#TheWalkingDead – Not Tomorrow Yet (S6E12) #TWD #FoxTheWalkingDead #DEADicated #NeganIsComing

Not Tomorrow Yet segna ufficialmente il giro di boa, il punto di non ritorno, il confine superato che non prevede un ritorno sui propri passi.. O se vogliamo essere più sofisticati, la scritta «Lasciate ogni speranza, o voi ch’entrate» scritto sulla porta dell’inferno dantesco. Perché penso che sia proprio questo il punto cruciale di questo episodio: la sensazione che qualcosa di terribile stia per accadere, e se una parte di noi brama quel qualcosa.. L’altra la teme.
Vi rimando, come sempre, alla nostra affiliata The Walking Dead Italia per restare sempre aggiornati sulla serie e per scambiare le vostre opinioni con altri fan!

walkingdeadnot_jpg_363x200_crop_q85

Un episodio dal forte impatto, che ci proietta inevitabilmente e ancor più di quello precedente verso il rush finale. Guardando all’episodio odierno, quanto accaduto la scorsa settimana sembra l’ultimo baluardo di salvezza per i nostri, l’ultima occasione per evitare di andare incontro a qualcosa di difficile da gestire.. Un incidente di percorso, chiamiamolo così.. Ma da qui in avanti si dovrà fare sul serio, e la strada sarà tutt’altro che un percorso in linea retta.

Trovo, personalmente, che questo episodio sia stato un bel gioco di chiaroscuri [con una certa preferenza per i tratti scuri], e ha dato ampi spazi a scambi di coppia e non che, guardati con occhio più cinico, hanno quasi il sapore di un addio o comunque di una rottura. A partire da Morgan, in tutto e per tutto una rottura: spero davvero che il suo falso ed inutile moralismo lo porti a schiattare al più presto, perché non se ne può più di lui. Certo, scegliere deliberatamente e senza apparente motivo di uccidere delle persone non è semplice, è una questione di coscienza tanto quanto di ‘umanità’.. Ma come ha detto Rick ora è toccato a Hilltop [credo di averlo scritto sbagliato settimana scorsa, perdonatemi], i prossimi ad essere taglieggiati da Negan e i suoi Saviors potrebbero essere proprio loro ad Alexandria. Una questione di coscienza, come appunto discusso nell’episodio da Glenn e Heath, dei quali va detto che finora sono tra i pochi che hanno scelto di non discostarsi da un cammino di umanità più del minimo sindacale per garantirsi la sopravvivenza: uccidere un walker che rappresenta una minaccia è un conto, entrare ‘in casa’ di alcuni esseri viventi proprio come loro e usare le proprie armi per porre fine alla loro esistenza bé, è un altro paio di maniche.

Ci sono poi le coppie: nuove, di vecchio corso, in via di formazione, etc. E tutto sembra orchestrato ad hoc per farci credere che qualcuna di queste coppie verrà travolta dagli eventi e sarà costretta a scoppiare.. Lasciatemelo dire: ora come ora, il tutto sembra quasi volerci far credere che Abraham stia andando incontro a morte certa. Dico questo perché è sconclusionato, è ‘troppo inquadrato dalle telecamere’, sembra stia chiudendo i conti e quant’altro.. Bé, secondo me il fatto che abbia chiuso così brutalmente con Rosita spezzandole il cuore con una frase che nessuna di noi vorrebbe mai sentirsi dire sembra quasi volerci dare un modo di non risentire troppo di una sua eventuale dipartita.. Ma se devo essere sincera, non sono troppo sicura che questa dipartita ci sarà [dicesi: troll]. A dirla tutta, a come si è posta la puntata sembra che nessuno dei nostri sia effettivamente sicuro di scamparla [su Tumblr qualcuno ha addirittura avuto l’ardire di ipotizzare la morte di Rick per l’immagine che lo vede con il vetro colorato della chiesa alle spalle, il che è tutto dire].
Per il modo in cui Tara ha detto “Ti amo” a Denise [confessandolo poi, ironia della sorte, ad un prete e a Gesù] e allo stesso modo in cui Glenn e Maggie dicono che bisogna creare un mondo migliore in cui innocenti come Sam [innocente, certo..] non dovranno venire sepolti, si ha davvero la sensazione che si tratti di veri e propri addii.. Suvvia, sappiamo che qualcuno deve morire, ma in questo modo i produttori ci stanno depistando e ci stanno facendo credere che colui che muore nel fumetto potrebbe non essere l’unico a lasciarci.

La sottospecie di flirt che ha visto Carol baciare Tobin non so nemmeno come descriverlo.. Certo, va ad inglobarsi a quella serie di ipotetici addii di cui sopra, ma al tempo stesso mostra l’ulteriore cambiamento di Carol e il suo esasperante bisogno di normalità. I fatti del midseason premiere e quello sterminio di zombie che ha visto addirittura Eugene mettere fuori gli attributi hanno segnato un po’ tutti, ma Carol un po’ di più anche in virtù dell’aggressione subita da Morgan che, forse forse, l’ha portata a distogliere l’attenzione dal resto e a concentrarsi più su sé stessa. Il malumore di Carol emerge anche nel momento in cui la situazione con gli uomini di Negan precipita, il suo sfogo contro Maggie è rabbioso e legittimo: non ha torto, infatti, quando quasi urla a Maggie che non dovrebbe essere lì.. E’ infatti assurdo che una donna in stato di gravidanza sia impegnata in prima linea mentre chi avrebbe dovuto essere lì è tranquillo a casa con le palle al caldo e la saldatrice in mano.

Questi eventi stanno dando una bella spinta agli eventi e anche ad alcuni personaggi sui quali, fino ad oggi, abbiamo avuto dei dubbi.. Come father Gabriel, per esempio, che quando è stato il momento non ha esitato ad imbracciare la sua arma e a fare fuoco contro un fuggitivo [bella scena, tra l’altro.. Mi ha ricordato molto Jules Winnfield di Pulp Fiction].. La scena all’interno del covo degli uomini di Negan è stata decisamente ben gestita: c’è stata la mattanza che ci si aspettava da un evento di tale portata, ma è anche stata resa bene l’idea di che tipi siano questi Saviors; gente spietata, priva di scrupolo alcuno, tanto da mettersi a giocare con la testa di un morto e farle dietro la vocetta, o da fischiettare “Happy birthday to you” mentre viene liberato un ostaggio. Tale efferatezza viene confermata dalle Polaroid che Glenn si trova ad osservare all’interno di una delle stanze, che illustrano il modo in cui le vittime vengano brutalmente uccise sfondando loro il cranio. E ovviamente il pensiero che ha sfiorato la mente di tutti è lo stesso, immagino..

Gli episodi stanno via via divenendo sempre più intensi, e il prossimo non farà eccezione visto che i Saviors hanno catturato Maggie e Carol!

E prima di salutarci, una chicca: questo episodio ha avuto un ospite d’eccezione.. Voi l’avete scovato? Non barate, non vale!! Bé, per farla breve, in questo episodio abbiamo quasi inconsapevolmente goduto della presenza di Johnny Depp!! Se state pensando di rivedere l’episodio per scoprire dove fosse, vi aiuto io!

Johnny-Depp-In-The-Walking-Dead-copy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...