#HawaiiFive0 – Malama ka Po’e (S06E19)

E quando una spera che Lenkov abbia trovato un buon spacciatore, eccolo ricadere negli antichi vizi.

Guarda caro Lenkov, io non discuto la tua tossicodipendenza. Il mondo fa schifo e in effetti posso capire che uno possa sentire il bisogno di qualcosa per tirarsi su. E magari fare una passeggiata non aiuta sempre.

La droga va pure bene, ma dai retta a zia Silvietta: chiama JJ Abrams o zio Moffy, loro hanno dei buoni spacciatori, il tuo fa schifo si vede, poi scrivi certe robe che sembrano uscite dalla penna della paffutella di 50 sfumature di schifo eh.

Hawaii Five 0

E ora provo a spiegarvi quanto è ributtante sto Malama ka Po’e: al solito da qui in avanti saranno presenti degli SPOILER!

E’ un episodio grovercentrico e già questo è il primo grave errore, il secondo è riesumare il Ridge dei poveri (nel senso che ha la stessa mascella di Ron Moss solo che quest’ultimo pare Al Pacino al confronto), alias Mark Valley ovvero l’ex John Scott di Fringe, qui nei panni di un personaggio pressoché identico, ovvero l’agente dell’FBI corrotto e far passare quasi 40 minuti in sparatorie ed inseguimenti. Detto molto gentilmente: mi sono esplose quelle che non ho.

Non bastasse tutto questo ci siamo dovuti ciucciare un’ estenuante chiacchierata sui vari tipi di pancake (Fanno schifo tutti comunque. Assicuro) tra Grover e McGarrett, poi i seicento atteggiamenti da padre e marito modello di Grover talmente irritanti da sognare adulteri e orge come se piovessero e arrivare a tifare per Frank Zagar, il personaggio di Valley che insomma è quello là sopra voglio dire.

Hawaii 5-0 - S6E19 (2)

Ah è vero: c’è pure il mandante dell’imbecille di Zagar, che non poteva che essere un cattivone finito in carcere per colpa di Grover e quindi per questo lo voleva morto. Chiaramente morirà lui, ucciso da Steve che gli fa pure la predica morendo, una predica degna di Walker Texas Ranger. No, dico Lenkov non ti vergogni a trasformarmi McGarrett in un essere del genere? E tutto per salvare Grover.

Vorrei dirvi che ho sperato che quest’ultimo morisse, ma purtroppo no, ci hanno dato solo false speranze, con la riprova che i personaggi di Valley non servono a nulla. Potevate fargli fare qualcosa di utile, no?

Altra cosa che non comprendo è la lunga fuga in auto in mezzo ai boschi: tralasciando che le Hawaii parevano la foresta del Borneo per grandezza, visto quanto hanno corso in auto e sta bip di foresta non finiva mai, ma poi andare in aeroporto pareva brutto? Oppure rivolgersi agli amici? Che diavolo ci lavora a fare in una squadra speciale se poi non li chiama nel momento del bisogno? E loro ovviamente gli hanno parato le chiappe lo stesso. Vedere sopra.

Hawaii 5-0 - S6E19

Tutto per dirci che Grover è un uomo fantastico, eccezionale, unico e che è parte essenziale della squadra. Du palle quadre.

Un consiglio alla povera Michelle Hurd, ovvero l’interprete di Renee Grover: pretenda di avere un menage a trois con Punisher e Foggy in Daredevil, dove la sua Samantha Reyes, la procuratrice, è una tostissima, altro che l’ameba della signora Grover.

Voto all’episodio: tirata di catenella in bagno pubblico del Bronx.

Hawaii 5-0 - S6E19 (3)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...