#Elementary – The Illustrious Client (S03E11)

Il ritorno dal passato di Kitty porta i nostri tre investigatori ad indagare e per stanarlo ed assicurarlao all giustizia. Non sarà però così semplice…

vlcsnap-2013-10-06-20h10m37s189

Il team Sherlock non perde tempo ad indagare sulla donna morta (Melanie Vilkas) con addosso gli stessi segni lasciati su di Kitty (informata tempestivamente da Joan e Sherlock) dal suo stupratore e viene identificata e collegata ad una denuncia di scomparsa.

I genitori di Melanie infatti non vedevano di buon occhio il suo fidanzato ed erano smepre molto preoccupati per lei, tanto che quando presentarono la denucnia di scomparsa, la cosa venne trattata con poca attenzione. Ovviamente la cosa non sta bene a Kitty che per fargli capire cosa ha comporta questa sciatteria, gli mostra i suoi segni sulal schiena dicendo che quello era il risultato di 3 giorni.

Elementary - S03E11

Preso il controllo delle indagini, queste procedono fluidamente, ed portano a delel scoperte.

  • Melanie non era più certa della sua storia e si era iscritta ad un sito di appuntamenti;
  • Il giorno della sua scomparsa, o meglio la sera, aveva un appuntameto in un locale;
  • Qui però il ragazzo con cui si doveva incontrare (dal sito di appuntamenti) batte in ritirata lasciando così campo libero al rapitore
  • Al locale viene lasciato un cellulare che porterà ad un bordello clandestino con ragazze dall’est;
  • Liberate le ragazze del bordello inizia una caccia all’uomo, grazie anche alle indicazioni di una di loro

La caccia all’uomo si complica a questo punto perchè l’uomo sembra sparito nel nulla, a ne viene rintracciata la sorella la quale ammette di averlo aiutato e curato (l’uomo è ferito dopo un scontro durante il quale ha ucciso uno dei malavitosi per cui lavorava) ma di non sapere nulla della sue attivitià.

Sherlock capisce che mente notando che dall’ambulatorio dove la donna lavora è stato sottratto un medicinale per curare una malattia del sangue molto rara di cui però non soffre.

La donna non dice nulla in merito a questo e così prova ad intervenire Joan sfruttando il suo nuovo lavoro ma la pista non porta a nulla: tocca quindi a Kitty che va a trovare la sorella del sospettato con il pretesto di scusarsi per il suo comportamento al loro primo incontro. In realtà la aggredisce per convincerla a parlare, cosa che effettivamente fa il giorno successivo.

Elementary - S03E11 (1)

Dopo una telefonata usata come esca, viene rintraccaita la posizione dell’uomo ma al poro dove si reca la polizia sembra non esserci alcuna traccia. C’è solo un ex vicino di casa il cui figlio, si scoprirà avere quelal malattia: si tarta quindi di un ricatto in cambio di un luogo per nascondersi.

Il tentativo non va proprio a buon fine visto che la barca in cui si nasconde viene data alle fiamme nel giardino di casa del proprietario: il cadavere verrà identificato solo tramite le impronte dentarie.

Al distretto Gregson rivela a Sherlock di aver scoperto quanto fatto da Kitty e sa anche che lo stesso Sherlock nutrica lo stesso sospetto durante la dichiarazione della donna: per questo motivo, Kitty vedrà revocata la sua collaborazione con la polizia.

Alla sala autopsie Kitty viene raggiutna da Sherlock a cui confinda che l’uomo on è il suo stupratore: avendoglio rotto delle dita scappando dovrebbero esserci dei segni preciso sulle ossa, ma questi mancano.

Elementary - S03E11 (3)

Quella sera Joan torna a casa e parla al telfono con il suo datore di lavoro al quale comunica di volersi prendere ancora un girono di assenza per occuparsi di Kitty vista la situazione. La telefonata è in vivavoce, e nell’appartamento c’è anche Kitty (che ha una chiave) la quale è sconvolta dal sentiere quella voce.

Dopo aver cercato in rete un video del capo di Joan lo riconosce senza alcun dubbio: è lui il suo stupratore.

 Elementary - S03E11 (2)

COMMENTO

Seconda puntata di buon livello per Elementary. Ci voleva tanto, eh?. Prevedibile la trama? Forse sì, ma previdibilità non vuole dire bruttezza.

Kitty ha mostrato un lato della sua personalità che ci voleva davvero, sia per il suo rapporto con Sherlock (il discorso tra i due all’obitorio) sia per la trama.

Con ogni mezzo necessario, punta alla vendetta/verità: con tutte le conseguenze del caso, ovviamente, e questa volta Gregson non resta a guardare facendo finta di nulla anche se Sherlock gli fa notare che la confessione estorta alla donna ha avuto delle conseguenze positive per le indagini. Come diceva qualcuno, “chi controlla i controllori?”.

I prossimi sviluppi? Difficili da dire. L’uomo potrebbe scappare ancora; Joan potrebbe indagare dall’interno e provare ad incastrarlo, oppure semplicemente tutto si chiuderà in altre 2 o tre puntate. Certo, poi ci saranno anche altre domande a cui rispondere (coem ha fatto, ad esempio, a trovare Kitty? E Joan è solo una pedina in tutto questo?), ed è per questo che per qualche puntata ancora nutro ottimismo (itrovato) per la serie.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...