#GameOfThrones – Mother’s Mercy (S5E10) #GOT #SeasonFinale

Benvenuti all’ultimo appuntamento stagionale con Game of Thrones! Dopo un percorso travagliato durato dieci settimane siamo giunti alla conclusione della stagione più discussa e discutibile dell’intera serie. Prima di iniziare, consentitemi di ringraziare tutti coloro che in queste settimane, nel bene e nel male, mi hanno seguita: siete stati tantissimi e non vi ringrazierò mai abbastanza, e di questo devo dire grazie alla nostra affiliata Game of thrones – Italian fans (specialmente nella persona di Valentina), con la viva speranza di poterci ritrovare qui il prossimo anno. Intanto, voi continuate a seguire questo meraviglioso staff sia su FACEBOOK che sul SITO WEB.

341823-400-629-1-100-game-of-thrones

E dunque, siamo giunti in conclusione. Le cose da dire sono tante, ma prima permettetemi di ritagliarmi un piccolo spazio per una polemica personale: non ho mai avuto la pretesa di piacere a tutti, è irrealistico pensare di poter incontrare solo consensi e mai dissensi e non sarebbe nemmeno piacevole (si dice che se non ti fai dei nemici è perché non scrivi bene, quindi ben venga).. Vorrei comunque far presente ad alcuni «gentili signori» una cosa di poco conto: quando leggerò qualcosa supportato dalla vostra faccia e dalla vostra firma in calce, con buona probabilità inizierò a dar peso alle vostre offese scurrili e volgari.. Ma fino a quel momento, continuate pure a smanettare sui social media e nelle pause andate a ripassare l’educazione: ne avete tanto bisogno!

Mi scuso per lo sfogo personale, ma capite che a volte non è facile avere a che fare con alcuni di voi. Ebbene, passiamo alle cose serie.

Direi che in questo episodio è emersa la ragione per cui l’episodio di settimana scorsa, quel famoso ‘episodio 9’ da cui ci aspettavamo tanto, sia stato incredibilmente al di sotto delle aspettative: il finale non ha risollevato le sorti dell’intera stagione, anzi.. Da quanto ho avuto modo di leggere tra i commenti del fandom, in alcuni ha lasciato ancor più dubbi e ha incrementato le domande.. E devo ammettere che io non faccio eccezione. Ho ancora molte perplessità, molte cose in sospeso e molte domande che non hanno trovato risposte. Era ovvio che il cliffhanger (che, per chi non lo sapesse, è ciò che apre ufficialmente la strada alla trama della stagione successiva) sarebbe stato qualche cosa di ‘pesante’: la stagione è stata quello che è stata, e se fosse solo ‘sulla fiducia’ penso che in pochi si approccerebbero alla prossima. Il fatto è che ancora una volta la narrazione è confusionaria, approssimativa, con troppe questioni lasciate in sospeso e scenari anche troppo rivoluzionati.

La telenovela legata a Stannis Baratheron e alla sua famiglia sembra giunta ad una conclusione tutt’altro che gloriosa: era largamente prevedibile che le cose cambiassero dopo il sacrificio di Shireen e che quella sarebbe stata una strada senza ritorno, ma Stannis ha perso tutto nel giro di poche sequenze: moglie, consigliera, vita. Eh già, sembrerebbe che Brienne sia riuscita a portare a compimento la sua vendetta.. Anche se a noi spettatori rimane comunque il dubbio di come possa essere andata, credo ci sia ben poco spazio alle possibilità.. Ma vedremo, no?

Ma la fine di Stannis non è stata la sola senza infamia e senza lode: abbiamo l’ennesimo buco nell’acqua per Sansa, l’ennesima fuga dall’ennesimo tentativo andato in fumo di assegnarle una storyline. Il punto è che, pur non sapendo se questo sia coerente o meno con la storia narrata nei libri, Sansa continua a saltare di palo in frasca finendo in storyline sempre più disastrose e psicologicamente devastanti per lei. Che lei e Theon siano morti nel big jump lo escludo categoricamente, credo che oltre a rappresentare l’unica via di fuga, quel salto sia stato più che altro un fattore simbolico: dopo una vita di pianificazioni, Sansa si lascia andare verso l’ignoto.. O almeno voglio augurarmelo!

Altra grande, gigantesca, mastodontica incognita è rappresentata da Jon Snow: chi dice che è morto e non torna, chi dice che torna, chi sostiene che verrà usata la magia per riportarlo in vita.. Sta di fatto che, al di là di queste congetture, l’ultimo vero eroe della serie è miseramente caduto. La bestemmia ha regnato sovrana quando ho realizzato che la pugnalata letale è stata sferrata da Olly..

Sembra difficile credere che sia finita qui, che la saga della grande casata Stark sia destinata a concludersi in questo modo: Eddard, Catelyn e Robb sappiamo bene che fine abbiano fatto, Bran perso nei meandri del recasting, Rickon sospeso nel limbo della storyline di Bran.. E infine Arya, di cui ancora non si è capito un accidente di niente. Sarò rimbambita io, non mi stupirei affatto nell’apprenderlo, ma non ho capito con esattezza cosa sia successo: Ja’qen muore, poi non è Ja’qen, poi è Arya, poi Arya diventa cieca.. Naturalmente questa condizione di cecità rappresenta una nuova svolta per Arya, una punizione sì ma anche un passo avanti per diventare una buona servitrice.. O almeno me lo auguro, o non saprei trovare una motivazione sensata a tutto ciò.

Quando parlo di scenari rivoluzionati mi riferisco a Daenerys. Premesso che Verme Grigio, Missandei e l’accoppiata Tyrion/Varis sapranno sicuramente garantire a Meereen una gestione migliore di quella di Dany, lei è tornata un po’ al suo punto d’origine e cioè in mezzo ai Dothraki. Da un lato sarebbe quasi comico se ora lei ripartisse proprio come Khaleesi mentre a Tyrion toccasse risollevare le sorti di Meereen.. Comico, ma al tempo stesso curioso almeno per il fronte Tyrion. Riguardo a Dany non sarebbe una grande evoluzione, dal momento che è un qualcosa di già visto..

Soffieranno i famosi venti di guerra tra Dorne e King’s Landing? Molto probabilmente, sì. La mossa del bacio della morte era altamente prevedibile, e il tempismo della presunta morte di Myrcella è fin troppo studiato a tavolino. Ma sappiamo che comunque adesso King’s Landing ha già sufficienti cose con cui fare i conti.. Non solo col fatto che, semplicemente, abbiano smesso di narrare le vicende dei fratelli Targaryen e dell’annesso Tommen per dare spazio a questa follia del Credo armato e pericoloso, ma la sequenza più raccapricciante mai vista, da qualcuno già rinominata «walk of shame», di cui una Cersei nuda e rasata è stata resa protagonista porterà con sé un buon carico di complicazioni e conseguenze. Cersei resterà senz’altro a testa bassa molto poco (giusto il tempo di constatare che la computer grafica l’ha resa orrenda, probabilmente), e quando si riprenderà penso che per i Passeri si prospetterà un periodo atroce..

Una stagione che definire fallimentare è forse un eufemismo è giunta alla sua conclusione.. Degna o meno è opinabile. E’ stato fatto capire molto poco di ciò che ci attenderà nella sesta stagione, ma l’augurio è che sia comunque qualcosa di più apprezzabile di quanto visto in queste settimane. In ogni caso, voi restate costantemente sintonizzati con la nostra affiliata per essere tempestivamente informati su ogni novità. Per ora vi rinnovo i miei ringraziamenti, e se tutto va bene ci ritroviamo sempre qui per la 6×01, nel 2016. Buona estate a tutti!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...