#Vikings – The Usurper (S3E05)

Abbiamo dovuto attendere questo quinto episodio per avere una leggera flessione nel ritmo quasi incalzante a cui questa serie ci ha abituati.. E non è necessariamente un male, tutt’altro.. Ci ha permesso un’ampia esplorazione di molte, moltissime cose! Prima di iniziare, e prima che la furia di Odino si scagli su di voi, diventate fans della nostra pagina facebook e seguite la nostra affiliata Vikings – Italian fans sul SITO WEB e su Facebook.

tumblr_nl7pouA80d1u6e0b7o1_1280

Io sono dell’idea che il titolo di questo episodio andava messo al plurale.. Tanti e troppi sono gli usurpatori, reali e potenziali, che si aggirano in questa serie. L’immagine che ho scelto è sicuramente emblematica, e ritrae il primo degli aspiranti usurpatori.. Rollo. A differenziarlo dagli altri c’è un solo fattore: lui non ha mai fatto mistero della sua gelosia nei confronti dell’osannato fratello, Ragnar.. Ma vuoi il trauma della perdita di Siggy, vuoi il fatto che quest’uomo in vita sua non ha una gioia neanche a pagare tanto oro quanto pesa, questa volta ha vuotato il sacco almeno col Veggente.

Ragnar, dal canto suo, non è che sia poi così ‘fraterno’ nei confronti di Rollo: ha appena perso la donna che – a modo suo – amava, ma non una parola o un gesto fraterno da parte sua. Non che gli si possa dare torto, Ragnar ha già il suo bel carico di problemi e di cose da chiarire, ma.. Suvvia, si tratta pur sempre di suo fratello! Ma Ragnar non naviga proprio in buone acque: Aslaug ce l’ha con lui, Floki ce l’ha con lui, Rollo non lo può vedere fin dal primo vagito, Lagertha se potesse gli pianterebbe un calcio dove non batte il sole.. Dategli anche un po’ di tregua! No, anche Ivar si mette a piangere non appena si trova tra le sue braccia.. E allora ditelo che ce l’avete tutti con lui!

Kattegat sembra in tutto e per tutto il paese dove abito io: se ti imboschi con qualcuno, stai pur certo che tempo qualche giorno tutti sanno quando ti sei imboscato, dove, con chi, per quanto e quante volte.. E tutto questo riporta alla ribalta l’annoso dibattito di questa stagione: chi accidenti era Harbard? A me – come ad altre persone – è sembrato Loki, pur sapendo che la mitologia nordica vuole che Harbard sia uno dei nomi di Odino.. Ma Floki, nel pieno del suo fervore religioso, è convinto – come storia vuole – che fosse Odino.

Floki sta superando sé stesso in questa stagione: appurato che il suo “Too much happiness” era solo una scusa per andare a fare razzie, ma una volta a Kattegat è tornato dritto e filato tra le braccia di Helga, tralasciando che chi lo interpreta non è un pinco pallino qualsiasi ma un certo signor Skarsgard (figlio di un Doctor Who e fratello di un Eric Northman), credo che sia l’unico che sta rimanendo ben ancorato alle sue tradizioni e alle sue credenze senza vacillare di un solo millimetro. E cerca di non far cadere chi sembra vacillare, come lo stesso Ragnar.

L’abbiamo visto: ormai pende dalle labbra di Athelstan (dichiaratamente ed inconsapevolmente futuro papà) e ha il solo obiettivo di Parigi.. Per lui, tutto il resto è noia: sua moglie, con la quale è palese che ci siano dei problemi di una certa entità.. Floki e la sua ostilità ai cristiani e al modo in cui tendono a disporre di loro uomini del nord come più aggrada loro.. Il dolore di Rollo, la violenta reazione di Bjorn.. Ma credo che la cosa più inquietante sia il nulla che ha mostrato quando Floki gli ha raccontato di quanto avvenuto tra Harbard e Aslaug.. Cioè: per lui sembra che il vero problema non consistesse nell’adulterio di Aslaug, ma nel fatto che Floki abbia riferito che Harbard è uno dei nomi di Odino. Cosa non va in te, buon Ragnar?

Ragnar è praticamente diventato cieco, sordo e muto.. Forse è un mio pensiero sbagliato, ma trovo che in questa stagione stia un po’ perdendosi. Capisco che ne abbia viste tante e passate ancor di più, ma non capisco questo suo essersi adagiato, questo suo dare fiducia a King Ecbert, che non ha fatto altro che aspettare che girassero i tacchi per ordinare una strage di pagani innocenti. Il fatto che Ragnar sia diventato così insofferente ad ogni cosa mi infastidisce abbastanza..

Quello che mi auguro è che qualcuno – tipo Rollo – non ne approfitti per cercare di fargli le scarpe, anche se un po’ se lo meriterebbe. Il nostro King Ragnar, sicuramente, non ha la benché minima idea di quante persone siano pronte a saltargli letteralmente addosso non appena volterà le spalle.. E il Veggente è stato chiaro nel dire di non vedere niente di buono per lui.. E se devo dirla tutta, condivido il pensiero del Veggente. ‘Parigi val bene una messa’, disse Enrico IV (molti anni dopo).. Speriamo che per i nostri non si tratti di qualche Requiem!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...