#OnceUponATime – The Broken Kingdom (S05E04)

Scopriamo la storia segreta di Camelot e cosa ha portato al tradimento di Lancillotto.

OUAT - S05E04 (2)

Ed ovviamente David e Snow hanno visioni un tantino diverse sul da farsi circa Excalibur ed il pugnale

Facciamo un salto indietro nel tempo e vediamo un Artù ancora bambino, in una Camelot che è più che un piccolo villaggio, che racconta a Ginevra della profezia della spada nella roccia, come raccontatgli da Merlino (già all’epoca intrappolato nell’albero): il futuro re viene però prontamente schermito dai gradassi del vilalggio che gli ricordano che Camelot è un regno infranto perchè non ha un re, e non lo avrà mai più.

OUAT - S05E04 (3)Dopo il recupero della spada, o meglio della prima parte della spada, Artù torna a Camelot (ancora un piccolo villaggio) e annuncia di aver estratto la spada, la mostra… ma nn la sfodera del tutto. Insomma, è sì il Re, ma decisamente con l’inganno. GOMBLODDDOH!!!

Come sappiamo, da qui inizia la ricerca di Artù per completare la spada. Una ricerca senza sosta che trasforma il Re in una persona distaccata, ossessionata e fuori dalla realtà: ha in testa solo Excalibur e la missione che Merlino gli ha dato, il resto non conta.

E tra le altre cose che non contano, ci sono anche i festeggiamenti per il compleanno di Ginevra. Lei prova a farlo uscire dalla torre di Merlino in cui si è rintanato per un ballo, ma il massimo che ottiene è una promessa che la raggiungerà.

La regina è dunque affranta ma a consolarla ci pensa Lancillotto che le fa notare (mentre ballano) come il re abbia comunque organizzato la festa: Ginevra lo sgama e gli dice che non è stato il Artù ad organizzare il tutto tutto. Il cavaliere non smentisce, e poco dopo arriva il Re. No, lei non urla “Cielo! Mio marito”.

OUAT - S05E04 (4)Il re è molto contendo perchè ha capito dove si trova il pugnale dell’Oscuro, e il giorno successivo riuscirà ad avere Excalibur completa:  Lancillotto si offre di accompagnarlo alla ricerca, ma il sovrano gli dice che vuole resti lì, a vegliare sulla regina in sua assenza. E allora sei un pirla, eh!

Cosa fa a questo punto la regina? Ovviamente col favore delle tenebre lascia il villaggio per parti lei stessa alla ricerca del pugnale, grazie ad un gaunto magico di Merlino che Artù non ha voluto usare poichè stando alle profezie, gli avrebbe mostrato la sua debolezza, come spiega a Lancillotto che la soprendere: a questo punto parte anche lui, perchè altrimenti come si giustifica col re?

La loro ricerca li porterà davvero al pugnale, attraverso la botola del Dark One: calatisi al suo interno Lancillotto viene attaccat dall’osscurità ma viene salvato dalla regina e tra i due c’è un bacio del quale si pentono subito.

Il loro cammino prosegue fino ad una porta, oltrepassata la quale si trovano una foresta dove è presente un altare con il pugnale: Ginevra prova ad afferrarlo ma è protetto e veiene sbalza lontana assieme al cavaliere, mentre appare Tremotino con un offerta. Di avere il pugnale non se ne parla neppure, ma c’è qualcosa di simile per quello che effettivamente serve al te.

Rumple offre alla regina una fiala con la sabbia di Avalon, ovviamente in cambio del OUAT - S05E04 (5)guanto (oggetto di cui ha già capito il potenziale e l’uso da farne): il potere della sabbia di Avalon è di far sembrare la spada completa. Insomma può creare inganni ed illusioni.

Per Ginevra l’affare si è fatto nonostante Lancillotto tenti di dissuaderla.

Tornata a Camelto, Artù la vede salutare il cavaliere in maniere un po’ affettuosa e qualndo lei raggiunge il conserta i due litigano, un litigio che degenera quando lei gli dice che ha trovato il pugnale ma non l’ha preso prefenedo la sabbia incantata di Avalon: Artù non molla, vuoel la spada compelta per davvero ne è ossessionato e vuole che Ginevra lo aiuti ma lei gli dice di non voler più essere la regina.

OUAT - S05E04Artù afferra la fiala e soffia della sabbia su di lei: ora lei è di nuovo al suo fianco, ed insieme gettano altra sabbai dalla torre creando così il castello di Camelot come lo abbiamo visto sino ad ora.

Nella Camelot di oggi, a distanza di 5 anni da questi eventi, vediamo Artù rivelare il grande segreto di Excalibur a David, il quale cosa può fare se non dirlo a Snow?

L’idea di David è ovviamente di dare ad Artù il pugnale, quella di Snow è il contrario visto che di lui non ci si può fidare, dopo l’incontro che avuto con Lancillotto: la diversa visione delle cose li porta a intraprendere strade diferenti.

David si incontra nuovamente col re a cui confessa tutto: Emma è il Dark On, Lancillotto è vivo etc etc. Quanto al puganle, lo ha portato lì per unirlo ad Excalbur: apre lo scrigno in cui è conservato e… SORPRESA! Il pugnale non c’è!

Consapevoli del fatto che può averlo solamente Snow, la quale è invece andata con OUAT - S05E04 (6)l’oggetto assieme a Lancillotto alla botola dell’Oscuro per posizionarlo sull’altare: qui i due vengono raggiunti da Artù che si impossessa dell’arma ed invoca il Dark One, ma senza esito, visto che è un falso. Inizia il grande gioco degli inganni

Il re ha infatti creadere a David che la moglie fosse in un altro posto quando lui sapeva dove l’avrebbe trovata, ma David a sua volta era d’accordo con Snow per incastrare il sovrano. Sì, il litigio era vero, ma alla fine han deciso di agire per il bene della figlia. Artù viene portato in manette alla locanda di nonna dove i buoni tenteranno di unire le due parti della spada.

Il re è stranamente tranquillo e se la ride sotto i baffi: anche lui aveva infatti un piano B pronto. Fuori dalla locanda si schierano infatti i soldati a lui fedeli, mentre dal retro ne entrano altri assieme a Ginevra.

Lancillotto viene imprigionato nelle segrete del castello (dove incontrerà merida con cui formerà un’alleanza contro Artù) mentre Show e David subiscono l’effetto della sabbia OUAT - S05E04 (7)incantata, tornano ad essere fedeli al re e diranno a Regina che è giusto consegnargli il pugnale.

L’ex Evil Queen, dopo la fatica fatta per tenerlo nascosto, non sembra prorpriamente d’accordo…

Nella Storybrooke odierna, vediamo che Mr Gold è incatenato davanti ad Excalibur ed Emma gli dice che è pronto a diventare l’eroes che le permetterà di unire la sbada. Gold non è convinto, le dice che non è la è persona giusta, ma lei gli dice che lo diventer, sa come farlo.OUAT - S05E04 (8)

L’arma segreta di Emma si rivela essere Merida, da lei rapita, che dovrà usare arco e frecce per rendere Gold… ribelle (o “brave”, coraggioso, se preferite…).

TRIVIA

Title Card: L’immagine di apertura raffigura la torre di Merlino.

La torre: All’interno della torre possiamo vedere scritte le parole “Gemini” e “Cancer”

Camarthen: Artù cita la Pergamena di Camarthen. Questa è una città gallese  (Caerfyrddin in questa lingua) legata alla figura di Merlino, di cui sarebbe la città natale essendo in una grotta poco fuori la città. Alcuni nomi della zona sono inoltre legati al mito, come Bryn Myrddin che significa la collina di Merlino, ed a Camarthen vi era la quercia di Merlino (anche se fu piantata nel 1659 o 1660 per celebrare il ritorno in patria di Re Carlo II).

Avalon: Isola mitologia del mito arturiano, secondo alcuni sarebbe in realtà l’odierna Glastonbury (famosa per il fastival). Sarebbe anche il luogo in cui è sepolto Artù e dove Excalibur venne forgiata.

COMMENTO

Puntata che più filler non poteva essere, ma non sono uno che mette al rogo i filler a priori. Dal punto di vista della trama, la puntata è stata…beh diciamolo pure… uno schifo. Pesante, a tratti incasinata… non ha fatto click. Ed evito di commentare l’arresto di Lancillotto per decenza.

Dal punto di vista dell’arco narrativo invece, beh le rivelazioni son state utili, o meglio hanno convalidato il fatto che Artù sia un imbroglione e Camelot un inganno. Così, il vero villain della stagione non è Emma come ci volevano far credere (evento che sarebbe stato interessante), ma Artù, nel caso il suo piano la scorsa non fosse stato abbastanza convincente.

Si può discutere sui mezzi narrativi usati (la sabbia incantata, ad esempio), che da un lato funzionano anche se dall’altro fa passare per deficente chi ne resta colpito. Che ci può stare per Snow e pure per David, per carità… Ma per Ginevra, visto come l’hanno caratterizzata nella prima parte…beh un po’ meno. Non mi esprimo su come venga creato il castello di Camelot che è meglio.

Ginevra appunto: nel caso che vi fossero dubbi, sappiamo che, incantesimo o no, è lei che comanda a casa. E che Artù/Smerdino (non chiedetemi perchè ma più lo vedo più mi viene in mente lo sceriffi di Robin Hood – Un uomo in calzamaglia) è un cretino: l’aver messo Lancillotto a guardia di lei, dopo averli visti ballare assieme… beh ditemi voi se non lo qualifica come tale, anche considerando che dovrebbe aver capito che la festa è un’idea sua.

Come notatere non ha nominato la parte della puntata che riguarda Emma a Camelot. Il motivo è semplice: è stata utile come una bicicletta per un pesce. Può aver imparato a controllare l’ossessione del Dark One? Sì, no, forse… non cambia nulla. L’unica cosa divertente è stata vederla scocciata per  il fatot che Henry le abbia tenuto nascosta la sua cotta per Violet (ed i conseguenti commenti di Hook).

E l’unica cosa utile è il fiore, lo stesso preferito di Ginevra, che si è portata appresso da Camelot, preso probabilmente dalla radura che Artù aveva scoperto da bambino.

Domande sparse per concludere:

  • Quale ruolo per Merida?
  • Vedremo Avalon? E verrà (almeno) accennato il Sacro Graal o opteranno per il legame tra Avalon e le mele?
  • Per chi piange Emma in uan delel foto trapelate on line? Io punto su Hook

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...