#AmericanHorrorStoryHotel – Chutes and Ladders (S05E02) #AHS

Secondo episodio di American Horror Story Hotel, e devo dire che sono particolarmente felice del fatto che non si sia mantenuto ‘il bello’ soltanto per la premiere, ma che questo stato di grazia stia proseguendo! Qualche sbavatura, naturalmente, c’è stata.. Ma a parte qualche piccolezza, è filata liscia come l’olio anche questa settimana!

timthumb

Questo capitolo di American Horror Story, nella fattispecie questo episodio, sa di Asylum in tutto e per tutto. Un filo rosso.. Rosso sangue, per l’appunto. Ce n’è tanto, ce n’è a iosa.. Al limite dello splatter, ma ben distante da qualcosa in stile Hostel tanto per intenderci. Tutti, nessuno escluso, hanno a che fare con il sangue: proprio o altrui, poco importa.

Un altro ottimo episodio, dunque, che realizza uno dei miei sogni telefilmici più profondi: Evan Peters non più nel ruolo del solito adolescente problematico, ma in un ruolo finalmente adulto, maturo e ben consapevole di sé. Finalmente, a Evan non tocca più il ruolo di contorno ai limiti del superfluo, bensì il ruolo di colui che ha dato vita a tutto ciò che anima l’Hotel Cortez.

121415319677036365989538768682050886453515n_0

Un ruolo che, devo dire, mi sorprende e mi piace. Al di là dell’essere una copia sanguinaria di Gomez Addams [prevalentemente per il look e per lo stile molto gothic], il ruolo di Mr. March ricorda molto quello della Marie Lalaurie in Coven: la ‘bestia’ che costituisce il vaso di Pandora, dal quale ogni male trae linfa vitale. E’ molto curioso il modo in cui Murphy ed il suo team abbiano, in questo episodio, giocato su questa figura tra flashback e scene ‘fresche’. Ora tenete presente che, nel corso dell’estate, ho letto molto poco riguardo a questa serie [nonostante tutto, quando posso tendo a tenermi a debita distanza dagli spoiler], ma ho la netta sensazione che la moglie di quest’uomo fosse proprio la Contessa [ispirata alla celeberrima Erzsébet Bathory]. Sebbene ciò non basti a motivare, almeno per me, la sua ossessione per i bambini.. Soprattutto per i bambini tanto biondi da sembrare albini.. In qualche modo, somiglianti a lei.

tumblr_nwa0ay6pTg1snpywno1_500

Ma quanto è magnifica Lady Gaga in questo ruolo? Alla faccia dei detrattori e di coloro che l’hanno messa in croce ancora prima di vederla all’opera. A parte questo, La Contessa è il vero pilastro su cui si basa questo capitolo dell’antologia, è lei che porta avanti la tradizione sanguinaria dell’Hotel e che fa da vera e propria guida per chi, quell’hotel, lo vive.
Devo dire che un po’ mi è dispiaciuto vedere già interrompersi il sodalizio tra Elizabeth e Donovan.. Forse anche perché il suo sostituto, Tristan, non mi ispira molto.

ahs-hotel-chutes-and-ladders

Credo che le scene riguardanti Tristan siano state le peggiori di questa puntata. Forse per  lo stile, forse per il modo in cui la trasgressione viene ostentata [voi direte che anche La Contessa è trasgressiva, ma la sua trasgressione è molto più fine rispetto a quella forzata di Tristan]. Questo personaggio è ancora tutto da scoprire e conoscere, ma al momento per me è un grosso no, per ora. Con l’augurio che questa stagione non faccia la fine della precedente: in quel caso, poco alla volta è diventata incentrata totalmente su Dandy.. Con simili mostri sacri, rendere la stagione Tristan-centrica sarebbe davvero uno spreco!

Ad essere, invece, un grosso sì e per me John Lowe.. Adoro questo personaggio, ha tanto da dire e la storyline sviluppata su di lui è veramente accattivante sebbene segua una strada vista e rivista [quella di Seven, per esempio, come vi dicevo settimana scorsa]. Ma c’è tanto intorno a questo personaggio, dai drammi lavorativi legati ai dieci comandamenti a quelli familiari. Interessante anche la storyline che si sta sviluppando sulla figlia di John Lowe, la piccola Scarlett. Vi stupirebbe se tutto si riducesse a una ‘lotta’ tra La Contessa e John Lowe per avere quella bambina? A me, francamente, no.. Sarebbe anzi un risvolto molto interessante.

Tracklist molto interessante anche in questo episodio, fatto più di ricordi che di storie attuali – sebbene ugualmente ben gestiti -, con una Elizabeth in perfetta versione “regina della disco”. Per chi fosse interessato, questi i brani:

Cattura

Un altro validissimo episodio [a parte un gigantesco e perpetuo punto interrogativo sul personaggio di Sarah Paulson e sulla sua utilità], che rende questa storia sempre più accattivante e che di volta in volta ci lascia sempre con nuove domande, a cui la nostra curiosità spera di dare risposte al più presto. In conclusione, nel caso ve lo foste perso, è da segnalare la presenza della Venere Nera, Naomi Campbell.

tumblr_inline_nw9125f5Jr1su90cj_500

Un pensiero su “#AmericanHorrorStoryHotel – Chutes and Ladders (S05E02) #AHS

  1. Pingback: 68th Primetime #Emmys Awards: I Vincitori | TV And Comics

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...