Gigolò per caso di John Turturro

gigolò-per-caso

Titolo Originale: Fading Gigolo

Regia: John Turturro

Anno: 2013

Cast: John Turturro, Woody Allen, Sharon Stone, Vanessa Paradis, Liev Schreiber, Sofia Vergara

Genere: commedia

 

Per una volta dobbiamo dare atto ai traduttori italiani per la scelta del titolo. In effetti riassume abbastanza bene le vicende del film, anche se ovviamente, è tutto molto più complesso.
In una sequenza iniziale Murray, interpretato dal un finto stralunato Woody Allen, racconta al suo amico vivaista Fioravante, un affascinante e carismatico John Turturro, che è costretto a chiudere il negozio di libri rari ereditato dal padre perché ormai nessuno, di questi tempi, li compra più. E continua con una storia che per lui ha dell’incredibile: di punto in bianco la sua dermatologa le rivela che vorrebbe avere un menage a tre con la sua compagna.

gigolò per caso3

Non trovandosi adatto alla circostanza ha detto alla dottoressa Parker, a cui presta il volto un’autoironica Sharon Stone, che conosce qualcuno di disponibile: lo stesso Fioravante, che, sconvolto dalla proposta cerca di tirarsi indietro con mille scuse. Lui non è bello, dichiara. Ma Murray gli fa notare che piace eccome alle donne (e noi non possiamo che confermare), così prima il vivaista esce con la dermatologa e poi con la compagna di lei, Selima, rivelandosi un gigolò con i fiocchi proprio per la sua aria e i modi da gentleman timido e demodè.

vergara-e-stone

Tuttavia le cose si complicheranno per i due, entrati in “società” con i nomi di Bongo e Virgil, quando Fioravante dovrà fare un massaggio ad una ritrosa ed osservante vedova ebraica, Avigal, interpretata da una sensuale e tenera Vanessa Paradis, brava a mostrare i desideri repressi di una donna, prigioniera di un ruolo che non riesce a sentire più suo.

 

Come spesso capita nei film di Turturro nella seconda parte le cose si fanno più serie ed assumono un tono quasi drammatico, anche se l’ironia non si perde mai per strada per fortuna. Questa volta l’attore e regista italo-americano indaga con molto tatto e rispetto sulla comunità ebraica newyorkese o meglio sulla sua componente un po’ più all’antica, ancora prigioniera di regole e dogmi non sempre facili da comprendere.

gigolò-per-caso 2

 

Riesce persino a trovare lo spazio per affermare che non tutto è come sembra. Turturro sin dall’inizio ha giocato sui pregiudizi per sgretolarli pian piano nello svolgimento del film. La comunità ebraica, in apparenza cattedratica e integralista, permette ad Avigal di parlare a sua difesa in un processo che la riguarda, riuscendo a comprendere le sue ragioni.
E si assiste a un ribaltamento degli stereotipi e a una reazione inaspettata, quando si arriva finalmente a mostrare il famoso menage e le due donne dimostrano di non offendersi per niente, anzi, di essere intenerite dal fatto che finalmente Fioravante si sia innamorato e non riesce a concludere con loro per questo.

Non è  un capolavoro, ma sicuramente è una commedia divertente ed intelligente, senza mai scendere nel volgare, pur parlando magari di tematiche un po’ forti e riuscendo a raccontare con una certa eleganza una parte di New York, pur partendo da una storia in apparenza forse banale.

gigolò-per-caso 4

La forza delle storie di Turturro è questo: partire da qualcosa di semplice, che sfiora appunto la banalità, per poi raccontare le persone con tutte le loro contraddizioni. E’ un dono davvero raro il suo.

Da rimarcare nel film anche l’interpretazione di Liev Schreiber nei panni di Dovi, innamorato, in apparenza senza speranza e pure un po’ retrogrado, di Avigal nonché membro della comunità zelota.

 

Recensione redatta da Silvia Azzaroli e Simona Ingrassia.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...