#DareDevil – Seven Minutes in Heaven (S02E09)

Con un processo andato a gambe all’araia, per Murdock & Nelson è tempo di raccogliere i cocci e capire cosa fare. Karen indaga…e Fisk comanda.

Prima ringraziamo Telefilm uno stile di vita e Over There perché pubblicano le nostre recensioni.

DareDevil

L’ex boss del crimine infatti non ha perso quel suo caratteristico piglio di comandante e lo vediamo in alcuni flashback, a partire dal suo arrivo in carcere: preso a pesci in faccia dalle guardie prima, messo in riga dal boss dei traffici della struttura…e messo pure in guardia dal suo avvocato che gli consiglia di tenere un profilo basso per evitare di restarci a lungo.

Quanto può stare buono Fisk? Poco, e rapidamente mette in piedi un piccolo gruppo di persone, ricevendo le dritte da un altro carcerato e comprandosi così l’appoggio di altri, incluse le guardie (ed una di queste, l’abbiamo vista consegnare un messaggio in aula a Frank).

DareDevil - S02E09Buona mossa questa, perchè ristabilisce il fatto che Wilson è un fine stratega che quando ha un piano lo segue: e in tutto questo il suo avvocato si trova a dover fare i salti mortali spostando soldi, pagando le persone…e deve pure fare in modo che Vanessa non sia in pericolo. E potete immaginare se Fisk accetti delle critiche su come vuole gestire il patrimonio che si assottiglia sempre di più, visto che i federali ne han sequestrato una bella fetta.

Il grosso delle puntata è incentrato su questo, sulla ricostruzione di Fisk, di come voglia tornare in auge continuando a restare nell’ombra. L’ingaggio di Frank è proprio per questo: avere qualcuno che gli liberi la strada, tolga di mezzo il suo rivale in modo da poter tornare ad essere il boss. Come lo convince a lavorare per lui? Nel modo più semplice, promettendogli vendetta, perchè il suo rivale, stando alle informazioni che ha raccolto, è coinvolto nella sparatoria che ha sterminato la famiglia del Punitore.

In pratica: io ho bisogno che lui sia tolto di mezzo, tu vuoi vendetta e risposte. Frank viene così fatto entrare nel blocco da dove il rivale di Wilson comanda grazie alla complicità delle guardie, scopre cosa è successo (o almeno una parte) e lo poi lo pugnala. E qui Frank si rivela essere poco furbo, perchè è in una trappola: le guardie non lo fanno uscire, ed aprono le porte delle altre celle dando il via ad una lotta nel corridorio che vedrà Wilson vincitore. Se Frank ha la peggio, si è tolto di mezzo un pericolo a cui verrà data la colpa di quanto successo; in caso contrario si sarà tolto di mezzo i fedelissimi del rivale.

DareDevil - S02E09 (6)Ed ovviamente Frank, in una lotta epica, ha la meglio. Gran scena, che si conclude con la sua cattura ed un secondo, successivvo accordo con Wilson: lo farà tornare in libertà (facendolo uscire con la SWAT che aveva fatto irruzione) a patto che lo liberi da chiunque possa intromettersi nei suoi affari presenti e futuri. Questo, dopo un nuovo faccia a faccia tra i due, in cui Frank non fa passi indietro e sebbene mammanettato decide di colpire più volte Fisk, che non esita a rispondere ai colpi.

Tra gli ostacoli, non può che esserci Matt: aspettiamoci quindi un altro grande faccia a faccia tra i due ma più cruento. E quindi dire pure migliore e più succulento.

DareDevil - S02E09 (4)Ma che risposte ha avuto Frank? Dutton, la sua vittima, aveva arrangiato un accordo fra le bande (messicani, irlandesi e motociclisti) ma la cosa era andata in vacca perchè nessuno si fidava, anche perchè era arrivata una soffiata: c’era un poliziotto infiltrato e la polizia aveva interesse ad incastrare un criminale noto solamente come Blacksmith che si sarebbe dovuto presentare. Così non è stato ed è successo quel che sappiamo.

E questa è la parte, DECISAMENTE, buona di una puntata interlocutoria per lo più, con poco spazio per gli eroi e per la storia di più ampio respiro: una scelta strana forse, ma la concentrazione su Fisk mi porta a pensar che il Blackmisth sia proprio lui. Ma quasi certamente mi sbaglio.

Passiamo alla nota dolente, la chiusura dello studio legale Murdock & Nelson decisa, di fatto, da Foggy. Motivo? Il fatto che Matt sia troppo preso dal fare il vigilante e come questo ha delle ripercussioni sull’attività: in più, con il processo a Castle che è andato come abbiamo visto, non è che si siano fatti una buona pubblicità.

DareDevil - S02E09 (5)Ora, reputo sta cosa una vaccata, sebbene fosse una scelta obbligata per la piega che sta prendendo la storia: quello che contesto è il come si sia arrivati, facendo passare Foggy per un isterico, insicuro, geloso, invidioso e a tratti immaturo. Siamo d’accordo che Foggy non può essere un cuor di leone, non è in discussione questo: lo vediamo impegnarsi per evitare i casi scomodi e le situazioni pericolose, accettate per non scontentare Matt, ma qui si è esagerato. Come si è esagerato nel far passare Matt per uno che se ne frega dello studio legale e dell’amico a cui non spiega il casino che ha scoperto, ma qui siamo in un circolo vizioso perchè, dato che i due si consocono bene:

  • Matt sa che Foggy vuole evitare situazioni pericolose;
  • Rivelargli cosa stia affrondato (La Mano), è un rischio;
  • Non dirgli nulla lo fa passare per stronzo;
  • Lo stesso Matt non ha ancora ben capito cosa deve affrontare;
  • Spiegare la situazione con Elektra, Stick & Co è infattibile;
  • Matt lo vuole proteggere (e vuole proteggere Karen), ma ottiene l’effetto contrario mandandoli su tutte le furie.

Il futuro di Foggy ora è tutto un punto interrogativo. Non solo non si sa cosa farà, probabilmente non ne ha idea neppure lui. E resta un gran mistero capire che cacchio gli passi per la testa perchè se è vero che gli scontri tra i due non sono mancati, qui ha sbarellato forte e fuori scala.

Karen invece ha una futuro certo anche lontano dallo studio legale: come giornalista investigativa può fare il culo a strisce a molti, poco ma sicuro. Non solo trova la conferma che è stato insabbiato qualcosa di grosso, grazie ad una foto taroccata, ma andando a parlare (assieme direttore del Bulletin) col medico legale a cui ha rovinato la carriera al processo.

E fa saltar fuori un’altra parte della storia che collima con quella scoperta da Frank. L’autopsia al John Doe fatta sparire (così come il corpo nelle foto) infatti faceva emergere che la vittima era un poliziotto sottocopertura, quindi l’infiltrato di cui parlava Dutton. Se non altro abbiamo la conferma che quanto successo è stato un casino di proporzioni epiche, a volere essere cauti: ora restano da capire due cose.

  • Chi, come già detto, sia Blacksmith. Potrebbe essere Fisk, ma non son convintissimo. Non mi sorprenderebbe ovvio, ma è troppo facile. Nei fumetti ad usare il nome sono in due: uno skrull ed un wrestler, quindi sarà qualcosa di nuovo.
  • Chi abbia generato il gran casino, qui punterei sulla Reyes: perchè e per come, vedremo.

Ammesso e non concesso che sia la sola…

ADareDevil - S02E09 (2)h dimenticavo su Karen. mi piacerebbe sapere cosa nasconde esattamente il suo passato. L’articolo che la riguarda, scoperto da Ben,  sembrerebbe parlare di un suo fratello morto in un incidente stradale a 16 anni… può essere solo questo?

Infine Matt. Poco spazio per lui, giustificato con gli sviluppi  di altre ramificazioni della storia. Lo vediamo riprendersi dall’aggressione (e qualcuno, su commissione di Elektra elimina ogni traccia, sangue incluso), lo vediamo discutere brevemente con lei circa quanto successo e la sua natura violenta, e poi riparte a dare la caccia alla Mano con l’intento di scoprire cosa stia accadendo (ovviamente dopo aver chiuso lo studio legale).

Non che risolva molto, ma se non altro riesce ad avvicinarsi a quanto sta creando il clan ninja. Ovvero rapisono delle persone, come il figlio del contabile a cui con Elektra rubò il registro, e li drenano del loro sangue che confluisce in una sorta di bara metallica.

Chi o cosa vi sia all’interno non lo scopriamo perchè Matt si trova ad affrontare un vecchio nemico: Nobu. Sì, è tornato anche lui, la Mano può sconfiggere la morte come ci aveva anticipato Stick.

La scena di lotta tra Matt e Nobu non è stata male, ed alla fine è quest’ultimo ad andarsene con la bara metallica lasciando capire che (come già il capo delle operazioni aveva detto a Matt) che siamo solamente all’inizio.DareDevil - S02E09 (3)

Ora, cosa/chi ci sia lì dentro non lo sappiamo. Sappiamo che (con molta probabilità) si tratterà di un Black Sky e che la prossima puntata si intitola The Man In The Box (come una canzone di Alice In Chains), quindi troveremo lì una prima risposta.

Considerando che mancano però solo quattro puntate mi chiedo quante domande resteranno senza risposta e quanto accelerati saranno gli eventi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...