Speciale #StarWars: I Film

Mancano pochi mesi al film più atteso dell’anno, il settimo capitolo di Star Wars. Un film che con molta proabilità segnerà il record di incassi battendo i due grandi campioni di quest’anno, ovvero Avengers: Age Of Ultron e Jurassic World.

Star Wars Special

Come per l’universo Marvel, seguirò anche qui l’ordine degli eventi narrati e non l’ordine di uscita. Questo perchè Geroge Lucas probabilmente si riforniva dai peggiori spacciatori di Caracas, visto che alla prima trilogia fece seguire… una trilogia che raccontava gli eventi antecedenti a cui sarebbe seguita una terza trilogia con eventi successivi alla prima.

L’unica differenza è che questo nuovo tris di film sono sotto l’insegna della Disney che si è comprata la libreria della LucasFilm (anche se alcuni diritti del primo film, ovvero l’episodio V, stanno ancora alla FOX). E giusto per non incasinare il tutto… ci saranno degli spin off, ed almeno uno di essi si inserirà tra le due trilogie!

The Phantom Menace

Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma
(Star Wars Episode I: The Phantom Menace) (1999)

Il Maestro Jedi Qui-Gon Jinn e il suo padawan Obi-Wan Kenobi vengono mandati sul pianeta Naboo per mediare una disputa tra la Repubblica Galattica e la corrotta Federazione dei Mercanti, ma, dopo il fallimento della mediazione, trovano un gungan di nome Jar Jar Binks e vengono incaricati di proteggere la regina del pianeta, Padmé Amidala. I tre, a causa di un guasto all’iperpropulsore, devono atterrare sul pianeta desertico Tatooine, dove incontrano Anakin Skywalker, uno schiavo di nove anni, che Qui-Gon crede essere il Prescelto, cioè colui il quale porterà equilibrio nella Forza. Gli eventi daranno ragione al jedi.

Attack Of The Clones

Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni
(Star Wars Episode II: Attack of the Clones) (2002)

Dieci anni dopo, il misterioso signore dei Sith, Darth Sidious, assieme al Jedi rinnegato Dooku, crea la Confederazione dei Sistemi Indipendenti, conosciuti anche come i Separatisti, un’alleanza di sistemi planetari che stanno tentando la secessione dalla Repubblica. Intanto il giovane Anakin Skywalker viene assegnato come guardia a Padmé, ormai diventata senatrice e vittima di numerosi attentati a causa della sua politica pacifista, mentre Obi-Wan è alla caccia del sicario, un cacciatore di taglie, e del mandante, ancora sconosciuto. Anakin e Padmé si innamorano, nonostante il codice Jedi impedisca ad Anakin qualunque attaccamento amoroso con una persona.

Revenge Of The Sith

Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith
(Star Wars Episode III: Revenge of the Sith) (2005)

Le guerre dei cloni, a tre anni dal loro inizio, sono in pieno svolgimento e le truppe repubblicane crollano sotto gli attacchi dei separatisti. Anakin incontra segretamente Padmé, e lei gli comunica di essere in attesa di un bambino. Palpatine desta preoccupazione nel Consiglio Jedi: i poteri a lui conferiti dal senato aumentano a dismisura. Obi Wan e il Consiglio dei Jedi incaricano Anakin di tenere sotto controllo il Cancelliere. Se questi non avrà rimesso i poteri speciali alla fine della guerra civile, dovrà essere deposto dalla sua carica. Questo film segna il passaggio al lato oscuro di Anakin, che cessa di essere un jedi e diventa Darth Vader, deciso a salvare da morte certa l’amata moglie.

Rogue One

Star Wars Anthology: Rogue One (2016)

Il film sarà incentrato su un gruppo di ribelli in missione per rubare i piani della Morte Nera.

A New Hope

Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza
(Star Wars Episode IV: A New Hope) (1977)

Sono trascorsi diciannove anni dalla fondazione dell’Impero Galattico. L’Imperatore Palpatine ha rafforzato il suo potere sulla Galassia, mentre Dart Fener ha inseguito e ucciso gli ultimi cavalieri Jedi sopravvissuti. Nel frattempo l’Alleanza Ribelle si sta riorganizzando.  A sorpresa, i ribelli sferrano un attacco alla flotta imperiale ed entrano in possesso delle planimetrie della Morte Nera, capace di distruggere con il suo raggio mortale un pianeta intero. Durante la fuga verso Tatooine la principessa Leila Organa, membro dell’Alleanza, viene imprigionata, ma riesce a trasmettere le planimetrie nella memoria del piccolo droide R2-D2 (C1-P8), che, accompagnato dal droide C-3PO (D-3BO), sbarca sul desertico Tatooine alla ricerca di Obi-Wan Kenobi. I due vengono catturati e venduti a Owen Lars, che vive insieme alla moglie e al nipote Luke Skywalker, il quale scopre la loro provenienza e la loro necessità di incontrare il vecchio Kenobi, che conosce da molti anni. Luke, dopo una serie rocambolesca di eventi, decide di seguire l’uomo verso Alderaan, scoprendo di avere dei poteri di cui ignorava l’esistenza.

Empire strikes back

Star Wars: Episodio VI – L’Impero colpisce ancora
(Star Wars Episode V: The Empire Strikes Back) (1980)

Le forze ribelli sono costrette a rifugiarsi sul pianeta ghiacciato Hoth per sfuggire alla persecuzione da parte delle armate imperiali. Queste, ancora una volta guidate dal perfido Dart Fener sono decise una volta per tutte a stroncare i focolai di ribellione, soprattutto dopo la distruzione della Morte Nera. Attaccati in forze, i ribelli devono lasciare il pianeta: mentre Leila e Ian Solo si dirigono verso il pianeta Bespin, Luke Skywalker, “consigliato” dallo spirito di Obi-Wan Kenobi, fa rotta per Dagobah, dove verrà addestrato dal maestro Jedi Yoda. Giunti a Cloud City, la capitale di Bespin governata da Lando Calrissian, Leila e Ian trovano Dart Fener ad attenderli e vengono imprigionati. Intanto Luke prosegue il tirocinio come cavaliere Jedi, ma avvertendo il pericolo in cui si trovano i due amici, non esita a partire per Bespin, dove verrà a conoscenza di un drammatico segreto che segnerà la fine della sua giovinezza.

Return Of The Jedi

Star Wars Episodio VI – Il ritorno dello Jedi
(Star Wars Episode VI: Return of the Jedi) (1983)

La principessa Leila Organa, alla testa delle forze ribelli, fa rotta verso il pianeta desertico Tatooine insieme al cavaliere Jedi Luke per salvare il suo amato Ian Solo, tenuto prigioniero del perfido Jabba the Hutt. Riusciti rocambolescamente a liberare l’amico, scoprono che l’Impero ha messo mano alla costruzione di una nuova Morte Nera, una stazione spaziale capace di distruggere un intero pianeta. Per neutralizzarla occorre però disattivarne lo scudo spaziale di protezione, la cui fonte d’energia si trova sulla luna boscosa di Endor, abitata dagli Ewoks. Durante il soggiorno sulla luna boscosa, Ian scopre da Leila, della quale è innamorato, che Luke e la principessa stessa sono fratello e sorella, essendo entrambi figli di Anakin Skywalker, ora diventato Darth Vader. Il giovane jedi, contravvenendo agli ordini dei suoi maestri, è determinato a redimere il padre.

The Force Awakens

Star Wars Episodio VII – Il risveglio della Forza
(Star Wars Episode VII: The Force Awakens) (2015)

Sono trascorsi circa 30 anni da quando l’impero galattico è caduto, l’imperatore Palpatine è stato sconfitto e Dart Fener si è redento nel morire, salvando l’amato figlio Luke e realizzando così la profezia. Al centro delle vicende, Finn, uno stormtrooper membro delle nuove truppe d’assalto del Primo Ordine che si ritrova in una situazione pericolosa, Rey, una ragazza solitaria che vive sul pianeta desertico Jakku recuperando materiali da un cimitero di astronavi, e Poe Dameron, un pilota di X-Wing membro della Resistenza che viene mandato in missione dalla principessa Leila e il cui fato è strettamente legato a Finn.

A questi, seguiranno (qui in ordine di uscita):

Star Wars: Episodio VIII (2017)
Star Wars Anthology 2 (2018)
Star Wars: Episodio IX (2019)
Star Wars Anthology 2 (2020)

Le Edizioni Video

A partire dagli anni 80, Star Wars ha avuto diverse uscite per il mercato dell’home video. E in tutte le edizioni, Lucas ha voluto metterci mano, per rendere il film più vicino alla sua visione.

In VHS la trilogia originale è uscita nel 1991, 1994 (con audio rimasterizzato) e 1995, l’ultima prima delle edizioni speciali, mentre nel 1993 è uscito il cofanetto laserdisc “La trilogia di Guerre stellari: La collezione definitiva”, con i tre film in formato in widescreen e rimasterizzati con il sistema THX, commenti audio, diversi contenuti speciali e una copia del libro George Lucas: The Creative Impulse. Per limiti tecnici, Guerre stellari e L’Impero colpisce ancora  vennero compressi in modo da restae all’interno delle 2 ore massime che potevano tenere i dischi.

Dal 1997 inizia la produzione delle edizioni speciali. Per l’occasione Lucas mette mano ai negativi originali e apporta alcune modifiche, principalmente di secondo piano come la pulizia dello sfondo o l’aggiunta di personaggi in lontananza. Alcune modifiche però non inontrarono l’apporovazione di fans, come quando in “Una nuova speranza” dove Ian viene rintracciato dal cacciatore di taglie Greedo e sta contratta la sua libertà. Nell’ originale Ian spara al cacciatore di taglie, uccidendolo, mentre in quella nuova, prima che Ian spari, Greedo tenta di ucciderlo, ma fallendo.

Dopo un gran alvoo da parte della Lowry Digital Images di pulizia delle immagini e delle tracce sonore, la trilogia originale venne distribuita in tutto il mondo nuovamente in DVD il 21 settembre 2004, in tre più un quarto di contenuti speciali. Ovviamente Lucas ha voluto apporre dell modifiche per unire meglio la i gfilm con i prequel.

Uno dei cambiamenti più evidenti è quello nella scena d’introduzione di Palpatine in L’Impero colpisce ancora: durante la produzione de La vendetta dei Sith Ian McDarmid ha girato la scena, nella quale impersonava l’Imperatore ed alcuni dialoghi tra Fener e Palpatine, sono stati cambiati per aderire alle vicende dei prequel. Un’altra scena che ha subito una grossa modifica creando malumori è stata l’inquadratura finale de Il ritorno del Jedi, dove gli spiriti guida di Anakin, Yoda e Obi-Wan appaiono insieme nella quale l’attore originale che interpretava Anakin (Sebastian Shaw) è stato sostituito con un filmato d’archivio di Hayden Christensen.

La scena dello scontro tra Ian Solo e il cacciatore di taglie Greedo (già modificata in èprecedenza come detto) è stata nuovamente modificata: questa volta i due sparano quasi simultaneamente (Greedo, infatti, fa partire il colpo per primo). Inoltre, la mano di Ian è visibile, così come il blaster.

Who Shot First

Nel 2005, il cofanetto venne ridistribuito con una nuova veste: grafica dorata e senza il quarto disco bonus, un’operazione fatta per renderli più appetibili ai non appassionati della saga.

Nel 2006 la trilogia originale venne riedita per un periodo limitato dove ogni film (Episodi IV, V e VI) è presentato in un set da due dischi, contenenti la versione del 2004 e quella originale (provenienti dai laserdisc) e con un unico contenuto speciale, presente in tutti e tre i film: il trailer e il demo del videogioco Lego Star Wars II: The Original Trilogy.

Nel 2011 esce quella è considerata la versione definitiva (e canonica) dell’esalogia con materiale inedito, scene eliminate, interviste e documentari. Ne esistono 3 versioni: uno contenente la trilogia originale, un altro la trilogia prequel ed infine uno con l’esalogia intera, più tre Blu-ray di contenuti speciali.

StarWarsAwards

Premi E Riconoscimenti

Ovviamente i film di Star Wars sono stati premiati a più riprese dai critici e dal pubblico, raccogliendo anche qualche Razzie Awards, le pernacchie d’oro.

La minaccia fantasma

MTV Movie Awards
Miglior sequenza d’azione

Saturn Award
Migliori costumi a Trisha Biggar
Miglior effetti speciali a Rob Coleman, John Knoll, Dennis Muren e Scott Squires

Young Artist Awards
Miglior performance in un lungometraggio a Jake Lloyd

Razzie Award
Peggior attore non protagonista ad Ahmed Best

L’attacco dei cloni

Teen Choice Awards
Miglior attrice per Natalie Portman

Saturn Award
Migliori costumi a Trisha Biggar;
Miglior effetti speciali a Rob Coleman, John Knoll, Pablo Helman e Ben Snow

MTV Movie Awards
Miglior combattimento

Razzie Award
Peggior attore non protagonista a Hayden Christensen
Peggior sceneggiatura a George Lucas e Jonathan Hales

La vendetta dei Sith

MTV Movie Awards
Miglior cattivo a Hayden Christensen

Saturn Award
Miglior colonna sonora a John Williams
Miglior film

People’s Choice Awards
Miglior film

Razzie Award
Peggior attore non protagonista a Hayden Christensen

Una nuova speranza

Premio Oscar
Migliore scenografia a John Barry, Norman Reynolds, Leslie Dilley e Roger Christian
Migliori costumi a John Mollo
Miglior effetti speciali a John Dykstra, Richard Edlund, Grant McCune, Robert Blalack e John Stears
Miglior montaggio a Marcia Lucas, Richard Chew e Paul Hirsch
Migliore colonna sonora a John Williams
Miglior sonoro a Don MacDougall, Ray West, Bob Minkler, Derek Ball
Special Achievement Award a Ben Burtt

Saturn Award
Miglior film
Miglior attore a Mark Hamill
Miglior attrice a Carrie Fisher
Migliori costumi a John Mollo
Miglior regia a George Lucas
Miglior trucco a Stuart Freeborn
Miglior colonna sonora a John Williams
Miglior effetti speciali a John Dykstra
Miglior attore non protagonista ad Alec Guinness
Miglior sceneggiatura a George Lucas
Miglior montaggio a Marcia Lucas, Paul Hirsch e Richard Chew

Premio Golden Globe
Miglior colonna sonora a John Williams

People’s Choice Awards
Miglior film

Grammy Award
Miglior colonna sonora a John Williams

Premio Hugo
Miglior presentazione drammatica

BAFTA Awards
Miglior colonna sonora a John Williams

L’Impero colpisce ancora

Premio Oscar
Miglior sonoro a Bill Varney, Steve Maslow, Gregg Landaker e Peter Sutton
Special Achievement Award a Brian Johnson, Richard Edlund, Dennis Muren e Bruce Nicholson

Saturn Award
Miglior attore a Mark Hamill
Miglior regia a Irvin Kershner
Miglior film
Migliori effetti speciali a Brian Johnson e Richard Edlund

People’s Choice Awards
Miglior film

Grammy Award
Miglior colonna sonora a John Williams

Premio Hugo
Miglior presentazione drammatica

BAFTA Awards
Miglior colonna sonora a John Williams

Inoltre l’AFI (American Film Institute) ha inserito nelle sue liste più volte film o personaggi della esalogia.

  • 1998 – AFI’s 100 Years… 100 Movies: Una nuova speranza (n. 15)
  • 2002 – AFI’s 100 Years… 100 Thrills: Una nuova speranza (n. 27)
  • 2003 – AFI’s 100 Years… 100 Heroes and Villains: Ian Solo (n. 14) e Dart Fener (n. 3)
  • 2005 – AFI’s 100 Years of Film Scores: Una nuova speranza (n. 1)
  • 2005 – AFI’s 100 Years… 100 Movie Quotes: “Che la Forza sia con te!” (n. 8)
  • 2006 – AFI’s 100 Years… 100 Cheers: Una nuova speranza (n. 39)
  • 2007 – AFI’s 100 Years… 100 Movies (10th Anniversary Edition): Una nuova speranza (n. 13)
  • 2008 – AFI’s 10 Top 10 – Fantascienza: Una nuova speranza (n. 2)

Il Time ha inserito Una nuova Nuova Speranza tra i 100 più grandi film mentre il National Film Registry lo inserì nella Biblioteca del Congresso, tra i film culturalmente, storicamente o esteticamente significativi.

Infine nel 1997 Chewbacca ha ricevuto un MTV Movie Award alla carriera.

5 pensieri su “Speciale #StarWars: I Film

  1. Pingback: Speciale #StarWars: La Galassia | TV And Comics

  2. Pingback: Speciale #StarWars: Jedi E Sith | TV And Comics

  3. Pingback: Speciale #StarWars: Imperiali, Repubblicani e… | TV And Comics

  4. Pingback: Speciale #StarWars: I Fans | TV And Comics

  5. Pingback: Coming Soon: #StarWars: Il Risveglio Della Forza #TheForceAwakens | TV And Comics

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...