#AgentCarter – The Lady In The Lake / A View in the Dark (S02E01-02) #SeasonPremiere

L’agente carter torna in azione, dando la caccia a Dottie ma uno strano evento la porterà ad un viaggio coast to coast.

agent-carter premiere

New York. Dopo gli eventi che hanno portato ad una cambio nelle gerarchie dell’SSR, la caccia a Dottie continua senza sosta. Rintraccia e pedinata, le viene impedito di compiere uan rapina in banca, anche sin realtà voleva solamente accere ad uan cassetta di sicurezza, al cui inteno era contenuta una spilla particolare.AgentCarter - S01E01E02 (8)

Portata alla sede dell’SSR, viene interrogata da Peggy (e con successo), prima che Thompson la fermi per informarla in un cambiamento: da Los Angeles è arrivata una telefonata e Sousa chiede aiuto per una caso al quanto strano in cui si è imbattuto.

Decisamente controvoglia, Peggy fa i bagagli e parte.

Los Angeles. Il caso per il quale ha bisogno di aiuto riguarda la morte di una donna, rinvenuta in un lago in un blocco di ghiaccio… in piena estate.  Da un primo esame emergono due dettagli particolari: il primo è le scarpe della donna sono state messe al contrario, fatto questo (mai rivelato alal stampa) che la collega ad un altro omicidio (quello noto come Black Dhalia).

L’altra particolarità è la luminescenza del corpo al buio: dettaglio che il medico collega all’esposizione a alcuni isotopi, dettglio questo che inidirizza le indagina in maniera decisa anche se il poliziotto che affianca Sousa sembra spingere per altre direzioni.AgentCarter - S01E01E02 (7)

Per il suo soggiorno a Los Angeles, Peggy viene ospitata da Stark ed affidata a Jarvis (e sua moglie) mentre lui si dedicata ai contratti governativi ed alla sua nuova avventura nel cinema.

La vittima viene identificata come Jane Scott, dipendente della Isodyne Energy ed è lì che Peggy, Sousa ed il poliziotto si recano per indagare, scontrandosi con la responsabile alla reception che fa ostruzione, dicendo che non possono fare perquisizioni senza un mandato: con la scusa di andare in bagno, Peggy si intrufola ugualmente e conosce il Dottor Wilkes, il quale rivela che la ragazza era l’amante del capo, Calvin Chadwick.

Il problema con Chadwick è che è in lizza per un posto al senato, è molto in vista e sua moglie è una nota attrice, Whitney Frost: per interrogarlo ed avere infomazioni andranno alla corse dei cavalli (senza particolare successo) Peggy e Jarvis, il poliziotto di dedicherà alal stampa e Sousa… beh resta in ufficio.

Le indagini prendeno presto una pista inaspettata quando il medico che doveva compiere l’autopsia sulla Scott resta… congelato, esattamente come lo era la ragazza: appena viene sfiorato cade a terra e va in frantumi.AgentCarter - S01E01E02 (6)

Il Dr Wilkens viene convocato ma non riesce a trovare un risposta palusibile perchè… beh, il poliziotto lo rapisce quando scopre che ha dei poteri, nelle stesso momento in cui l’SSR capisce che l’omicidio è stato compiuto proprio dal poliziotto.

La fuga del cattivo, che confesserà a Wilkes di fare dei lavori per conto alcune persone, tipo far sparire i corpi di alcune persone, terminerà in mille pezzi (nonostante l’ordine di non sparare impartito dalla Carter) grazia ad un giovane poliziotto proprio mentre stava per fare dei nomi all’agente.AgentCarter - S01E01E02 (5)

Più tardi vederemo Chadwick conseganre una bsta al poliziotto per ringraziarlo del lavoro fatto, mentre Whitney si lamenta del casino creato dal marito che non ha saputo tenerlo nelle mutande.

Cambiamenti. Sulla costa est, l’interrogario di Thompson non porta a nulla di interessante, anzi si rivela un ifasco o quasi. Dotti vuole parlare solo con Peggy e come se non bastasse, la ragazza viene presa dallFBI dopo un accordo: sarà l’agenzia a predersi ogni merito della cattura ed il motivo viene spiegato al nuovo capo dla suo mentore, Vernon.

Siamo in tempo di pace e l’SSR è un’agenzia dei tempi di guerra: sta diventando irrilevante ma se gli darà retta, far carriera grazie ad alcuni contatti che ha ed alcune amicizie importanti.AgentCarter - S01E01E02 (4)

Amicizie e contatti che conducono anche a Chadwick e ad un gruppo segreto di monipolatori dell’economia e della società, il Consiglio dei Nove.

Il Mandato. Da New York arriva finalmente il mandato per una perquisizione alla Isodyne Energy. Putroppo però è tutto inutile poichè quando Sousa e Peggy arrivano alla sede, scoprpno che è inacessiile per una fuga radioattiva. Non è però un viaggio a vuoto, perchè si imbattono nel Dr Wilkens che consegna un biglietto a Peggy dandole appuntamento (da sola) in un locale per delle informazioni.

Prima di lasciare il lavoro, lo scienziato pensa bene di ubare un filmato che farà luce sull’attività della compagnia: non l’energia nucleare, ma qualcosa di più rivoluzionario noto come Zero Matter e risultato di un esperimento colelgato alla corsa al nucleare del progetto Manhattan, la stessa sotanza che ha provocato la AgentCarter - S01E01E02 (3)morte ed il congelamento di Jane.

Dopo essersi conosciuti meglio ed aver visto il video, Peggy decide di agire a modo suo: rubando Zero Matter, con l’aiuto ovviamente di Wilkens.

Problema: sulle loro tracce ci sono anche altre persone che vogliono impedirlo e riescono a scappare per il rotto della cuffia alla loro imboscata, giungendo con non poche difficoltà alla Isodyne Energy. Il furto viene compiuto, ma qualcosa va storto quand Wilkens si trova davanti la Frost.

AgentCarter - S01E01E02 (2)I due infatti si contenderanno il Zero Matter, messa in un contenitore dallo scienziato ed in merito alla quale la Frost dice di sapere molte cose: nella collutazione il contenitore si apre liberando la sostanza e generando un esplosione da cui la forst si salva ma che non sembra lasciare speranze per lo scienziato.

Una Peggy sotto shock viene mandata a casa da Sousa (che l’ha rintracciata grazie all’aiuto di Jarvis) dove parlando con Ana le confida il dolore che prov per la perdita subita.

AgentCarter - S01E01E02Intanto a casa Chadwick, Whitney si è barricata in una stanza e trema seduta in terra: Zero Matter è stata assorbita da lei e ne è terrorizzata.

TRIVIA
(Credits: Wikipedia)

Musica: Le canzoni che si sentono durante la puntata sono “Don’t Fence Me In” di Gene Autry, “The Hills Of California” di Johnny Mercer ed infine “I Wanna Be Loved” di Dinah Washington.

Cecil B Demille: Tra i padri fondatori della settima arte, Cecil B. DeMille frequenta l’ambiente dello spettacolo fin da giovane grazie all’attività del padre Henry. È stato uno dei 36 membri fondatori dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences (AMPAS) la quale nel 1929, creò il Premio Oscar.

Fatty Arbuckle: Roscoe Conkling Arbuckle, detto Fatty per il suo aspetto fisico imponente (130 chilogrammi il suo peso per 1.78 metri di altezza) è stato un attore, produttore cinematografico e regista statunitense nell’epoca del film muto. Il suo nomeè  legato allo scandalo Fatty Arbuckle in cui rimase coinvolto nel 1921: durante una festa violentò la giovane stellina della Fox, Virginia Rappe (ufficialmente fidanzata del regista Henry Lehrman). La causa della morte della ragazza non è mai stata accertata, ma le indagini al riguardo vennero sono mai state poichè non venne mai fatta uan vera e propria autopsia: il vice-medico legale di San Francisco (dove avvenne l’omicidio) Michael Brown, sorprese un dottore che si avviava all’inceneritore dell’ospedale con un barattolo contenente i resti dei lacerati organi femminili della ragazza, in cui la vescica era stata lacerata da un atto di violenza imprecisato, che aveva poi condotto al decesso per peritonite. Arbuckle venne quindi processato per violenza carnale ed omicidio. Dopo testimonianze contrastanti la giuria assolse l’attore per dieci voti contro due, ma il processo fu invalidato per un difetto di procedura. Il secondo processo, nel febbraio del 1922, dapprima giudicò Arbuckle colpevole, ma il verdetto fu immediatamente rovesciato in assoluzione per la non unanimità della giuria; il terzo e ultimo processo, conclusosi il 12 aprile 1922, grazie alle testimonianze di circa quaranta testimoni e alla mancanza di prove materiali, lo scagionò definitivamente.

Madame MasqueWhitney Frost: Uno dei nomi di Madame Masque (Giuletta Kristina Nefaria). Avversaria, ma occasionalmente anche interesse sentimentale, di Iron Man, è una supercriminale figlia ed erede del Conte Nefaria al comando della sua famiglia nel Maggia. Gravemente sfigurata, nasconde il volto dietro a una distintiva maschera dorata, cosa che, unita al suo burrascoso passato e al rapporto conflittuale col genitore, le conferisce una natura profondamente conflittuale, insicura, paranoica e nevrotica rendendola capace sia di grande compassione che di grande crudeltà

Tales Of Suspence: è una serie a fumetti antologica, pubblicata dalla Marvel Comics dal gennaio 1959 al marzo 1968. Nata come come antologia di fantascienza e horror, la crescita della popolarità negli anni sessanta dei supereroi la condusse a ospitare personaggi di questo tipo regolarmente, fino a escludere le storie non aventi supereroi per protagonisti, cioè quelle di suspense che davano il titolo alla testata.

Beacon Of Justice: Uno dei soprannomi di Captain America.

COMMENTO

Doppia puntata di Agent Carter che ci ha buttato di peso esattamente dove dovevamo essere ed ha saputo dosare azione, serietà ed umorismo nella giusta misura.

E come se non bastasse si collega pure ad Agents Of S.H.I.E.L.D., visto che il misterioso circolo segreto (dove troviamo Ray Wise nei panni del capo della Roxxon, tra gli altri) formalmente è il Circolo Dei Nove, ovveo la versione MCU dell’Impero Segreto, ma soprattuto è, come mostra il logo, l’Hydra il cui simbolo è evocato pure sulla spilla che Dottie vuole rubare.

Interessante come Thompson si faccia pilotare, ma ancora più interessante come si comporti con Peggy: è evidente la stima che ha nei suoi confronti ma al tempo stesso non può mostrarlo in pubblico.

Se la lotta tra Jarvis e Bernard diventa uan cosa ricorrente, io sono contento, ve lo dico subito Sarà uan cosa stupida e sciocca ma funziona, così come la chimica tra i Jarvis e Peggy.

Wynn Everett può essere una buona Madame Masque, anche se non la vedremo con l’iconica maschera a quanto pare. Come attrice il personaggio recita forse un po’ troppo furoi dal tempo, ma è qualcosa a cui possiamo sopravvivere.

Chiudo con la questione Zero Matter, quello che è la DarkForce nel fumetto. Sarà interessante vedere che strade scieglieranno, perchè potrebbero introduro in pochi istanti non pochi personaggi ed elementi nell’MCU: la guardia imperiale Shi’ar, ma anche Cloak (ed ovviamente Dagger), magia e misticismo anche. Elementi che poi vedremo pure in Doctor Strange al cinema.  E se Wilkens fosse Cloak?

Peccato solo per gli asoclti, ma anche qui bisogna attendere i dati delle registrazioni…

Un pensiero su “#AgentCarter – The Lady In The Lake / A View in the Dark (S02E01-02) #SeasonPremiere

  1. Pingback: Serial Connection – The #Marvel Cinematic Universe #MCU | TV And Comics

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...