#Gotham – Pinewood (S2E18)

Accade fin troppo spesso che, nel corso delle mie recensioni [che non sono poche, disgraziatamente per voi] mi trovo sempre più spesso a constatare che alcune cose avvengano in modo troppo approssimativo e precipitoso.. E nel corso degli ultimi episodi di Gotham mi sono trovata più di una volta a constatare che avviene tutto talmente in fretta da dare l’impressione che manchi qualcosa..

Gotham-2x18-14

Fin dal pilot di Gotham l’obiettivo primario è stato chiaro: che Jim Gordon mantenesse la promessa fatta a Bruce di trovare l’assassino dei suoi genitori.. Per un sacco di tempo questo obiettivo è stato messo in secondo piano da una serie di eventi di ogni genere.. In questo episodio, senza colpo ferire, siamo giunti alla chiusura di questo cerchio e , con un colpo al cerchio e uno alla botte, il famigerato mandante del duplice omicidio dei coniugi Wayne [nonché mente dietro agli esperimenti di Indian Hill] è stato scovato e rivelato. Ma da qui a dire che è stata una vera rivelazione, almeno per noi al di qua dello schermo, ci passa un treno: il racconto del professor Strange sul caso di Karen è un’ulteriore conferma di ciò che già sospettavamo.

A rendere un minimo interessante tutto questo non è tanto il fine ultimo, quanto il modo in cui si è giunti a questa ‘scoperta’, e i personaggi che inaspettatamente o quasi hanno fatto parte di questo cammino. Da un lato, per Jim, un inatteso aiuto da parte della rediviva Barbara: il suo cambiamento, per quanto repentino, è assai convincente [più di quello di Oswald, per intenderci].. Forse perché Barbara ha semplicemente superato quell’attimo di crisi [forse anche legittimo] in cui ha fatto quello che ha fatto, un raptus diciamo.. Tuttavia, io non calerei del tutto l’attenzione nei suoi confronti. E’ proprio questo amore disperato nei confronti di Jim che continua ad animarla e che la porta ad aiutarlo, e non è detto che l’amore non diventi ossessione come è già accaduto quando Barbara ha aggredito Lee. Certo, la scena in cui Barbara si è emotivamente aperta è stata molto intensa e toccante, ma non sono ancora del tutto convinta.

Sul frangente Bruce/Alfred, invece, fa il suo debutto proprio Karen, nata con una malformazione ad un arto che nel corso degli anni e degli esperimenti è divenuta una mutante. La fortuna non è stata proprio dalla parte di Karen, che nel corso della sua vita è riuscita a stabilire un vero e proprio legame affettivo solo con Thomas Wayne. Forse è proprio questo che porta Master B. a legarsi subito a lei, cosa che la mette in difficoltà nel momento in cui si trova chiamata ad ammettere che dietro alla creazione di Pinewood Farms altri non c’è che il defunto padre di Bruce. Certo è che le intenzioni di Wayne nel creare quel luogo erano assolutamente buone, e il suo progetto non prevedeva di sicuro ciò che effettivamente è poi accaduto.. Per questo ha pagato con la vita il suo tentativo di riportare il progetto sulla strada da lui pianificata e interrompere gli esperimenti: Strange aveva progetti ben meno ortodossi, e sentendosi ostacolato è corso ai ripari a modo suo, ovvero ingaggiando un sicario.

Strange è sicuramente il grande burattinaio di questa ultima parte di stagione, e se la scelta di rilasciare Mr. Freeze ci sembra quantomai avventata, in realtà ha un senso: far credere che non ci sia un disegno ben definito dietro alle sue azioni, e che ogni suo gesto sia dettato dalla follia o da chissà quale altra ragione.. Un modo come un altro per infarcire di dettagli e di attenzione il suo progetto, portando un po’ tutti a dubitare di lui e delle sue azioni, insomma. Il finale dell’episodio, con Lucius Fox che trova delle vecchie foto in cui il dottor Strange viene presentato come ‘il filosofo’, non fa che avvalorare ulteriormente questa ipotesi.

Per quanto i singoli episodi portino a credere che l’evolversi di alcune situazioni sia del tutto sconclusionato e poco incisivo, Gotham ribadisce ancora una volta il senso logico complessivo di tutto ciò che viene preso in esame nel corso degli episodi.. E ci attende veramente tanto, se teniamo presente che mancano soltanto quattro episodi per completare la stagione e che vanno ancora prese in esame molte situazioni: quella di Nygma imprigionato ad Akhram, per esempio, o quella di Galavant/Azrael.. E ancora quella di Barbara, unitasi a Butch e Tabitha.. E perché no?, anche quella di Oswald, dal quale ci aspettiamo un ritorno in grande stile dopo la scena in stile Hannibal del precedente episodio.. E chissà che in tutto questo non ci sia anche un piccolo spazio per il pluri-annunciato Joker?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...