#Daredevil – Cut Man (S01E02)

Mentre Nelson e Karen passano la serata dopo il lavoro in giro a divertrisi, Matt viene curato clandestinamente per delle ferite subite. Inoltre scopriamo qualcosa di più sul suo rapporto col padre.

DareDevil

Prima dell’incidente che lo ha reso cieco, Matt era solito non solo guardare in TV i match di boxe del padre, ma lo attendeva sveglio fino a tardi per curarne le ferite: e per essere solo un bambino, lo fa anche bene.

Jack Murdock lo portava anche alla palestra dove si allenava ed è qui, mentre fa pratica con la lettura in braille, che sente in lontananza qualcosa che lo lascia parecchio scosso, anche se aveva già intuito qualcosa: il padre viene pagato per perdere e per avere incontri truccati. In questo modo può pagare l’affitto e, come gli dice il suo promoter, ora più che mai le necessità di Matt.

Daredevil - S01E02 (1)

L’offerta che gli viene fatta è di perdere contro Creel, al quinto round: tutti infatti si attendono un match più lungo e così i mafiosi possono far cassa portandosi via il 70% dei soldi. Jack non è contento, anzi vorrebbe un match vero contro Creel (pugile di prestigio nel circuito) ma alla fine cede.

Prima di salire sul ring però, l’orgoglio si fa sentire e gli fa compiere una follia. Telefona così all’allibratore, gli dice di putatre tutto su di lui e di scappare con i soldi appena finirà il match per versarli in un conto a nome di Matt. Subito dopo telefona a chi si prenderà cura del piccolo dopo questi eventi, presagendo il peggio.

Jack vince l’incontro, Matt è strafelice perchè il padre ha vinto, Jack si gode nello spogliatoio il pubblico che intona il suo nome. Tutto finirà poco dopo, come previsto

Un sparo nella notte, vicino a casa Murdock. Matt è lì che attende il padre ma quel rumore gli fa temere per lui e così corre in strada, dove avrà la conferma: Battlin Jack Murdock è morto.

Daredevil - S01E02 (2)

Karen e Nelson sono ancora in ufficio, ed è ormai notte fonda. L’avvocato da sfoggio delle proprie (pessime) doti canore ignorando la presenza di lei, che non ha proprio voglia di andare a casa, non sentendosi più a suo agio lì, tra una macchia di sangue che non vuole andar via e una crepa sul muro formatasi quando il suo aggressore la spinse contro di esso.

Foggy ha così la soluzione ideale: andare a fare un giro per locali, bere qualcosa e divertirsi. Finiranno ubriachi marci a bussare alla porta di Matt, svegliando la vicina: l’amico non è in casa infatti.

Daredevil - S01E02 (3)

Il nostro eroe è infatti alla ricerca del bambino rapito, ma è caduto in una trappola tesagli dai russi: scappato a fatica, viene ritrovato in un cassonetto da un ragazzo ispanico il quale dopo alcuni attimi di smarrimento, chiamerà in aiuto una ragazza del suo stesso condominio e così viene portato al riparo.

La ragazza è un infermiera e inizia a prestare le cure a Matt e quando si rende conto che la situazione è tale da consigliare una visita in ospedale, lui si riprende e la ferma dicendole che non deve chiamare nessuno.

L’infermiera, Claire, si presenta cercando di capire chi sia quell’uomo, ma ovviamente Matt non rivela nulla della sua identità (anche se si rende conto che è stato visto in faccia) e così lei decide di chiamarlo Mike: mentre parlano, Matt sente che si sta avvicinando qualcuno (con un’acqua di colonia molto forte) che sta bussando a tutte le porte alla ricerca di lui.

Claire non lo prende sul serio ma si deve ricredere poco dopo quando un uomo bussa effettivamente alla sua porta, spacciandosi per poliziotto, alla ricerca di quello che lui definisce un ladro violento. Ovviamente lei dice di non aver informazioni, notando l’odore di acqua di colonia, ed l’uomo se ne va: Matt le dice che non è stata convincente e così esce sul pianerottolo, afferra un estitore che fa cadere in testa al finto poliziotto ferendolo.

Alla scena ha assistito Santino, il ragazzo che aveva avvisato Claire: Matt le dice di andarlo a chiamare, ci sarà bisogno di lui per portare il ferito sul tetto, dove si spera nessuno lo senta.

Daredevil - S01E02 (5)

L’uomo viene così interrogato da Matt (di nuovo mascherato) sotto lo sguardo di Claire, a volto coperto pure lei. Murdock vuole sapere semplicemente una cosa: dove sia il bambino e chi lo abbia.

L’uomo è ovviamente restio a parlare, anzi fa pure lo spavaldo dicendo che potrebbe essere già morto o esser stato venduto (come il nostro vigilante diceva a Claire, i russi hanno in mano il traffico di essere umani, rubato agli italiani da anni).

Con l’aiuto di un coltello e di un po’ di dolore, viene alla fine a scoprire dove si trovi e mentre Matt si allontana il russo dice qualche parola di troppo e vola giù dal tetto: Claire è sconvolta ma tutto cambia quando vede che il criminale è finito nel cassonetto dove era stato trovato Matt.

L’avvocato le chiede come mai non abbia esitato ad aiutarlo anzichè chiamare la polizia o lasciarlo lì: lavorando in ospedale ha visto diverse persone finite lì per le botte pree da un misterioso uomo in maschera nera ed ha capito che sta cercando di fare del bene lottando contro di loro.

Daredevil - S01E02 (4)

Arriva il momento di affrontare il noemico, anche se Matt è ancora malconcio per l’agguato precedente. Il bambino è tenuto ostaggio nei sotterranei di un locale dove la mafia russa gestisce anche altri affari di vario genere: Matt prima sfonda un porta e poi inizia una rissa nel corridoio che lo vede uscire vincitore, ma non senza fatica e soprattuto con l’uso di vari oggetti contundenti nel corso della lotta.

Il bambino può ora tornare a casa quindi. Quanto ai criminali, il messaggio è stato chiaro.

Daredevil - S01E02

TRIVIA

Carl Creel: L’avversario di Jack Murdock è lo stesso Carl Creel visto nel Season Premiere di Agents Of S.H.I.E.L.D. di quest’anno.

COMMENTO

Iniziano dall’ultima scena, ovvero dalla rissa: in quella sequenza credo che risieda il cuore di questa serie. Non abbiamo visto un eroe entrare fare piazza pulita in poco tempo ed uscrne fresco come una rosa: lo abbiamo visto faticare, zoppicare, stanco e malconcio. Quando si parla di realismo, si parla di queste cose… o almeno si dovrebbe.

Mi è piaciuto molto lo spazio dedicato al padre di Matt ed al loro forte legame. Non sarà stato forse il migliore dei padri, ma è evidente quanto volesse il meglio per il figlio.

Intanto sale l’attesa per vedere l’entrata in scena di Kingpin. Gli autori hanno centellinato bene le cose presentanto un po alla volta i perosnaggi, ampliando lentamente la cerchia di alleati (e nemici) di DareDevil. Un lavoro non fattibile in questi temrini con una rete tradizionale, ma che con Netflix ci si può permettersi e lo giustamente lo si fa.

Buono l’intereazione tra Foggy e Karen, ora però mi chiedo una cosa: come giustificherà Matt la sua assenza agli amici? Ma soprattutto in che condizioni saranno i due l’indomani in ufficio?

Ah, dimenticavo. Sapete cosa mi è venuto in mente vendo la “maschera” di Claire? Questo…

dolcettoscherzetto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...