#Grimm – The Beginning of the End, Part I & II (S05E21-22) #GrimmFinale

Si conclude la stagione di Grimm, ed è scontro aperto tutti i fronti. Ah, ci sarà sangue…

GrimmSeasonFinale

Non dimenticatevi della nostra affiliata, Serie TV, La Nostra Droga.

“It is better to die on your feet than to live on your knees.” (Meglio morire in piedi che vivere in ginocchio) – Emiliano Zapata.

No ma prego eh… fate ancora un po’ si spargimento di sangue che ci sono delle zone ancora pulite!

Per prima cosa, ringraziamo il cielo che la serie è stata rinnovata visto che abbiamo avuto un finale senza conclusione vera. Certo, il rinnovo è per sole 13 puntate e con la quasi matematica certezza quindi che sia l’ultima stagione, ma speriamo che si rendano conto alla NBC che una serie che faccia altrettando bene nel timeslot della morte (quello del venerdì sera) è difficile da trovare: ovviamente se deve continuare a discapito della qualità, anche no eh…

Grimm - S05E21-22 (4)Dunque da dove iniziamo con questo finale? Col dire che l’assalto alla sede del Vallo era ovvio. Un po’ meno che sarebbe stato un massacro di queste proporzioni, non mi aspettavo l’imboscata con il rapimento di Hank come diversivo: avrei puntato su un attacco che il Vallo avrebbe respinto avendo la meglio, dando così il via alla riscossa. Perchè diciamolo pure che il Dark Claw non ha mai preso batoste vere e proprie, sono stati più contrattempi che altro: e anche il finale ha sottolineato come i cattivi fossero meglio preparati e organizzati dei buoni.

Un assalto che neppure per entrare nel compound di Bin Laden quello al rifugio di Nick da cui il Grimm ne esce vivo solo grazie al pezzo di legno trovato in Germania che funge da giubbotto antiproiettile: l’unico segreto tenuto dal Team Grimm  è stato ciò che ha salvato la situazione, prendete nota per il futuro.

Un futuro che è decisamente un grande punto interrogativo perchè da come stan messe le cose, il Dark Claw ha perso il capo (e non sappiamo nulla delle sua gerarchia), Nick e Sean stanno per menarsi, Diana è sempre un pericolo di proporzioni nucleari, Eve potrebbe essere scomparsa in favore di Juliette e, nota lieta, Rosalee e Monroe avranno un babywesen. Ripeto: la prossima stagione avrà 13 puntate. Risolvere tutto bene in poche puntate non sarà affatto facile.

Grimm - S05E21-22 (3)A proposito del capo, Conrad Bonaparte si è rivelato essere il miglior villain della serie sino ad ora: i reali (Viktor, Eric e Kenneth) sono stati rompiballe e poco più. Conrad ha mostrato uno spessore maggiore dei tre messi assieme: supriore, di cultura, stratega fine, ma soprattutto molto potente in quanto Zauberbiest. Ed in quanto tale in grado di strangolare senza entrare in contatto con la vittima, di pietrificare la gente (come capita ad Adalind a cui dà anche un anello maledetto) e di moanipolare la mente degli altri, come vediamo succedere a Nick che si trova a vivere un sogno lucido.

L’unica minaccia più grande è Diana la figlia di Satana (Carrie è stata ripudiata). Si parla dopotutto di una bambina che

  • Usando bambole voodoo vuole costruire la famiglia perfetta
  • Comunica a distanza con chi vuole e come vuole (sarà lei ad avvisare Nick dell’assalto)
  • Uccide a distanza (come vediamo con Rachel e Conrad)
  • Fa paura solo a vederla

E c’è solo una persona che sembra in grado di controllarla, ovvero Adalind. Potere delle mamme?

Con un doppio episodio un po’ tutti hanno avuto il loro momento per brillare e mettersi in luce, cosa che non è così scontata accada.

  • Meisner ha una morte eroica, ultimo uomo a cadere resistendo non poco alla morsa di Conrad (e sarà la pietà di Sean ad uciderlo con un colpo di pistola);
  • Trubel ha preso in mano la situazione come ha potuto, dopo esser stata colpita duramente dalla morte, dimostrando di aver le palle cubiche;
  • Eve si rivela una macchina da guerra, ma non indistruttibile…e lascia spazio di nuovo a Juliette?;
  • Adalind oltre a dare lo spunto comico/umoristico continua a cercare di aiutare i buoni;
  • Sean ha una buonissima lotta con Nick ed un faccia a faccia finale che non lascia pensare che finirà bene;
  • Conrad fa paura come detto;
  • Diana ci fa cagare nelle mutande, soprattuto per come uccide Rachel;
  • Wu si rivela un arma in più;
  • Hank, Rosalee e Monroe hanno ruoli più marginali rispetto agl ialtri, ma Monroe almeno ci fa divertire picchiando Tony.

Dopo il grande assalto ci trovimo in due situazione di stasi: da una parte Rosalee e Monroe che non possono uscire dal tunnel, dall’altra il citato faccio a faccia tra Nick e Sean, con quest’ultimo che ha appena ucciso il suo sostenitore in politica pilotato a distanza da Diana, una vendetta della bambina per quanto fatto da Conrad alla madre (obbligata a parlare tentando di strozzarla).

Grimm - S05E21-22Lo sguardo confuso e shockato fa pensare ad una lotta molto intensa nel prossimo season premiere, ma questo sarà il meno. La situazione ora è di caos, perchè Sean è sindaco, il Black Claw non ha un capo, e tutti sono incazzati.

Cosa possiamo aspettarci allora? Credo che la morte di Renard sia ormai inevitabile, ma Diana interverrebbe e come ha tolto di mezzo Rachel (appare in camera sua e la soffoca con le lenzuola) potrebbe volerlo fare con Nick: sarà quindi decisivo Adalind, innamorata comunque di Nick, che come detto pare essere l’unica in grado di tenerla buona. C’è però anche Juliette ora, liberatasi dall’essere una hexenbiest apparentemente.

Grimm - S05E21-22 (5)Insomma un bel casino, che potrebbe risolversi in parte con un Renard ravveduto e perdonato (dovrà dimostrare che Meisner lo ha ucciso perchè Conrad lo stava torturando) ed ancora sindaco che nomina Nick a suo successore in polizia dando il via ad una caccia senza quartiere al Black Claw incorporando in parte o del tutto la struttura del Vallo, che avrà Trubel come capo (trovatemi un alternativa migliore a lei).

E poi c’è la questione del pezzo di legno che sappiamo guarire, ma non può essere solo questo.

Cosa dire di questa stagione? Beh, al netto di qualche battuta a vuoto e cose lasciate un po’ in sospeso come la questione del Consiglio Wesen o dell’orfanotrofio, è stata una buonissima stagione con il pregio di staccarsi dalla questione (anche questa mai risolta del tutto) dei Reali dando una respiro più globale, prendendo spunto dalla situazione attuale (inutile girarci attorno) pur restando ben ancorata a Portland.

Ah, dimenticavo: George R.R. “Ciccio” Martin è orgoglioso del massacro.

Grimm - S05E21-22 (2)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...