#Vikings – Mercenary (S3E01) #SeasonPremiere

Aspettavo con ansia questo momento: per il ritorno della serie atteso per oltre dieci mesi, naturalmente, ma anche perché pur essendomene appassionata più tardi non vedevo l’ora di poter mettere la mia firma su qualcosa riguardante Vikings.
Prima di cominciare, però, vi invito a seguirci sulla nostra PAGINA FACEBOOK, e vi ricordo che se volete rimanere costantemente aggiornati su questa meravigliosa serie non vi rimane che seguire la nostra affiliata Vikings – Italian Fans su Facebook e sul loro sito.

vikings_logo_detail

Visto che i lettori erano abituati a Nadia, mi presento: sono Cristina (Sty) e di solito mi occupo di ben altre serie, ma per questa stagione mi è stata affidata anche Vikings e da fan non potevo non approfittare di questa occasione per parlare di una delle mie serie preferite. Okay, presentazioni fatte!

Affrontare serie TV storiche non è mai facile per nessuno: né per chi le produce, né per chi le segue, né per chi in seguito ne scrive.. Eppure, Vikings è e rimane una delle serie TV a tema storico meglio concepite di quelle viste sinora. L’unica pecca di questa serie è composta dalle lunghe attese per stagioni relativamente brevi.

Direi di iniziare nel più opportuno dei modi, ovvero come abbiamo concluso la precedente stagione: all hail, King Ragnar! Ma questo nuovo titolo ha cambiato effettivamente qualcosa nella vita di Ragnar? Direi di no: è sempre in prima linea quando si tratta di prendere parte a qualche battaglia, anche se questo comporta diventare, di fatto, un mercenario.. Sempre pronto a sguainare la spada, sempre pronto a fare il fondoschiena a strisce a qualcuno.

Il bello di una serie come questa è che non c’è un solo protagonista, ma tanti protagonisti.. A volte collegati a filo doppio tra di loro, a volte presi nella loro individualità ma che comunque rendono a pieno il loro potenziale. Prendiamo per esempio Floki: sorvolando sul fatto che è uno dei miei characters preferiti in tutto il panorama televisivo per il suo estro, per il suo modo del tutto particolare di guardare a ciò che lo circonda.. Posso dirlo? Quel suo modo di non credere a niente, se non al tintinnio delle lame. Lui è un soldato d’eccellenza, ma è anche un uomo capace di mettere in discussione tutto e tutti, capace di dubitare anche della stessa felicità che tutti ricercano e che lui possiede, vedendoci in essa una trappola da cui vuole e deve fuggire. Interpretazione bizzarra, senza dubbio, ma.. “Troppo bello per essere vero” non è un pensiero spesso comune in tutti?

Altra protagonista indiscussa è Lagertha, lo è sempre stata.. Ora viene vista da qualcuno come l’usurpatrice, visto come è giunta ad ottenere il suo titolo.. E per quanto sia difficile capirlo ed accettarlo ai giorni nostri, per un popolo come quello vichingo è quasi inconcepibile che una donna ricopra un simile incarico, che abbia potere insomma. Dunque ben vengano le figure che ambiscono a privarla del suo titolo, tramando nell’ombra e durante la sua assenza. Tuttavia, Lagertha non dimentica e non accantona il suo essere donna.. Con i traumi e i dispiaceri che questo comporta: vedere il proprio figlio, l’unico rimasto, andare in battaglia, come sapere che non potrà più avere altri figli. La profezia del veggente non mi è piaciuta, spero di sbagliarmi ma credo possa esserci ragione di temere per lei.

C’è tuttavia una figura che non mi ispira niente di buono, al solo vedere il suo sguardo alla “Appendimi all’albero maestro e facciamo 50 sfumature di Lothbrok” sempre puntato su Ragnar è Kwentrith, la regina di Mercia, la cui riconquista del trono è stata aggiunta in extremis all’accordo – peraltro abbastanza fragile – tra Ragnar e re Ecbert. Ne abbiamo già vista un’altra guardarlo in quel modo: oggi quell’altra si fregia del titolo di moglie di Ragnar. Ebbene sì, nemmeno io sopporto Aslaug, in cuor mio la donna di Ragnar è e sarà sempre Lagertha.

Direi che la stagione è sicuramente partita col botto: non c’è stato un solo momento di noia, non un calo di attenzione, non un solo istante di distrazione. A mio parere, si preannuncia una stagione che non farà che confermare la tendenza di continua crescita della serie. Sappiamo – o almeno lo sa chi ha seguito gli spoiler – che c’è davvero tanta carne al fuoco per questa stagione, questo non è stato che l’inizio!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...