (He Named Me Malala);
Scott DaRos (Robot Chicken DC Comics Special III: Magical Friendship); Tom Herpich (Adventure Time); Jason Kolowski (Adventure Time); Chris Tsirgiotis (Long Live the Royals)
Eccezionali meriti nella produzione di documentari: Kathryn Bigelow, Molly Thompson, Robert DeBitetto, Tom Yellin e Matthew Heineman (Cartel Land); Eva Lipman, George Kunhardt, Teddy Kunhardt, Peter Kunhardt, Sheila Nevins e Jacqueline Glover (Jim: The James Foley Story)

hank-azariaMiglior attore guest star in una serie drammatica: Hank Azaria (Ray Donovan)
Miglior attrice guest star in una serie drammatica: Margo Martindale (The Americans)
Miglior attore guest star in una serie commedia: Peter Scolari (Girls)
Miglior attrice guest star in una serie commedia: Tina Fey e Amy Poehler
Miglior attore in un corto commedia o drammatico: Rob Corddry (Childrens Hospital)
Miglior attrice in un corto commedia o drammatico: Patrika Darbo (Acting Dead)
Miglior doppiatore: Seth MacFarlane (I Griffin; SuperMansion)
Miglior narratore: Keith David (Jackie Robinson)
Miglior presentatore di un reality o talent show: RuPaul (America’s Next Drag Queen)

downton_abbeyMigliori acconciature per una serie single-camera: Nic Collins e Adele Firth (Downton Abbey)
Migliori acconciature per una serie multi-camera o speciale: Bettie O. Rogers, Jodi Mancuso, Inga Thrasher, Jennifer Serio, Cara Hannah Sullivan e Joe Whitmeyer (Saturday Night Live)
Migliori acconciature per una miniserie o film: Chris Clark, Natalie Driscoll, Shay Sanford-Fong e Katrina Chevalier (The People v. O.J. Simpson: American Crime Story)
Miglior casting per una serie drammatica: Nina Gold, Robert Sterne e Carla Stronge (Il Trono di Spade)
Miglior casting per una serie commedia: Allison Jones, Ben Harris e Meredith Tucker (Veep – Vicepresidente incompetente)
Miglior casting per una miniserie, film o speciale: Jeanne McCarthy, Nicole Abellera Hallman, Courtney Bright e Nicole Daniels (The People v. O.J. Simpson: American Crime Story)
Miglior composizione musicale per una serie televisiva: Mac Quayle (Mr. Robot)
Miglior composizione musicale per una miniserie, film o speciale: Victor Reyes (The Night Manager)
Jessica JonesMiglior direzione musicale: Danny Elfman (Danny Elfman’s Music from the Films of Tim Burton) Migliori musiche e testi originali: Diane Warren (The Hunting Ground)
Miglior tema musicale originale di una sigla: Sean P. Callery (Jessica Jones)
Miglior coreografia: Kathryn Burns (Crazy Ex-Girlfriend); Quest Crew (America’s Best Dance Crew)
Migliori costumi per una serie, miniserie o film in costume o fantasy: Michele Clapton, Chloe Aubry e Sheena Wichary (I venti dell’inverno – Il Trono di Spade)
Migliori costumi per una serie, miniserie o film contemporanea: Lou Eyrich, Helen Huang e Marisa Aboitiz (Scivoli e scale – American Horror Story: Hotel)
Migliori costumi per un varietà, programma non-fiction o reality: Paul Tazewell, Rachel Attridge e Rory Powers (The Wiz Live!)
Migliori effetti speciali visivi: Steve Kullback, Joe Bauer, Adam Chazen, Derek Spears, Eric Carney, Sam Conway, Matthew Rouleau, Michelle Blok e Glenn Melenhorst (La battaglia dei bastardi; Il Trono di Spade)
Migliori effetti speciali visivi di supporto: Danny Hargreaves, Henry Brook, Dewi Foulkes, JC Deguara, Natalie Reid, Sara Bennett, Matias Derkacz, Neil Alford e Amy Felce (L’abominevole sposa (Sherlock: The Abominable Bride))

the-man-in-the-high-castleMiglior fotografia per una serie single-camera: James Hawkinson (The Man in the High Castle)
Miglior fotografia per una serie multi-camera: John Simmons (Nicky, Ricky, Dicky & Dawn)
Miglior fotografia per una miniserie o film: Dana Gonzales (Fargo)
Miglior fotografia per un programma non-fiction: Matthew Heineman e Matt Porwoll (Cartel Land)
Miglior fotografia per un reality: Fotografi di Life Below Zero
Miglior illuminazione per un varietà: Oscar Dominguez, Samuel Barker, Daniel K. Boland, Craig Housenick e Johnny Bradley (The Voice)
Miglior illuminazione per uno speciale varietà: Al Gurdon, Travis Hagenbuch, Madigan Stehly, Will Gossett e Ryan Tanker (Grease: Live)
Miglior montaggio video per una serie drammatica single-camera: Tim Porter (Aspra Dimora – Il Trono di Spade)
Miglior montaggio video per una serie commedia single-camera: Kabir Akhtar (Crazy Ex-Girlfriend)
TBBT - S09E11 (7)Miglior montaggio video per una serie commedia multi-camera: Peter Chakos (L’eccitazione della prima – The Big Bang Theory)
Miglior montaggio video per una miniserie o film single-camera: C. Chi-Yoon Chung (The People v. O.J. Simpson: American Crime Story)
Miglior montaggio video per un varietà: Anthony Miale (Last Week Tonight with John Oliver)
Miglior montaggio video per un programma non-fiction: Moira Demos (Making a Murderer)
Miglior montaggio video per un talent show o reality strutturato: Mark Cegielski, James Horak, Julie Janata, Elise Ludwig, Justin Robertson, Conrad Stanley e Shelly Stocking, (Who Do You Think You Are?)
Miglior montaggio video per un reality non strutturato: Steve Lichtenstein, Craig A. Colton, Nena Erb e Dan Golding (Project Greenlight)
Miglior montaggio audio per una serie televisiva: Benjamin Cook, Sue Cahill, Stefan Henrix, Jeffrey A. Pitts, Tim Tuchrello, Brett Voss, Michael Baber, Jeffrey Wilhoit e Dylan Tuomy-Wilhoit (Black Sails)
Miglior montaggio audio per una miniserie, film o speciale: Kurt N. Forshager, Joe Bracciale, Robert Bertola, Paul Shikata, Mark Bensi e John Elliot (Fargo)
Miglior montaggio audio per un programma non-fiction: Ryan Collison, Jonathan Fang, Leslie Bloome, Mark Filip, Billy Orrico e Sean Garnhart (Cartel Land)
Miglior missaggio per una serie commedia o drammatica con episodi di oltre 30 minuti: Onnalee Blank, Mathew Waters, Richard Dyer e Ronan Hill (La battaglia dei bastardi – Il Trono di Spade)
Miglior missaggio per una miniserie o film: Doug Andham, Joe Earle e John Bauman (The People v. O.J. Simpson: American Crime Story)
Miglior missaggio per una serie commedia o drammatica con episodi fino a 30 minuti o d’animazione: Andy D’Addario, Thomas Varga, Bill Higley e Chris Navarro (Mozart in the Jungle)
Miglior missaggio per un varietà o speciale: Ken Hahn e Paul Bevan (Danny Elfman’s Music from the Films of Tim Burton)
Miglior missaggio per un programma non-fiction: Erik Schuiten (Vice)
Miglior regia per un varietà: Ryan McFaul (Inside Amy Schumer)
Miglior regia per un programma non-fiction: Laura Ricciardi e Moira Demos (Making a Murderer)
Miglior direzione tecnica, operazioni di ripresa e controllo video per una serie televisiva: Charles Ciup, Brian Reason, Hector Ramirez, Nat Havholm, Jeff Wheat, Bert Atkinson, Bettina Levesque, Adam Margolis, Damien Tuffereau, Easter Xua, Mike Malone, Rob Palmer, Ron Lehman, Keith Dicker, Mike Carr, Ed Horton, Dyan Sanford, Freddy Frederick, Chris Hill e Ed Moore, (Dancing with the Stars)
Miglior direzione tecnica, operazioni di ripresa e controllo video per una miniserie, film o speciale: Eric Becker, Bert Atkinson, Keith Dicker, Randy Gomez, Sr., Nat Havholm, Ron Lehman, Dave Levisohn, Tore Livia, Mike Malone, Adam Margolis, Rob Palmer, Brian Reason, Damien Tuffereau, Easter Xua, Chris Hill e Matt Pascale (Grease: Live)
Miglior sceneggiatura per un varietà: Kevin Avery, Tim Carvell, Josh Gondelman, Dan Gurewitch, Geoff Haggerty, Jeff Maurer, John Oliver, Scott Sherman, Will Tracy, Jill Twiss e Juli Weiner, (Last Week Tonight with John Oliver)
making-a-murdererMiglior sceneggiatura per un programma non-fiction: Laura Ricciardi e Moira Demos (Making a Murderer)
Miglior scenografia per una serie contemporanea o fantasy: Deborah Riley, Paul Ghirardani e Rob Cameron (Sangue del mio sangue; Alleanze; Nessuno – Il Trono di Spade)
Miglior scenografia per una serie in costume: Donal Woods, Mark Kebby e Linda Wilson (Downton Abbey)
Miglior scenografia per una serie con episodi fino a 30 minuti: Cat Smith, Macie Vener e Susan Mina Eschelbach (Transparent)
Miglior scenografia per un programma non-fiction, varietà, reality o talent show: Schuyler Telleen e Katherine Isom (Portlandia)
Miglior scenografia per uno speciale non-fiction, varietà o cerimonia di premiazione: David Korins, Joe Celli e Jason Howard (Grease: Live)
Miglior design di una sigla: Patrick Clair, Paul Kim, Jose Limon e Raoul Marks (The Man in the High Castle)
Miglior coordinamento stunt per una serie drammatica, miniserie o film: Rowley Irlam (Il Trono di Spade)
Miglior coordinamento stunt per una serie commedia o varietà: Eddie Perez (Shameless)
Miglior trucco per una serie single-camera (non prostetico): Jane Walker, Kate Thompson, Nicola Mathews, Kay Bilk, Marianna Kyriacou e Pamela Smyth (La battaglia dei bastardi – Il Trono di Spade)
Miglior trucco per una serie multi-camera o speciale (non prostetico): Scott Wheeler, Suzy Diaz, Jason Hamer, Natalie Thimm e Michael Blake (Y’all Ready For This? – Key & Peele)
Miglior trucco per una miniserie o film (non prostetico): Eryn Krueger Mekash, Kim Ayers, Mike Mekash, Silvina Knight, James MacKinnon e Sarah Tanno (American Horror Story: Hotel)
maxresdefaultMiglior trucco prostetico per una serie, miniserie, film o speciale: Jane Walker, Sarah Gower, Emma Sheffield, Tristan Versluis e Barrie Gower (Uomini di Ferro – Il Trono di Spade)
Miglior spot televisivo: Love Has No Labels (Ad Council)
Miglior programma interattivo: The Late Late Show with James Corden
Miglior realizzazione creativa nell’interattività multimediale
Sottocategoria narrazione multipiattaforma: Archer Scavenger Hunt
Sottocategoria programma interattivo originale: Henry
Sottocategoria esperienza social: @midnight
Sottocategoria esperienza utente e progettazione visiva: Cartoon Network App Experience
Governors Award: Assegnato al programma American Idol

Programmi televisivi premiati

12 premi

Il Trono di Spade

9 premi

The People v. O.J. Simpson: American Crime Story

5 premi

Grease: Live

4 premi

Making a Murderer

3 premi

Cartel Land
Downton Abbey
Last Week Tonight with John Oliver
Saturday Night Live
Transparent
Veep – Vicepresidente incompetente

2 premi

Adventure Time
American Horror Story: Hotel
Childrens Hospital
Crazy Ex-Girlfriend
Danny Elfman’s Music from the Films of Tim Burton (Live from Lincoln Center)
Fargo
Key & Peele
The Man in the High Castle
Mr. Robot
The Night Manager
Robot Chicken
Sherlock
The Voice

1 premio

Acting Dead
American Crime
The Americans
America’s Best Dance Crew
America’s Next Drag Queen
Anthony Bourdain: Parts Unknown
Archer
The Big Bang Theory
Baskets
Black Sails
Bloodline
Born This Way
Dancing with the Stars
Girls
I Griffin
He Named Me Malala
The Hunting Ground
Inside Amy Schumer
Inside Look: The People v. O.J. Simpson: American Crime Story
It’s Your 50th Christmas, Charlie Brown!
Jackie Robinson
Jessica Jones
Jim: The James Foley Story
The Late Late Show Carpool Karaoke Prime Time Special
Life Below Zero
Long Live the Royals
Master of None
Mozart in the Jungle
Nicky, Ricky, Dicky & Dawn
Orphan Black
Park Bench with Steve Buscemi
Patton Oswalt: Talking for Clapping
Portlandia
Project Greenlight
Ray Donovan
Shameless
Shark Tank
Vice
What Happened, Miss Simone?
Who Do You Think You Are?
The Wiz Live!

Premi per distributore/rete

HBO: 22
FX Networks: 18
Netflix: 9
PBS: 8
Amazon Video, Fox e NBC: 6
A&E, ABC, Adult Swim, Cartoon Network e Comedy Central: 4
CBS: 3
AMC, CNN, The CW, National Geographic Channel, Showtime e USA Network: 2
ActingDead.com, AOL, BBC America, IFC, Logo, MTV, Nickelodeon, Oculus, Starz, TLC: 1

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...