#TheWalkingDead – Conquer (S5E16) #SeasonFinale #TWD #DEADicated

Se il vento non trascina via con sé la connessione o me.. Benvenuti all’ultimo appuntamento con la quinta stagione di The Walking Dead! Che ne dite, siete soddisfatti dell’episodio? Personalmente, più sì che no. Molto meno concitato del precedente season finale, ma maggiormente incisivo. Cliffhanger scarsetto, ma sufficientemente comprensibile.
Prima di iniziare vi invito ancora una volta a seguire la nostra pagina facebook, e vi raccomando di seguire la nostra affiliata The Walking Dead Italia (a quale va il mio più sincero grazie per l’appoggio che ci ha fornito, e che spero di ritrovare ancora per la prossima stagione) per non perdervi neanche una news su TWD!

thewalkingdead5

Diciamo che è stato un season finale a 360 gradi: nulla e nessuno è stato trascurato, ogni circostanza è stata debitamente presa ed infarcita a dovere. La prima nota negativa la riscontriamo nella trollata della AMC, che ci aveva promesso un season finale da 90 minuti ma di effettivi ne abbiamo avuti soltanto 65.. Ma chi se ne importa? E’ stato un gran season finale!

Da dove cominciamo? Io comincerei senza colpo ferire dalla nuova accoppiata Daryl e Aaron: diciamo che le loro dinamiche mi piacciono molto.. Daryl è sempre il solito Daryl, ma è davvero interessante vedere il modo in cui Aaron si può evolvere accanto a lui. Si compensano a vicenda, azzarderei: Daryl si è rasserenato un po’, mentre Aaron sta assumendo una nuova consapevolezza di sé e del suo potenziale.

Questa era sicuramente una svolta che Daryl doveva per forza affrontare dopo la dipartita di Beth. Quell’evento l’ha prosciugato di tutto, ma al contempo l’ha messo in una posizione favorevole: quando si arriva a toccare il fondo si può soltanto risalire.. E credo che Daryl lo stia facendo egregiamente, quasi come se non se ne rendesse conto. E questo, almeno a me, piace moltissimo. E mi piace anche l’approccio di Aaron nei confronti di Daryl, per questo dico che Aaron sta ‘crescendo’ nel suo percorso con Mr. Dixon. Questo fatto di lavorare in tandem aiuta entrambi, e non si può che accogliere positivamente questa novità.

Finalmente il quesito più annoso dell’intera stagione ha trovato risposta: Morgan è vivo, sta bene, ed è sulle tracce del suo amico Rick. Devo dire che quello che ho visto di Morgan non mi dispiace affatto, è una figura totalmente nuova nel ‘grande circo’ di TWD per la sua calma quasi flemmatica nell’affrontare ogni situazione, addirittura con una pistola puntata è riuscito a non scomporsi. Non so che cosa abbiano in mente per lui gli autori (e soprattutto spero non intendano farlo schiattare), ma se si mantengono su questa linea potrebbe anche piacermi!

Non è stato un episodio perfetto, anche se non gli mancava niente.. Piuttosto direi che c’era qualcosa – anzi qualcuno – di troppo: Sasha e father Gabriel. C’è stato un momento in cui ho sperato che riuscissero ad uccidersi a vicenda. Di Sasha capisco il dolore, capisco che la scena in cui lei si è coricata nella fossa con i walkers fosse emblematica e descriva a pieno come lei si senta, ma.. Tutti nel gruppo hanno perso qualcuno, non è la prima e nemmeno l’ultima.. Forse sarebbe il caso di darsi un po’ una smossa. E father Gabriel.. Ci rendiamo conto che quell’essere, da che l’abbiamo incontrato, non ha fatto altro che creare problemi e fare cazzate? Quella di infamare Rick e il suo gruppo è stata solo l’ultima in ordine temporale, ma il fatto che lui sia troppo vigliacco per porre fine alla sua inutile esistenza su questo mondo (sorvolando sulla questione religiosa riguardo al suicidio) e tenti di portare gli altri a compiere un atto che lui non è in grado di compiere, tentando di andare ad alimentare la pessima nomea che lui ha contribuito a creare non mi va giù.

Oltre a tanta tensione, questo episodio ci ha regalato anche un siparietto dai connotati abbastanza divertenti: ma come parla Eugene? Quasi dovevo chiedere l’aiuto del pubblico per capire cosa accidenti stesse dicendo! Era un atto che per quanto dovuto non me l’aspettavo da lui. Penso – e spero – che quanto successo a Tara rappresenti per lui un punto di svolta, una presa di coscienza di cosa realmente lo circondi e di come lui si debba approcciare. “I’m coward and I know it” (possibilmente senza scuotere il pacco come i LMFAO) non è un approccio accettabile, ma auspico che alla luce di questi nuovi sviluppi il tutto possa cambiare.

Considero positivo il fatto che, per questo finale di stagione, gli autori abbiano puntato più sulla pacatezza risolutiva che su esplosioni, morti e distruzione. C’è stata una coralità di eventi che fungeva da valore aggiunto e determinante di questo episodio, e che l’ha reso di gran dubbio più gradevole e più accettabile del finale della quarta stagione e tutto il caos scatenato in Terminus. E’ stato bello il ‘cordone’ che il gruppo ha fatto intorno a Rick quando è stato necessario. E’ chiaro che i più hanno il desiderio di rimanere ad Alexandria, ma è altrettanto chiaro che le norme vigenti non incontrano il favore di nessuno.

Ho stimato Rick in questo episodio, difficile a credersi visto che sono sempre in prima linea contro di lui, e c’è comunque da dire che il fato ci ha messo del suo prima con quel walker (father Gabriel, mortacci tua!) e poi con l’irruzione di Pete alla riunione. A proposito di Pete, ci sono rimasta un po’ male per come ha fatto fuori il povero Reg.. Mi era abbastanza simpatico ed era una figura molto equilibrata. Fatto sta che alla fine tutto si è messo bene per Rick e i suoi ragazzi, e.. Diavolo, ragazzi! Quando Deanna ha detto quel “Rick.. Do it!” ho esultato. Il tutto è confluito in modo naturale a far sì che ora la gente di Alexandria abbia la chiara consapevolezza di quanto quel luogo abbia bisogno di un ‘problem solver’ come Rick: qualcuno che non li faccia vivere in una ipotetica torre d’avorio inattaccabile ed inespugnabile, ma in un luogo il cui ambiente circostante è farcito di ostilità da cui queste persone hanno necessariamente bisogno di imparare a difendersi. Ma tutto questo – inclusa la scazzottata tra Glenn e Nicholas – basterà a ristabilire degli equilibri tra quelle persone?

Riflettendoci a caldo ho ritenuto che il cliffhanger per la prossima stagione (di cui non è ancora stata resa nota la release date, ma di cui vi daremo conto sulla nostra pagina non appena vi saranno novità in merito) fosse stato un po’ sottotono, quasi di scarsa comprensibilità.. Ragionandoci a freddo, invece, penso di poter dire che anche il cliffhanger è stato trattato in modo adeguato e sufficientemente ampio da farci capire chi abbiamo davanti. A me questi Wolves danno un po’ l’idea di essere dei disfattisti, una specie di nicchia quasi nazi che anziché sostenere gli umani è più propensa ad annientarli.. La nemesi di Alexandria, per intenderci. Lo dimostra il modo in cui hanno tentato di ghermire Morgan, o la trappola architettata al deposito i cui Daryl e Aaron hanno rischiato davvero di brutto!

Per riassumere: senza fare troppo rumore per nulla, il titolo scelto per questo season finale è stato più che adeguato visto che tutti hanno ‘conquistato’ qualcosa.. Incluso Morgan, approdato anche lui ad Alexandria. Si evince chiaramente che questo è stato un giro di boa per tutte le persone coinvolte, un bivio a cui tutti gli episodi introspettivi che abbiamo subito in questa stagione hanno trovato un loro senso se vogliamo. E, a prescindere da ogni tipo di chiacchiera, è stato un episodio f’n epic!

Anche per questa stagione ho concluso (stappate pure le bottiglie, a patto che teniate un goccetto anche per me).. Vi ringrazio tutti, quest’anno grazie a ogni singola persona che ha letto le mie recensioni, The Walking Dead è stato per me fonte di grandi soddisfazioni personali. Spero di ritrovarvi tutti  e anche di più qui a ottobre per la sesta stagione. Grazie di cuore a tutti e a presto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...