#GameOfThrones – The wars to come (S5E01) #GOT #PremiereSeason

E dopo tanto tempo, finalmente, posso dirlo: Game of Thrones is back, e noi di Tv And Comics non vedevamo l’ora! Quindi, da personcina educata, do il bentrovato ai vecchi lettori e il benvenuto ai nuovi per questa nuova stagione del trono più ambito della storia! E nel dare il benvenuto mi rivolgo particolarmente alla nostra nuova affiliata, Game of Thrones – Italian fans che ha deciso di supportarci in questa avventura, e vi invito naturalmente a seguirla sia su Facebook che su SITO WEB.

game-of-thrones-review-e1428134196183

Sorvolerò sulla questione degli episodi rubati e diffusi in rete, non intendo perdermi né in una retorica che non mi appartiene, né tanto meno addentrarmi in un argomento non di mia competenza.. Preferisco, come sempre facciamo noi di Tv And Comics, attenermi a ciò che è di mia pertinenza, ovvero la recensione dell’episodio.

Abbiamo atteso con ansia questo momento, e almeno secondo me l’attesa è stata ripagata. Un buon episodio, mi è piaciuta molto l’impostazione di esso: tralasciando il mio amore viscerale per i flashback (a proposito: dobbiamo aspettarci la morte di Tommen in questa stagione?), l’episodio è partito un po’ in sordina sviluppandosi man mano, fotogramma per fotogramma, fino a giungere all’esplosione finale.

Sommariamente non abbiamo visto nulla di trascendentale: ogni dubbio (ma sul serio ce n’erano?) sulla morte di Tywin è stato fugato, è morto morto.. E la furia di Cersei era decisamente prevedibile. La scomparsa di Tywin la avvantaggia in molte cose, ma il fatto che essa sia giunta per mano di Tyrion le rende insopportabile anche questo. Non vorrei essere nei panni del povero Jaime, almeno fino a quando Cersei non avrà sbollito del tutto. In fondo, ora la famiglia Lannister (malgrado ognuno stia dietro ai suoi fossati è ancora una famiglia) vive una piccola rivoluzione: da famiglia patriarcale diventa una famiglia matriarcale dove Cersei ha le redini dell’intera casata.. Il problema è che ora Cersei è talmente accecata dalla vendetta e dall’odio verso suo fratello Tyrion, e in parte anche verso il suo gemello/amante Jaime, da non rendersi conto di quanti avvoltoi stiano per avventarsi sulla carcassa della famiglia per spolparla fino all’ultimo boccone. Tanto più che Varys sta lavorando di fino per portare Tyrion a supportare l’ascesa di Daenerys Targaryen al Trono di Spade.

A tal proposito sembra che nemmeno per la Khaleesi le cose vadano troppo bene, e che il declino a cui abbiamo assistito nella passata stagione stia procedendo: la sua rivoluzione non è ben vista (cosa peraltro normale in ogni società con abitudini ben radicate), ed il malcontento per la situazione venutasi a creare è palpabile. Perdonatemi la battuta infelice, ma mi ha strappato una mesta risata vedere l’Immacolato pagare una prostituta per farsi fare le coccole.. E’ come quando sei in coda al Mc Donald’s pronto ad ordinare ogni ben degli Dèi e quello davanti a te ordina un’insalata! Tralasciando il mio umorismo spicciolo, qualcuno va in giro per Meereen ad uccidere gli Immacolati che gli arrivano a tiro (ops!).. Questo, secondo me, se non dovesse concludersi in tempi ragionevolmente brevi potrebbe portare ad una specie di insurrezione da parte degli Immacolati stessi.. E forse è proprio questo l’intento di chi li uccide.

Un’altra situazione interessante, tuttavia, ha trovato come sua location la Barriera. I Guardiani della Notte si stanno riorganizzando nel loro statuto dopo la battaglia contro i Bruti sotto la guida vigile di Stannis Baratheon, il quale approfitta del ‘legame’ tra Jon Snow e i Bruti. Sostanzialmente, Baratheon vuole un’alleanza – che a parer mio non rispetterà mai – con i Bruti per espugnare Winterfell in cambio (nel duemila e credici) di terre in cui vivere e qualcosa di simile all’indulgenza plenaria che il Papa elargisce in TV a Natale e Pasqua.

Tra l’imbarazzante “Sei vergine?” di Melisandre (quella donna mi inquieta, oramai è assodato) e i suoi soliti vaneggiamenti sulla religione, si è verificato un fatto che porterà sicuramente a qualcosa: la freccia scoccata da Jon Snow in pieno petto ad un uomo che viene arso vivo da molti viene visto come un gesto di umana pietà, ma sicuramente Stannis darà una sua personale interpretazione ai fatti.. Interpretazione che porterà a delle conseguenze.

I toni dell’episodio sono volutamente più da ambientazione dark per così dire, i ritmi volutamente più blandi ma al tempo stesso pregni di significato in ogni singolo minuto, equamente articolato tra i cardini su cui si baserà per lo più la stagione: ciò che resta della sgangheratissima famiglia Lannister, Daenerys Targaryen, Jon Snow (pur sempre uno Stark, per vie traverse). C’è la sensazione di attesa, la percezione di qualcosa di oscuro e pericoloso che sta per giungere, e questa sensazione è stata a parer mio resa in modo eccelso.

Grande assente di questo episodio è stata Arya Stark.. Mentre sua sorella è in viaggio per conoscere il suo promesso sposo, di lei non sappiamo ancora nulla.. Ma sicuramente basterà attendere, ed è quasi un bene che le sue vicissitudini non siano state prese in esame: è stata messa tanta carne al fuoco in questo episodio, e sebbene sia stata cotta a fuoco lento ha comunque occupato egregiamente tutti i minuti ad essa concessa, esaminando attentamente ogni aspetto dell’episodio. Il ritmo è considerabile vagamente blando rispetto a ciò a cui questa serie ci ha abituati, soprattutto se rapportato alle fasi conclusive della precedente stagione, ma io suggerirei di goderci questa calma e questa rilassatezza finché ci è concessa.. Ancora qualche episodio, e come sempre arriveremo ad averne nostalgia!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...