#Vikings – Born again (S3E06)

Scusate, è già ricominciato Game of Thrones e nessuno me lo ha detto? Io lo aspettavo tra più di due settimane! Scommetto che non sono stata l’unica a pensare questo.. E invece no, signori miei: era proprio Vikings, con uno degli episodi più devastanti di sempre.
Prima di addentrarci nella recensione vi invito come sempre a visitare la nostra pagina facebook e a seguire la nostra affiliata Vikings – Italian fans sul SITO INTERNET e su Facebook.

Vikings-3x06-1-e1427151017579

Un episodio devastante, in bene e in male. Vediamo le cose per quelle che sono: due episodi fa, gli autori ci hanno bastonati dietro le ginocchia con la morte di Siggy, facendoci cadere. Nello scorso episodio ci hanno dato l’illusione che era solo una botta, che ci saremo rialzati.. E in questo episodio ci hanno dato il colpo di grazia: Athelstan.

Piaceva e non piaceva, a me personalmente non piaceva, ma aveva il suo perché ed era quel personaggio ‘fuori dal coro pagano’.. Era una figura di rilievo, e la sua mancanza si farà sentire. Per i fans, certo, ma essenzialmente la sentirà Ragnar: considerava Athelstan un amico, un confidente, qualcuno con cui aprirsi e con cui condividere alcune ambizioni che altri non erano in grado di capire nel modo in cui lui le intendeva. E Athelstan, a parte la lezione di catechismo che ci ha inflitto in questo episodio, è stato stoico e coraggioso fino alla fine.

Il giusto merito va riconosciuto a Gustaf Skarsgard (Floki) e a George Blagden (Athelstan, magnifico in tutto l’episodio), che hanno reso al meglio la scena clou dell’episodio, oltre alla calata del sipario per Athelstan: Floki, in preda al suo fervore pagano, ha portato a compimento un atto che meditava già da lungo tempo. La sua ostilità verso Athelstan era palese, lo vedeva come colui che aveva portato Ragnar a ‘tradire’ il volere degli dei alleandosi con i cristiani.. E penso che almeno una volta l’abbiamo creduto anche noi fans. Ma cosa succederà adesso? Non ci è stato dato di capire se Ragnar sappia che è effettivamente stato Floki a uccidere Athelstan, ma nel caso in cui lo sapesse potrebbe aprirsi uno scenario poco promettente. E non è l’unico.

Judith, previa tortura, ha ammesso che il padre di suo figlio è/era Athelstan.. Questo ha fatto sì che lei si salvasse, ma cosa succederà quando king Ecbert e quel rincoglionito di suo figlio Aethelwulf sapranno che Athelstan è morto come si svilupperanno le cose? Non bene, questo è poco ma sicuro.

Insomma, sembra che il passaggio di Harbard (che fosse Odino o Loki, poco conta) a Kattegat abbia lasciato molta benevolenza per la sua gente.. Anche l’arrivo di Kalf, di Torvi (la vedova di Jarl Borg) e di Erlendur (figlio di king Horik) non sembra destinato ad avere risvolti positivi.. E il neo papà Bjorn ci ha mostrato la minima parte dei perché. Strategicamente, non è una buona cosa per Ragnar avere così tanti nemici al proprio fianco: avranno anche un fine comune, tuttavia il margine d’errore è ridotto sotto il minimo.. Sotto quel minimo è lotta intestina, senza esclusione di colpi.

La smania di Ragnar di conquistare Parigi basterà a sedare il suo animo? Prima della morte di Athelstan avrei detto ‘sicuramente sì’, ma ora non ne sono più molto convinta. Certo è che questa morte improvvisa fungerà da benzina sul fuoco, dando a Ragnar un ulteriore motivo per espugnare Parigi.. Spero solo che non dimentichi le parole del veggente, il quale sostiene che ‘i morti conquisteranno Parigi, non i vivi’. Quello che abbiamo visto – e su cui non nutrivamo dubbio alcuno – è che Ragnar è pronto a qualsiasi cosa pur di proteggere i suoi interessi e i suoi obiettivi.. L’ha ribadito una volta di più uccidendo quel povero tapino giunto a dargli la notizia dell’agguato di Aethelwulf e dai nobili di king Ecbert pur di evitare che la notizia si spargesse e i suoi uomini chiedessero le loro teste, mettendo così a rischio la loro alleanza. Fa comunque molta tristezza pensare che Torstein ci abbia lasciato le penne e Thorunn la faccia così, per niente..

Ora non resta che una cosa da fare: far fagotto e prepararci a salpare per Parigi!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...