#LegendsOfTomorrow – The Magnificent Eight (S01E11)

In fuga dai Time Masters ma soprattutto dai cacciatori, le nostre leggende si nascondono nel selvaggio west: resteranno fuori dai guai?

LegendsOfTomorrow

Anno 1871 – Salvation

In fuga dai cacciatori di taglie mandati dai Time Masters, il nostro gruppo di eroi approfitta della presenza nella storia di alcuni zone non rintracciabili da loro per nascondersi: dopo una lungo salto temporale, giungono così nel 1871 nella piccola città di Salvation.

Il piano di Hunter per non prevede però che debbano scendere, ma solo nascondersì a bordo del mezzoLegendsOfTomorrow - S01E11 (3) per guadagnare tempo, mossa che non trova i favori del resto del gruppo e così alla fine cede, dopo aver fornito loro abiti (ed armi) per poter passare inosservati: e intanto lui, non vuole saperne di scendere.

E poi, cosa potrebbe mai andare storto in una cittadina del West presa di mira dalla banda di Stillwater?

Praticamente, qualunque cosa.

  • Entrati in un Saloon, dopo una partita a poker Stein (vincitore) prende le difesa di un cameriera: ne LegendsOfTomorrow - S01E11 (4)nasce una discussione a cui Snart pone fine uccidendo l’importunatore e scadenando così una rissa, interrotta solamente dall’intervento di un cowboy sfigurato che si presenta come Jonah Hex e che ha capito già che quelli che ha di fronte sono viaggiatori temporali. Come lo sa? Si era imbattuto già in Rip Hunter (che causò la distruzione di Calvert City andandosene, ed Hex non glielo ha perdonato), motivo per cui questi non era sceso dalla Waverider.
  • LegendsOfTomorrow - S01E11 (7)Kendra si imbatte in una camerie ed ha improvvisamente dei flash sul suo passato in quell’epoca. Convinta che sia una sua amica, anche dalla reazione avuta. Partirà con Sara alla sua ricerca e scoprirà che quella donna è in realtà… lei. Nella conversazione che avranno, la Kendra del 1871 spiegherà all’altra come sia impossibile vivere un amore  con qualcuno che non sia Carter (o qualunque altro nome usi) senza che finisca in male. Ad avventura terminata, Sara le incoraggerà a non rinunciare a Ray.
  • LegendsOfTomorrow - S01E11 (6)Stein si lascia coinvolgere dalle preoccupazioni di una donna incontrata al saloon la quale ha un figlio malato di tuberculosi. Martin lo curerà anticipando di 70 anni la cura per la malattia ma facendosi promettere dalal donna che avrebbe distrutto la medicina. Il ragazzino si salverà e Stein scopre di aver salvato HG Wells.
  • Ray, nell’offrire un aiuto allo sceriffo ora che la Banda di Stillwater è decisa vendiare la morte saccheggiando per l’ennesima volta Salvation come rappresaglia per l’uccisione al saloon, si ritrova ad essere il nuovo sceriffo (col nome di John Wayne). Riuscirà a convincere il resto del team (tranne Rip, LegendsOfTomorrow - S01E11sostituito da Hex) a seguirlo nella missione per arrestare la banda (arresteranno il capo solamente), ma nell’operazione Jax viene catturato: per riaverlo si terrà un duello a mezzogiorno nella via principale. Hunter duellerà, vincendo, contro il prigioniero liberando la città dal giogo dei criminali.

La gioia della vittoria però dura poco perchè in città piombano gli Hunter inviati dai Timemasters e così il team delle leggende deve esporre la popolazione del 1871 alle grandi tecnologie del futuro: lo scontro finisce con i buoni ancora vincitori, anche se non su tutti i fronti, visto che uno degli Hunters prima di essere ucciso da Rory rivelerà che i Time Masters hanno avviato il Protocollo Omega mandando sulle loro tracce The Pilgrim, il più letale degli assassini al loro servizio.

Come farà la gente a dimenticare le tecnologie future viste? Snart pensa che ci sia un congeno per farlo LegendsOfTomorrow - S01E11 (2)dimenticare, ma Rip gli dice che lo scetticismo è molto più efficace.

Ma in cosa consiste il protocollo Omega? Consapevoli che non possono batterli ora, i Time Master provvederanno a sconfiggerli quando erano ragazzi e quindi più facili da eliminare per sempre dalla storia.

TRIVIA

Jonah Hex: Il fumetto a lui dedicato debutta sul numero 10 di All Star Western nel 1971 e come tutte le sue avventure è ambientato nel Far West qualche anno dopo la guerra civile americana. Jonah è un cacciatore di taglie, venduto quando era bambino dal padre agli indiani apache per pagare un pedaggio attraverso il loro territorio. Lasciata la tribù per l’esercito, vi torna per rivendicare il proprio onore sfidando a duello Noh-Tante ad un duello con le Tomahawks: la sua ascia però è stata resa difettosa e, quando si spezza, Jonah si difendereà accoltellando l’avversario. Poichè nessuno crede che Noh-Tante abbia fatto sabotare l’arma, come segno d’infamia Jonah deve essere sfugurato con il Marchio del Demone cioè una ferita inflitta su parte del volto da un’ascia ardente.

Il personaggio è stato portato al cinema con il volto di James Brolin nel 2010 (nel cast anche John Malkovich, Michael Fassbender, Will Arnett e Megan Fox) in un film di ben poco successo.

COMMENTO

Semplicità. Ecco come riassumere in una parola la puntata. Se la presenza di Hex ha reso questo peisodio forse il più atteso della serie, non si può fare a meno di sottolineare come il personaggio di inserisca benissimo nel contesto: ha un passato che lo lega a Rip, il quale indossa il suo cappotto, e un presente che ne giustifica la presenza a Salvation in quanto cacciatore di taglie. Un ruolo senzatempo se ci pensiamo bene, che non gli impedirebbe di appordare anche nel futuro come accade nel fumetto: magari nella seconda stagione? A me non dispiacerebbe rivederlo, e sicuramente si son tenuti le porte aperte per questa eventualità.

L’unica nota veramente negativa è sempre quella: la storia romantica tra Ray e Kendra. Vedere due Kendra da due epoche diverse, è stato strano ma in parte ha funzionato: il vero problema con Kendra è che le manca qualcosa, sembra che no vogliano svilupparla come si deve, ma questo lo si è visto sin da subito. Se non altro, neppure stasettimana ci ha ricordato che era una barista. Nella sottotrama di Kendra, unico punto positivo, è Sara: la vedaimo tranquilla, serena e sorridente.

A proposito di Sara: la ragazza regge benissimo l’alcool come ha potuto sperimentare in prima persoan Rory che, ubriaco perso, si perde una bella scazzottata.

Nel finale, abbiamo una minaccia non da poco rappresentata dal sicario dei Time Masters. I nostri eroi sono seriamente in pericolo, ma chi potrebbe essere l’eventuale vittima ammesso e non concesso che ci possa essere? Kendra no, perchè vorrebbe dire tornare nell’antico Egitto e questo mi porta ad uan domanda: perchè non andare lì ed uccidere Savage? Ovviamente non sarebbe possibile perchè è proprio grazie a lui che nascono Hawkman ed Hawkgirl, se fosse Sara ci sarebbe grosse conseguenze in Arrow (ed in parte pure nel caso in cui fosse Ray la vittima): resterebbero i Rogues ma ci sarebbe conseguenze in ogni modo. Ecco perchè l’effetto farfalla è terribile e le gestione dei viaggi nel tempo un casino (e lasciamo perdere il fatto che due persoanggi di colore in quell’epoca passino inosservati).

Dimenticavo: se non avete colto la citazione nel dialogo tra Hex e Ray quando il primo diventa sceriffo e gli parla dello sfregio che sul volto, siete persone che non hanno visto un gran bel film. A voi scoprire quale.

Un pensiero su “#LegendsOfTomorrow – The Magnificent Eight (S01E11)

  1. Pingback: #LegendsOfTomorrow – Outlaw Country (S02E06) | TV And Comics

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...