#Vikings – Scarred (S3E04)

Direi che devo ancora riprendermi del tutto dall’episodio.. Astenersi dagli spoiler di tanto in tanto garantisce sorprese ma al tempo stesso dà lo stesso effetto di un ice bucket challenge quando si vedono le cose.. Ops, forse dovevo usare una metafora meno calzante vero?
Prima di iniziare vi invito, come ormai d’abitudine, a seguire la nostra pagina facebook e la nostra affiliata Vikings – Italian fans sulla sua Pagina Facebook e sul Sito.

Vikings-3x04-3

Devo ammettere di essere rimasta davvero molto male per l’andamento di questo episodio.. Dai, non ho ancora finito di asciugarmi gli occhi per Torstein e adesso mi tolgono anche Siggy? La mia amatissima Siggy? No, non riesco ad accettarlo. Mi mancherà, e tanto.

Questo però ha fatto sì che potessimo capire qualcosa in più su Harbard. Non che sia stato apertamente dichiarato, ma unendo tutto ciò che si è visto di lui in questi episodi sono giunta ad alcune conclusioni.. E una di queste è che non fosse Odino come supposto inizialmente, bensì Loki. Perché, domanderete voi, questa conclusione?
Partiamo dallo scorso episodio, quando Harbard ha raccontato la storia di Thor a Útgardr: Harbard ha fatto riferimento alla sola presenza di Thor.. Mentre invece – e tenete presente che io faccio sempre affidamento sulle fonti di mitologia norrena, non sulla Marvel.. Ragion per cui mi infervoro ogni qualvolta qualcuno definisce Loki ‘figlio di Odino’ – nella storia originale Thor era con il suo inseparabile compagno di viaggio Loki. In questo episodio, invece, è stata mostrata la vera essenza di Loki nella sua ambiguità (egli può, infatti, essere sia di genere maschile che di genere femminile. Suo figlio Fenrir, infatti, si dice che sia stato partorito proprio da Loki.. E che sempre Loki, nella sua forma femminile, abbia partorito le streghe).. Tale ambiguità è stata mostrata all’atto della morte di Siggy, durante il quale si è presentato prima come una giovane donna dai capelli biondi e poi nella forma di Harbard. Altra cosa: credo che Aslaug sia incinta. Primo perché Harbard le ha raccontato quella storia di quando ha messo incinta una principessa.. Secondo perché, se la mia teoria è esatta, Loki nella mitologia viene anche annoverato nella Triade Divina che diede i natali all’umanità (si dice che i neonati prendano la bellezza ed il calore proprio da Loki) da due tronchi d’albero. Quindi non mi stupirei se avesse usato il suo ‘tronco’ per dare origine ad altra umanità..

Sta di fatto che ora Harbard è svanito, letteralmente.. Ma sarà davvero l’ultima volta che lo vediamo e che sentiamo parlare di lui? Difficile a dirsi.. Sta di fatto che il bilancio del suo passaggio a Kattegat è di due bambini e un’adulta morti annegati, ma ha lasciato dietro di sé anche qualcosa di buono, come un presunto miglioramento della condizione fisica di Ivar.

Il titolo dell’episodio è comunque, di per sé, emblematico e rappresenta a pieno le varie situazioni: come molte parole del vocabolario inglese ha molteplice significato (sfregiato, ferito, segnato), e racchiude perfettamente la condizione dei personaggi. A partire da Porunn, visibilmente deturpata dalla battaglia e preoccupata dalle ripercussioni che tali ferite potranno avere sul suo futuro.. Passando per Floki, che vede Ragnar sempre più proteso verso il cristianesimo e meno verso i loro dei, ed è timoroso che questo potrebbe condurlo un giorno a scegliere tra Ragnar e la sua fede.. Attraversando Aslaug ed Helga, segnate dalla perdita della loro amica Siggy.. Per Athlestan, macchiatosi coi piaceri della carne, e per Kwenthrith che, divisa forse tra i passati rancori per le molestie subite e la smania di potere, tenta una strage.. Concludendo con Lagertha, che  sembra non rendersi conto di avere un pugnale conficcato tra le scapole da parte del suo uomo di fiducia, Karf, autoproclamatosi conte in sua assenza e che stringe alleanze a dir poco pericolose..

Un bellissimo episodio, forse meno assennato dei precedenti tre ma comunque pregno di fatti importanti e che avranno sicuramente delle ripercussioni sul futuro.. A partire dall’entrata in scena di un’erede di Re Horik.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...