#TheWalkingDead – JSS (S6E02) #TWD

Holy shit! Non potevo festeggiare meglio di così il mio compleanno (ebbene sì, invecchio anche io ed oggi passo a.. Non si dice).. Un episodio FA-VO-LO-SO, questo JSS (acronimo di Just Survive Somehow).. Bello, splendido, meraviglioso sotto ogni punto di vista!
Ma non dilunghiamoci oltre! Prendetevi ancora un paio di minuti per andare su Facebook e mettere “mi piace” sia alla nostra pagina che alla nostra affiliata The Walking Dead Italia.

tumblr_nwh0w0PEpP1skmoejo1_540

Sembrava di essere in uno di quei giochi sparatutto, vedendo questo episodio.. Il pathos l’abbiamo avuto a profusione, e finalmente è arrivata anche l’azione!

Che dire? La fortezza è crollata, il caos è scoppiato come una bomba e Alexandria è completamente sotto shock, costretta a contare i suoi morti e, nel vero senso della frase, a rimettere insieme i pezzi. Finora si è creduto che la minaccia più preoccupante provenisse dai walkers (scusate, ma mi rifiuto di chiamarli ‘erranti’ o ‘ambulanti’, è più forte di me: non posso), ma abbiamo scoperto che non è così.

Lo sapevamo già, a dirla tutta: i Wolves sono già comparsi nella precedente stagione, ma non eravamo – e non siamo ancora tuttora – consapevoli di quanto possano rappresentare un pericolo. Ne abbiamo avuto alcuni assaggi, ma nulla di definitivo: sappiamo che creano walkers e che non si fanno molti scrupoli quando si tratta di fare a pezzi qualcuno a colpi d’accetta.. Ma il loro vero ‘potenziale criminale’ è ancora appena ventilato, e a quanto visto oggi [in caso di storyline ben gestita] ci troviamo davanti a qualcosa che va oltre a quanto visto finora.

Il pericolo torna ad essere vivo, ad essere uomo [nel senso di umano, nulla di sessista], e mette a nudo le effettive debolezze dell’isola felice chiamata Alexandria. Ogni sua difesa è stata aggirata ed abbattuta, i suoi abitanti sono stati esposti ad un grave pericolo ed in molti casi non sono stati in grado di affrontare la nuova minaccia. Questo andrà a cementare, sicuramente, la leadership di Rick e la sua crociata affinché ogni cittadino di Alexandria sia armato. E’ come se sentissi già il suo vocione a redarguire Deanna – quando la ‘leader dimissionaria’ tornerà entro le mura – su quanto lui avesse ragione a dire che i cittadini andavano armati e che se gli si fosse dato ascolto tutto questo non sarebbe successo..

L’intensità di questo episodio rivela che, all’interno di The Walking Dead, nessuno è realmente indispensabile: non Rick, non Daryl, non Glenn, non Abraham.. I personaggi che prendono, tuttavia, sempre più corpo sono effettivamente due: Carol, che diventa una conferma di volta in volta e marca l’accento sulla sua utilità all’interno della comunità.. La seconda è Tara, che dopo una stagione e mezza passata in sordina inizia a tirare fuori le unghie e a far sentire la sua presenza. E’ molto interessante anche vedere l’evoluzione del suo rapporto con Eugene: sembra che lei stia assumendo forza da vendere, e che Eugene la stia comprando un tot al chilo.. Ed era ora. Il ruolo del pusillanime dopo un po’ stanca, esattamente come quello del cialtrone.. E’ giunto il tempo che anche Eugene tiri fuori le palle e si guadagni il suo posto nella comunità, visto che ognuno fa la sua parte e lui cialtroneggia soltanto.

Chi mi lascia ancora molti dubbi è Morgan.. Si sa che il guastafeste si annida ovunque, ma come si può rimanere ‘pacifisti’ come lo è lui quando si tratta di sopravvivenza? Posso comprendere senza difficoltà una mentalità votata alla non violenza quando questa è superflua, ma allo stato attuale delle cose la flemma di Morgan è a dir poco stucchevole e di scarsa utilità. Le opzioni sono due: o finirà col farsi uccidere, o si trasformerà in un Rambo peggio di Carol.

Trovo abbastanza bizzarra la storyline che riguarda Enid.. Arriva, si angoscia, se ne va.. Non capisco il senso di tutto questo. Ha rischiato tanto per arrivare ad Alexandria, si è addirittura divorata una tartaruga cruda, peggio di Bear Grylls.. E alla fine se ne va. Cioè.. Perché? Illuminatemi!

Ma bando alle ciance: è stato un episodio eccelso, al di là di ogni mia più rosea aspettativa.. E ciò che l’ha reso particolarmente gradevole ai miei occhi è stato il fatto che, una volta tanto, non ci sia stato Rick a fare la parte del leone ma che quel ruolo sia toccato a qualcun altro. Chi ancora non mi convince, e forse non mi convincerà mai fino a prova contraria, è il priest: Padre Gabriel. Infama, si dispiace, «Il problema non siete voi ma sono io».. Ciccio, datti una regolata e chiedi al tuo Dio di farti fare la pace con i tuoi neuroni e di mostrarti la strada per vivere in comunione con loro!

Sarà interessante, da ora in poi, vedere come i superstiti di Alexandria si risolleveranno da ciò che è accaduto e come muteranno gli equilibri.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...