#TheOriginals – Brotherhood of the Damned (S2E11)

Non sempre gli episodi ‘al limite del filler’ sono destinati a essere extra-trama.. Ci sono episodi che, pur spezzando un po’ la tensione legata al plot e alla sua evoluzione, mantengono sempre e comunque un fil rouge con la trama stessa. Questo episodio è uno di questi: un diversivo, un decentramento, qualcosa che smorza ma resta coerente.. E lo fa nel migliore dei modi!

originalstitlecard

Visitate la nostra PAGINA FACEBOOK e le nostre pagine affiliate: Sappiamo quel che siamo, ma non quello che potremmo essere. TVD&TO GDR e Cose Da The Vampire Diaries.

Niente, non c’è un attimo di pace nella New Orleans dei fratelli Originali.. Anzi, come già sapevamo è proprio questa fratellanza a creare dei seri, serissimi inconvenienti.

Nel mio cercare di capire Finn e l’evoluzione che avrebbe potuto subire ho largamente sottovalutato qualcosa: contrariamente a quanto mi sembrava, Finn non è il classico sprovveduto che fa le cose per rabbia.. Oh, no signori.. Finn è più che consapevole, di tutto: delle sue capacità, delle sue doti magiche, di ciò che è in grado di fare.. E più di tutto, è consapevole del fatto che se c’è una cosa che nella sua famiglia non manca quelli sono proprio i segreti.

Questa è la parte più preoccupante del discorso Finn: ha già dimostrato di potersi rigirare magicamente i suoi fratelli come più gli aggrada, e ora si è dimostrato anche capace delle più subdole strategie per arrivare ad impadronirsi dei segreti che legano i suoi fratelli. In soldoni, cosa ha fatto Finn? Ha assoggettato alla sua volontà i vampiri di Marcel, prendendoli di fatto come ostaggi.. Non è una mossa da stupidi: o Finn sta andando per tentativi pensando che Marcel sia l’oggetto di qualche segreto di Klaus, o sta cercando di ottenere risposte più concrete del laconico silenzio dei suoi fratelli.

A proposito di Marcel.. Ancora oggi, alla trentatreesima puntata di The Originals, trovo tanta tantissima ambiguità in lui. Chi è Marcel: un clone di Klaus croccante fuori e tenero dentro o un nobile coraggioso che nasconde dentro di sé un figlio di santa mamma? Crescere e formarsi all’ombra di Klaus non sarà sicuramente stato facile per lui, dato che quanto abbiamo visto finora non è altro che un piccolo accenno di quali e quante possa averne passate, ma ad oggi ancora non riesco ad inquadrare del tutto Marcel, che oscilla dai grandi gesti alle infamate più inenarrabili. Trovo comunque molto interessante il feeling che si va sviluppando tra lui e Gia, paradossalmente molto più interessante della love story quasi platonica tra Josh ed il suo licantropo di cui non ricordo nemmeno il nome. E se per caso ci fosse ancora qualche dubbio, direi che oggi Marcel ha messo bene in chiaro che il re non è ancora stato detronizzato, e forse che mai lo sarà.

E’ comunque stato affascinante anche conoscere ed incontrare Marcel in un contesto che esulasse dal suo contesto abituale.. E anche in questo frangente abbiamo visto un Marcel con dei valori, dei principi inattaccabili, un’etica da fare invidia a molti e una perseveranza degna di lode.

Ma non è il solo ad essere ancora difficile da definire in questa stagione.. No, direi che se la gioca testa a testa sia con Kol che con Davina. Kol forse è un po’ più pagliaccio di quanto non lo fosse in The Vampire Diaries, nel senso: allora aveva degli obiettivi, e non si fermava davanti a nulla.. Penso che ricorderete quando ha soggiogato Damon affinché uccidesse l’allora cacciatore Jeremy, sebbene sia poi stato l’esatto contrario.. Bé, quello era tutto un altro Kol. Che sia stato l’amore per Davina a cambiarlo? Bitch please! E’ un’eventualità, ma dubito che chi ha vissuto mille e più anni sia così facilmente manipolabile e da ciò che più gli ha causato problemi nel corso della sua intera esistenza.. Forse davvero Kol ha trovato una sorta di ‘cammino della redenzione’? Difficile dirlo dopo quello che gli abbiamo visto fare a Rebekah.. Ma sappiate che su questo nutro ancora una piccola, tenue e flebile speranza! Chissà, magari in futuro emergerà che Kol sapeva tutto riguardo a Freya e a dove si trovasse, e che quindi abbia mandato lì Rebekah di proposito per liberarla.. Anche se, allo stato attuale delle cose, non ne vedo il nesso. Ovvero: adesso come adesso, allo stato attuale delle cose, quali ‘migliorie’ o ulteriori difficoltà potrebbe apportare l’arrivo di Freya in The Originals? C’è già tanta di quella confusione che un altro Originale sarebbe davvero un problema, e.. Okay basta, la smetto di prendervi in giro.. Tanto ormai mi conoscete e sapete che io ho già una mia idea.  Sarà uno scontro ai vertici, secondo me. Sia chiaro che non è uno spoiler ma un mio pensiero, ma volete sapere come andrà a finire? Rebekah verrà liberata da Kol, e al suo ritorno nel mondo dei vivi porterà con sé Freya dopo aver scoperto che non è altri che sua sorella.. Voi direte: “Ma perché? Freya ha mille e fischia anni, come può sopravvivere?”. Ebbene, ve lo dico io perché: Freya è in tutto e per tutto una strega Originale. Rivelazione shock? Neanche un po’.. Ma in quanto figlia di Esther, ha per forza di cose ereditato parte della sua magia.. In più supponiamo che sia cresciuta con la sorella di Esther, altra strega potentissima.. Fidatevi: il finale di tutto il caos che impazza su New Orleans sarà uno scontro magico peggio di Harry Potter vs. Voldemort.. Sarà un bel derby: Freya Mikaelson vs. Finn Mikaelson. E qui subentra un altro perché: perché Freya potrebbe volersi schierare contro Finn? Secondo me perché Finn la odia in primis, poiché addirittura Freya gli è stata preferita.. E poi perché ci sarà sicuramente in gioco anche la piccola Hope. Sono sufficientemente certa, infatti, che il segreto riguardo a quella bambina verrà svelato e che Finn farà di tutto per mettere le mani sulla figlia del tanto odiato fratello bastardo, e Freya potrebbe non voler permettere ad un’altra Mikaelson di crescere come è cresciuta lei.. Dando per scontato che il suo schieramento sia ‘buono’, ma visto come vanno le cose in The Originals meglio non essere mai troppo sicuri.

Una delle poche cose – almeno per me – abbastanza sicure è questa: Hayley e Jackson non si sposeranno mai. Non regge secondo me: non regge il rituale, non regge Hayley. La nostra Little Wolf è troppo combattuta, e spero che al momento decisivo si riveli anche troppo mamma per rischiare di farsi sfuggire il grande segreto che protegge sua figlia.

Ma non possiamo non spendere qualche parola sul meraviglioso momento tra Klaus e Elijah.. Signore e signori, anche ‘il mostro’, Niklaus Mikaelson, è capace di perdonare. E di elargire un perdono sincero, non occasionale. Certo, per molti è da considerarsi un atto dovuto visto quante gliene ha perdonate Elijah.. Ma parliamo pur sempre di colui che ha insegnato al suo figliol prodigo che ‘Mercy is for the weak’, la pietà è dei deboli.. E il perdono non richiede, forse, una piccola dose di pietà? Quell’uomo, quel mostro, quell’abominio come qualcuno ama chiamarlo, ha un cuore signori miei.. Ma su questo, almeno per me, non c’era alcun dubbio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...