#DareDevil – The Man in the Box (S02E10)

Matt, Foggy e Karen si trovano al centro del mirino di Frank, tornato in libertà e deciso a far cadere la sua vendetta (e pure quella su commissione). Qualcosa però non quadra, ed allora…

DareDevilE non dimentichiamo le nostre affiliate Telefilm uno stile di vita e Over There.

La decima puntata di questa stagione non è di certo tra le migliori viste, credo che su questo non ci sia molto da ribattere. Attenzione, non dico che sia stata brutta, ma non ha portato avanti di molto la storia, si è limitata a mostrarci le conseguenze di DareDevil - S02E10 (4)quanto successo in quella precedente, con un paio di “variazioni sul tema” che hanno lasciato il segno.

Lost Boys. Salvati dal dissanguamento vengono fatti portare in ospedale ma non al più vicino: Matt convince infatti l’amici poliziotto a farli ricoverare dove lavora Claire e si raccomanda di tenere riservati i dettagli. Così avviene, i ragazzi vengono trattati e curati come meglio si possa… ma tranquilli, che le cose peggiorano alla fine, con un colpo di scena che rivela come nelle vene dei ragazzi scorra qualcosa di diverso dal sangue ora, le analisi rivelani qualcosa che non quadra.

E mentre Matt discute con Claire in cime all’ospedale, suDareDevil - S02E10 (5) cosa fare con Foggy, ricoverato pochi piani più sotto arriva l’attacco a sorpresa: La Mano assalto l’ospedale per riprendersi i ragazzi, non sono pochi… ma soprattutto i ragazzi non hanno appena ucciso l’ex contabile (nonchè padre di uno di loro).

Avete presente Children Of The Corn? Ecco, la scena che si presenta a Claire è sembra tratta da quel film. E non può che preannunciare un scontro molto grosso, che ci porterà a The Defenders (abbiamo visto il  teaser al ComiCon, quindi non giriamoci attorno).

DareDevil - S02E10 (2)More Troubles. Se pensate che sia solo questa la brutta aria che tira, vi sbagliate. Ci sono guai anche per Elektra che dopo una discussione con Matt sulla sua natura assassina, sanguinaria e psicopatica, decide di lasciare la città. Arriva in un piccolo aeroporto per prendere il suo volo privato e viene avvicinato da un un uomo che ci prova subito con le: Elektra flirta un po’, mente sulal sua identità.. poi lui le rivela di sapere chi sia.

Dalle parole dolci allo scontro fisico il passo è breve: come finisce è ovvio, ma non è una passaggiata per la ragazza. Prima di morire lei gli dice che i suoi capi non potranno averla, pensando che sia stato mandato dalla mano: errore. A mandarlo è stato Stick: il suo maestro ha mandato qualcuno ad ucciderla.

Altro mescolamento di carte quindi, che ci proietta verso DareDevil - S02E10 (3)uno scontro a tre: Mano, Casti, Defenders. Sarà decisamente interessante lo scenario che ci troveremo davanti.

La quota di Elektra è tutta qui, nulla di più. Sembrava quasi una cosa obbligata e sinceramente alla trama generale non aggiunge molto, ma ha quella funzione di decompressione dal caos generale cui assistiamo nella puntata. Diciamo un compino ben svolto e nulla più.

City Hall Assault. Dicevo di Foggy in ospedale. Facciamo qualche passo indietro, e andiamo a quando la notizia della fuga di Castle è divenuta di dominio pubblico.

DareDevil - S02E10Prima conseguenza è quella di finire tutti dal preside. In questo caso Matt, Foggy e Karen devono vedersela con la Reyes che vuole sapere cosa sanno gli avvocati della fuga: ovviamente nulla, ma è la prassi in questi casi. Considerando la pericolisità del soggetto, viene allestito un serivizio di sicurezza a di poco imponente, ma che servirà a poco.

Tralasciando la (giusta e giustificata, visto quanto successo) tensione tra i legali, la situazione degenera molto velocemente, ma prima ecco la gran sorpresa: la Reyes svuota il sacco su quanto successo quel giorno al parco, e decisamente non era un giorno perfetto e non bevevano sangria (cit.)

La Reyes conferma la storia su cui Karen sta lavorando (e indirettamente pure quanto scoperto da Frank): c’era un’operazione antidroga in corso, con un infiltrato, e voleva catturare il nuovo sigore della droga, Blacksmith. A lei toccò il compito di decide non solo se andare avanti con l’operazione, ma pure se e come mettere in sicurezza la zona per evitare rischi ai civili: fu una sua decisione quella di non bonificare la zona, poichè una zona deserta come il parco avrebbe insopettito le gang e mandato tutto a monte.

Una decisione per cui non si dà pace, consapevole del disastro che ha combinato. Dopo aver sentito la sua versione dei fatti, posso capire il suo modo agire: si è trovato in una condizione non facile, con una decisione ancora più ardua da prendere e comunque sempre (o quasi) sbagliata.

  • Se fa saltare la retata, il crimine dilaga;
  • Se bonifica la zona, salata l’operazione;
  • Se non bonifica la zona e qualcosa va storto possono andarci di mezzo innocenti (come è successo);
  • Se non bonifica la zona e tutto va liscio è un successone;
  • Se non bonifica la zona e non succede nulla, si fotte la carriera

In pratica ha come minimo l’80% di possibilità di mandare in vacca tutto. Lei ha scelto di giocarsi quel 20% di successo, un azzardo non poco siam tutti d’accordo su questo credo: ha fatto semplicemente un calcolo, valutando come il bloccare il traffico di droga avrebbe giovato a lei dal punto di vista della carriera, ma indubbiamente anche alla comunità. Scelta discutibile, indubbiamente e lei stessa ammette di aver commesso un errore nella gestione della faccenda prima, durante e dopo, non dandosi pace e mostrando quello che per me è sincero pentimento e paura.DareDevil - S02E10 (7)

Non potrà però redimersi perchè poco dopo parte una sventagliata di colpi che la uccide, ferisce Foggy e se non era per Matt ed i suoi sensi potenziati il bilancio sarebbe stato peggiore. Ovviamente il sospettato dell’attacco è Frank, ma qualcosa a ben guardare non torna, ma su questo ci torneremo con Karen.

Dopo la sparatoria, ognuno per la sua strada: il vice della Reyes vuole lasciare la città, Foggy come detto va in ospedale, Karen al giornale e Matt si mette ad indagare sulla fuga di Frank, scoprendo che era finito nel braccio che ospita Fisk.

Cosa fa, il buon Matt? Decide di fargli visita egli dice apertamenteche sa che c’è lui dietro la fuga di Castle, accusando anche di aver ordinato l’ucciosne dell Reyes . Non ha però fatto bene i conti perchè Fisk è davvero diventato il padrone del carcere, tanto da avere le manette allentate, così da poter picchiarlo quanto e come vuole, tanto le guardie non vedranno nulla. La reazione del nostro eroe? Sembrava stesse chiedendo un paio di mutande pulita da quanto si è cagato addosso forse anche perchè Fisk gli ha fatto capire, molto apertamente, che sa con chi lavora e quali siano i suoi affetti: dopotutto Matt voleva usare Vanessa come leva per peggiorare la situazione di Fisk… Non gli è andata proprio bene, diciamo.

DareDevil - S02E10 (8)Un giorno comunque mi spiegheranno perchè Matt non abbia reagito: capisco il volere tenere nascosta ai più l’identità segreta, ma Fisk lo stava davvero corcando di mazzate e nessuno sarebbe intervenuto. Altrettanto perplesso mi ha lasciato la reazione di sorpresa mista a terrore: per l’uomo senza paura… beh diciamo “Bene ma non benissimo”.

In tutto questo l’unica persona che sembra avere un minimo di lucidà è Karen, la quale non perde tempo e si fionda al giornale per lavorare sulla fuga di Frank e sulla morte della Reyes. L’opinione generale è che dietro la morte del procuratore ci sia Frank, ma qualcosa non la convince e sappiamo quanto è testarda. Se è vero che Frank è deciso come si dice a vendicarsi su chi gli ha rovinato la vita, allora bisogna iniziare a proteggere determinate persone, come il medico legale: al suo appartamento arrivano troppo tardi e lo trovano in un lago di sangue.

Ecco cosa non quadra: le morti sono troppo violente (pure per i suoi standard) senza la precisione e l’attenzione tipica delle azioni del Punitore. Lei lo capisce, e cerca di farlo presente al suo capo, il quale non le vuole credere sostendo in più che lei sia nel mirino del giustiziere: per questo, le permette di andare a casa a recuperare la lista delle persone che potrebbero essere sulla lista di Frank solamente accompagnata dalla polizia.

DareDevil - S02E10 (6)Mentre cerca le carte con le possibili vittime future, da far mettere sotto protezione, i due poliziotti che la accompagnavano vengono messi KO (uccisi? Non lo vediamo, ma direi di no): sulla porta dell’appartamento di Karen, che si è munita di pistola intanto, dichairando di non centrare nulla con l’omicidio delle Reyes.

Ad ulteriore conferma, Frank si getta su Karen proprio quando parte una raffica di colpi verso il suo appartamento, salvandole la vita.

Risulta quindi evidente che se da un lato Frank è fuori per volere di Fisk per conto del quale dovrebbe togliere di mezzo certa gente, non può esser stato lui a fare fuori la Reyes, visto che non può sapere che lei è stata la mente che ha ideato l’operazione che è andata male e soprattutto non quadra l’uccisione del medico legale: e nessuno dei due ha cont in sospeso con Fisk (questi sarebbero Matt & Co, alcuni poliziotti, vecchi soci).

Le due vittime sono collegate a Frank ed alla sua vicenda, ma sono soprattutto le persone che potevano portare a far luce sul traffico di droga (un’informazione che a Fisk poteva esser utile): c’è quindi qualcuno che vuole coprire le proprie tracce ed evitare che salti fuori il proprio nome e questo non può che essere il famigerato Blacksmith, la cui identità è ancora ignota. Oppure è un secondo killer ingaggiato magai da Fisk per incastrare Frank, anche se non avrebbe molto senso: ha già provato una volta a farlo furoi e non è andata benissimo, magari è meglio evitare di farlo incazzare.

Una puntata non stellare, forse la più debole vista sino ad ora, ma che da una scossa decisa a quella che sembrava essere una situazione abbastanza stabile e semplice. Ora è una guerra a tutto tondo, e le alleanze che si formeranno saranno molto interessanti.

Ah, dimenticavo: se devono inserire un nuovo assassino su commissione, io butterei lì senza troppi problemi Bullseye.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...