#AmericanHorrorStoryHotel – Check In (S05E01) #AHS #SeasonPremiere

Siete pronti a varcare la soglia dell’Hotel Cortez e ad immergervi in un mondo fatto di depravazione, sangue, intrigo e morte? La sottoscritta è pronta a farvi da Caronte per questi dieci episodi che compongono la quinta stagione di American Horror Story.. Quest’anno, regno di una nuova ed incontrastata regina: Lady Gaga.

American-Horror-Story-hotel-5x01

Alcuni di voi potrebbero anche tacciarmi di incoerenza per aver ampiamente manifestato, dopo Freak Show, di non voler più né seguire né recensire AHS.. Suvvia: solo i cretini non cambiano mai idea, non è così che si dice? Ad onor del vero, l’intenzione era proprio quella di non seguire questa stagione.. Poi i vari annunci del cast, i vari teaser e la presenza della Diva mi hanno fatta tornare sui miei passi.. Ed eccomi qua, insomma.

In un hotel, si sa, si accavallano le storie più strane e bizzarre.. E l’hotel Cortez non fa di certo eccezione in questo! Le storie, tuttavia, non sono di quelle più ordinarie: droga, sodomia, sangue, omicidi e perversioni varie ed eventuali si alternano in questa suggestiva cornice dall’aspetto cupo e grottesco, come se il tempo avesse cessato di scorrere in quell’edificio. In questo primo episodio, due situazioni apparentemente ben distinte si rivelano parallele e vanno a fondersi in modo abbastanza naturale tra di loro.. Ma ne parleremo in seguito!

Partiamo dall’attesissimo esordio di Lady Gaga in questa serie.. Come definirla se non magnifica? Altro che La Contessa.. Questa è proprio una dark queen! Diciamo che su di lei mi sfugge ancora un dettaglio non di poco conto: non ho capito se è una specie di vampira o se è affetta da emofilia. Se ci avete capito qualcosa in più, fatemi avere qualche input!

Ho apprezzato a pieno Matt Bomer (e l’ho proprio apprezzato tutto, davanti e di dietro!), ho apprezzato il ruolo dalle visuali più ampie rispetto al puttanello gay visto nel cammeo di Freak Show [di cui forse ricorderete il mio disappunto per il cliché].. Approvo la scelta: accanto ad una figura della grandezza – mediatica – di Lady Gaga non poteva starci uno qualsiasi.. E i toni dark cuciti su Donovan sono qualcosa di molto affascinante, e con Elizabeth forma una coppia fantastica.

Una cosa che invece non mi è particolarmente piaciuta è Iris, il personaggio di Kathy Bates.. Anche quest’anno un personaggio che vive il dramma famigliare? No, dai! Ma è troppo presto per lamentarsi realmente di qualcosa: c’è tempo, e le premesse per qualcosa di più ci sono sicuramente!

Preferisco non esprimermi riguardo a Denis O’Hare.. Ho già detto tutto ciò che avevo da dire su di lui sulla nostra fan page.. Attualmente il suo ruolo non mi ispira nulla, né in positivo né in negativo.. Attendo che Liz Taylor emerga, insomma!

La questione delle ‘storie parallele che si fondono tra loro’ può rivelarsi una carta vincente, dal momento che abbiamo già scoperto un dettaglio molto inquietante e altrettanto rivelatore. Il personaggio di John Lowe non è affatto male, sebbene la sua vicenda personale mi ricordi un po’ la storia del personaggio di Brad Pitt in Seven. In ogni caso, come vi dicevo prima, trovo molto azzeccato l’aver rivelato da subito che Holden, il figlio di John Lowe, è vivo e risiede nell’hotel. Lo trovo azzeccato perché ora sarà interessante scoprire, sostanzialmente, due cose.. La prima: per quale ragione si trova lì. La seconda: perché sembra non essere cresciuto da quando è scomparso?

Le atmosfere create nell’hotel mi sono piaciute moltissimo, spero non me ne vorrete per quello che sto per dire ma in alcuni casi mi ha ricordato molto quel gran capolavoro di Shining.. Ciò che mi ha lasciata più perplessa di ogni altra è la creatura gelatinosa con la trivella al posto del pisello.. Il biondino che sembrava scimmiottare Johnny Groove di Zelig avrà riso molto meno, ma lì per lì mi è sfuggita una risata alla vista della mini-trivella. Un po’ raccapricciante la visione dell’amplesso tramite specchio, ma non stiamo di certo parlando di una serie come le altre. Sarà molto interessante vedere il modo in cui il personaggio di Will Drake, nuovo proprietario della struttura, influirà sugli eventi ad essa legata.

Una menzione particolare, tra l’altro, va fatta alla tracklist di questo episodio: da Petula Clarke agli Eagles, è stato un brivido dietro l’altro (sulla prima, solo chi è Lostiano come me può capire!). Il risultato di tutto questo è che, come non accadeva da un po’, non vedo l’ora che sia giovedì prossimo per vedere il nuovo episodio. Fino ad allora, anche se non do mai dei veri e propri voti, direi che questa volta ci vuole!

Voto alla premiere: 8.5
Momento top: Donovan che mette la matita nera agli occhi
Momento flop: Elizabeth che si passa il letale ‘artiglio tagliagole’ sulla guancia senza nemmeno graffiarsi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...