#AgentCarter – Now Is Not The End – Bridge And Tunnel (S01E01-02) #SeriesPremiere

Finalmente è arrivato il debutto della nuova serie, anzi miniserei, targata Marvel, quella dedicata all’agente Carter, la prima produzione con protagonista femminile all’interno del universo cinematografico Marvel. Eccome come è andata.

Agent Carter

Indubbiamente l’attesa per Agent Carter era alta, vuoi per curiosità, vuoi per l’hype che la Marvel/Disney è in grado di creare. Ovviamente il rischio di avere grandi aspettative può portare a concenti delusioni, ma una cosa la possiamo dire subito senza dubbi: il debutto è stato buono.

Con un doppio episodio, siamo stati catapultati negli anni 40 dove Peggy Carter è ancora segnata dalla scomparsa del suo Steve e si trova costretta a lavorare in un ambiente biecamente maschilista e sminuente per le donne un assaggio del quale lo abbiamo avuto nel One Shot nell’homevideo di Iron Man 3.

 agentcarter-pulp

Lavorando per i servizi segreti, Peggy non può dire di lavorarci. Come lo SHIELD oggi, l’SSR non esite. Il suo lavoro di copertura è…centralinista alla compagnia dei telefoni dove lei si reca tutti i giorni per poi accedere all’ufficio tramite un passaggio segreto.

Tutto sembra procedere senza particolari problemi fino a quando… Howard Stark non viene messo sotto indagine con l’accusa di essere un traditore. Alcune sue amrmi sono state infatti vedute a nazioni nemiche ed ovviamente, come accaduto per il figlio, deve deporre al Senato dove si comporta come Tony in Iron Man 2, solo adattato ai tempi.

Se pensate che Peggy venga coinvolta nelle indagini sul presunto tradimento di Howard, vi sbagliate. Viene tenuta lontano da tutto, perchè è una donna, viene cosiderata poco più di una bel visino…e qualcuno dice che sia pure un po’ facile.

Agent Carter - S01E01-02

Mentre si trova ad una tavola calda (dove si sfoga con un’amica che vi lavora come cameriera), nota che le è stato lasciato un messaggio il quale dice di farsi trovare sul retro. Quando vi arriva si imbatte in un uomo che le dice di seguirlo. Per tutta risposta Peggy lo colpisce mentre una macchina si avvicina: l’agente spara, il veicolo sbanda e… scopriamo che a bordo cìè Howard Stark il quale le spiega la situazione.

Alcune armi che lui ha prodotto, ma non consegnato al governo, erano conservate in una caveau nella sua abitazione. Di ritorno con una delle tante fiamme da una vacanza a Montecarlo, ha scoperto che erano state rubate e le spiegazioni fornte non sono servite a nulla, per il governo è una traditore.

Deciso a non passare per tale, chiede a Peggy di aiutarlo mentre lui si dà alla macchia. Ad aiutarla ci sarà però il suo maggiordomo, il fido Edwin Jarvis.

Agent Carter - S01E01-02 (1)

Qui inizia la missione dell’agente Carter, una missione in incognito e di nascosto persino dai suoi capi e colleghi. La prima parte del lavoro prevede il recupero di una sostanza esplosiva (o meglio, nata da una formula rubata a Stark) in grado di radere al suolo interi isolati.

Scoperto (con un po’ di anticipo rispetto all’SSR) che ad averlo è Spider Raymon, gestore di un locale in cittò, Peggy vi si reca e lo seduce durante una festa. Quando grazie alla rossetto soporifero il malavitoso crolla, lei ha libero accesso alla cassaforte e lo trafuga, rischiando di venire scoperta uscendo.

Tornata a casa, deve redenere inoffensivo il composto seguendo le indicazioni lasciate da Stark e che Jarvis le ha dato al telefono poco prima. Missione riuscita, però…in casa c’è qualcun altro, e non è òa sa coinquilina: si tratta di un uomo con una completo verde ed uan cicatrice sul collo, il quale ha appena ucciso la coinquilina dove ver seguito Peggy.

La nostra agente lotta sterenuamente ed ha la meglio sull’uomo che però riesce a sfuggire nonostante il volo dalla finestra.

Agent Carter - S01E01-02 (3)

Da qui in avanti Peggy e Jarvis si trovano a camminare sul filo del rasoio tra segretezza, azione e mantenere le apparenze. Con l’aiuto di Anton Vanko scoprono che la sostanza è collegata ai Vita-Rays eriescono a collegarne una partita ad una raffineria della Roxxon al di fuori della quali si appostano per entrarne in possesso.

Non andrà benissimo perchè Peggy verrà scoperta da uno degli scienziati che farà cadere il Nitromene dandole pochi secodni per scappare: ce la fa, ma la macchina su cui è scappata perde paragango posteriore e targa, risucchiati dopo l’esplosione in una palla gigante di cemento ferro legno e quant’altro.

Prima di scatenare la reazione, l’uomo mostra una cicatrice al collo e parla usando una macchinetta apposta ed annunciando l’arrivo di Leviathan.

Agent Carter - S01E01-02 (4)

La missione ha però portato ad un traccia da seguire, una camioncino di una compgnai di prodotti caseari dove la Carter si reca il giorno successivo alla ricerca del mezzo, spacciandosi per una ispettirce sanitaria ma restando però a mani vuote: il veicolo non c’è lo ha tenuto il conducente di cui riesce ad avere il nome (Sheldon McFee).

Dopo di Peggy arriva anche l’SSR alle stesse conclusioni (spinti dagli eventi alla Roxxon soprattutto). Vengono sottoposti ad un controllo i dipendenti in servizio per vedere chi abbia addosso tracce dei Vita-Ray (tramine un congengno del dr. Erskine che lei stava gà usando di nascosto) e viene chiamata proprio Peggy per controllare se ci siano delle donne con esse addosso: la Carter sembra spaccia e lo sembra ancora di più quando si imbatte in uno degli scienziati presenti alla struttura.

Peggy si salva in angolo prima che questi venga controllato dicendo che una doccia potrebbe aver torlto di dal corpo le tracce ma non dai vestiti civili che i dipendenti portano fuori dal lavoro: l’uomo scappa, gli agenti lo rincorrono…mentre Peggy prende una scorciatoia su indicazione del capo della Roxxon e gli taglia la strada permettedone la cattura ed il successivo duro interrogatorio mentre l’agente Carter Peggy continua nella sua missione alla ricerca di McFee per recuperare il carico pericoloso.

Agent Carter - S01E01-02 (5)

Sul posto però non sarà sola (ci sarà con lei Jarvis) e non sarà l’unica interessata la recupero visto che anche i due uomini con la cicatrice si troveranno lì. L’uomo con il completo verde si è anche lasciato alle spalle una discreta scia di cadaveri mentre l’altro viene di fatto rapito da Peggy e Jarvis prima che succeda il disastro: il Nitromene viene attivato creando una situazione dall’alto potenziale di distruzione.

Fortuna vuole che il furgone finisca in un lago con il killer mentre l’altro uomo muore prima di poter dire qualcosa di utile riguardo al Leviathan. Alla sede dell’SSR intanto viene trovata la targa della macchina usata da Jarvi e Peggy alla Roxxon, macchina che la Carter avea dato diposzione a Jarvis di far sparire… Sarà abbastanza?

     Agent Carter - S01E01-02 (6)

TRIVIA

Captain America: I riferimenti al primo film di Cap ovviamente non mancano. Dai Vita-Rays, al dr Erskine, dai ricordi di Penny ai racconti radiofonici (capostipiti di telenovele e telefilm).

Iron Man: Anton Vanko è il padre del nemico di Tony Stark in Iron Man 2.

Roxxon: La compagnia è una presenza fissa nelle sotrie Marvel. Il primo riferimneot al ei lo abbiamo avuto nel primo Iron Man, ma anche in alcuni One Shot.

Jarvis: Abbiamo una prima vesione in carne ed ossa di Jarvis, il cui nome Tony ha dato al suo maggiordomo virtuale.

Leviathan: Si tratta del corrispettivo russo dell’Hydra e dello S.H.I.E.L.D. ed SSR.

COMMENTO

Due puntate molto gradevoli, ma considerando che alla regia c’erano due che han lavorato al secodno film di Cap, non mi meraviglio. Vediamo se i prossimi sarano all’altezza, intanto il tono è stato indicato. Saranno pochissime puntate quidni avremo una (si spera) degna conclusione della trama e quindi è già un bene.

Inizio con sottolineare due cose molto interessanti. Queste.

Agent Carter - S01E01-02 (2)

Tornando seri, James D’arcy nel ruolo di Jarvi è azzeccatissimo: complimenti davvero nonsolo a chi ha pensato a lui ma anche a chi si è occupato dei costumi.

Un rischio quando si ambienta una serie nel passato, un passato plausibile almeno, è quello degli anacronismi e qui ne è stato sfiorato uno, diciamo che è mezzo: la prima cazone che sentiamo è di pochi anni fa, That Man di Caro Emerald. Perchè conta mezzo? Beh perchè la canzone è nello stile di quegli anni, quindi ci stava bene tutto sommato. Non è di certo come mettere musica pop in un serie ambientata nel medioevo eh…

Ora non dobbiamo fare altro che attendere gli sviluppi: come ne uscirà Stark da questa situazione, e come verrà architettato (se lo vorranno mostrare) il suo omicidio? Abbiamo visto che c’è qualcosa che Howard e Jarvis stanno nascondendo a Peggy, e voglio vedera di cosa si tratta: a giudicare dal traielr la prossima settimana scopriremo qualcosa di più in merito.

Annunci

Un pensiero su “#AgentCarter – Now Is Not The End – Bridge And Tunnel (S01E01-02) #SeriesPremiere

  1. Pingback: Serial Connection – The Marvel Cinematic Universe | TV And Comics

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...