#Gotham – Azrael (S02E19)

Torniamo alle recensioni di Gotham con una puntata che mette sotto i riflettori ben tre villain, con esiti diversi. Non tutto perfetto, ma andiamo con calma.

Gotham

L’arrivo di Azrael, come era prevedibile, scombussola le carte in tavola. E lo fa in maniera grandiosamente teatrale, anche grazie ad un James Frain ben calato nel personaggio a cui spetta la parte più d’azione della puntata.

Gotham - S02E19 (4)Fresco del successo di aver resuscitato un morto, Strange capisce subito come piegare alle sue volontà l’ex sindaco: con la mente che cerca di ricomporre i ricordi in maniera logica è un giochetto per lui instaurare una personalità nuova nel su paziente facendogli credere di essere un giustiziere, un cavaliere che deve eliminare gli impuri: questo è Azrael, al centro di un antico libro dell’ordine di St Dumas che Galavan sembra avvere memorizzato, o forse gli è stato solo impresso nella mente questo “metodo”.

Per quanto sia intelligente però Strange commette due volte lo stesso errore: manda due sue “invenzioni” contro Jim. Prima Freeze, che facendosi vedere attira l’attenzione della polizia e poi appunto Azrael che con un attacco al distretto dopo il quale viene ripreso dalle telecamere della televisione ed identificato come Theo Galavan: tutto in diretta, tutta la città lo ha visto.Gotham - S02E19 (2)

Azrael però ne esce bene, porta ad un cambiamento netto togliendoci di mezzo Barnes (diventato fastidioso), mentre gran parte della polizia è decisa a inchiodare Strange grazie all’opera di convincimento esercitta da Gordon. Questo cavaliere templare, è una macchina impossibile da fermare, sia per l’armatura (complimenti a gordon che spara la petto e non al volto scopreto) che per la velocità di movimento e le doti atletiche:  in molti aspetti ricorda proprio Batman, e chissà che non sia in parte anche lui l’ispirazione che portare Bruce a diventarlo.

Ora che però è pubblico il fatto che Galavan non sia morto, e non muore neppure dopo una caduta dal tetto del distretto su di un furgone, ci sono alcune persone che vorranno regolare i conti in sospeso con lui. Tipo Oswald, per esempio.

Detto di Azrael, passiamo a Strange. Wong lo interpreta in maniere decisamente buona, dal look alla voce si crea quell’aura che lo fa spiccare tra gli altri. Unica pecca, è il fatto che tenda ad essere un po’ sciatto, con degli scivoloni che cozzano col personaggio: ai citati Freeze e Azrael che dovevano passare inosservati, dobbiamo aggiungere come caschi nel tranello di Gordon e come si faccia sgamare da Nygma non solo mentre parla di Jim, ma pure in merito al laboratorio.Gotham - S02E19

Insomma si può fare decisamente di meglio come scrittura, perchè il personaggio e l’attore ci sono: basta solo trovare l’equilibrio giusto evitando castronerie e scivoloni a fasi alterne, visto che ormai i suoi piani segreti sono noti alla polizia e lo son diventati con pochissime mosse.

Infine, la terza stella: Nygma. Come la scorsa stagione con Penguin, gli basta poco ora che il suo io criminale è uscito allo scoperto: intelligenza, arguzia e furbizia gli permettono di sovravvivere in un ambiente altrimenti ostile come quello di Arkham. D’accordo non ha a che fare con dei premi Nobel, ma va anche detto che Ed è una mente di un certo livello (a volte un po’ troppo sicuro di sè): a sottolineare questo non bisogna dimenticare che è una sua intuizione che spinge Strange a creare a tavolino le idendità dei pazienti che saranno parte dei suoi esperimenti come quella del Cappellaio Matto. Gotham - S02E19 (3)

In definitiva una puntata buona, con un Gordon che non è invasivamente e fastidiosamente presente come più volte successo, ma che pure restando leggermente defilato fa da collegamento ai tre villain facendoli risaltare. Eppure, nonostante tutto… la sensazione che manchi qualcosa, rimane.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...