#Elementary – Terra Pericolosa (S03E06)

Un furto in un museo si rivela un caso più complesso del previsto per Sherlock, Kitty e Joan, mentre l’iperprotettività (o egoismo mascherato?) del primo fa capolino anche con Kitty…

vlcsnap-2013-10-06-20h10m37s189

Kitty si trova da Joan per restituirle Clyde quando le arriva via SMS un compito da svolgere da parte di Sherlock: andare ad un museo per una mappa. Kitty pensa sia per ritirarla, mentre in realtà si tratta di un caso su cui lavorare: una mappa è stata rubata ed il museo vorrebbe evitare che la cosa sia resa pubblica.

Purtroppo sarà difficile visto che la polizia dovrà essere coinvolta nelle indagini: Kitty rinviene in un cassettone il corpo della guarda sospettata dal direttore del furto.

Elementary - S03E6

Tutto il circo equestre (come direbbe Montalbano) arriva al museo dunque ed iniziano le indagini per capire chi abbia compiuto il furto, con l’aiuto di chie e cosa nasconda la mappa sparita, visto che storicamente le mappe (e lo spionaggio ad esse colelgato) sono state la chiave per vincere la battaglie.

Le indagini sono insolitamente veloci. Dopo aver rintracciato la famiglia che aveva donato (anni addietro) la mappa al museo, Sherlock si mette in contatto con un uomo che sosteneva di esserne in possesso, il quale però mentiva: poichè Sherlock si era finto una donna nelal chat, per evitare che la cosa si sappia in giro fornisce subito i dati delle persone a cui ha venduto l’oggetto (uno studio legale che faceva da mediatore).

Mossa che non porta a molto se non alla scoperta di un secondo omicidio, quello di un falsario, sulla cui scena del crimine viene trovata la mappa che però risulta essere contraffatta: non può essere l’originale perchè l’inchiostro usato è degli anni 40, periodo in cui venne donata al museo.

Sherlock decide quindi di confrontare la mappa originale (di cui esiste una scansione, fatta per il catalogo on line del museo) e la copia rinvenuta, ipotizzando che nel copiarla si siano persi dei dettagli, ma tutto combacia e ci ritrova la punto di partenza, fino a quando non decide di confrontarla quella mappa con una mappa attuale, ed ecco svelato l’inghippo.

Tra la versione attuale della contea rappresentata e quella della carta c’è una piccola differenza che rigaurda il corso del fiume. Tale corso segna il confine di una riserva indiana (in Virginia) dove dovrebbe sorgere un Casino proprio nella zona che differisce dallo stato attuale: ecco il motivo del furto quindi, ed ecco che il trio investigativo si reca dai pellerossa a chiedere alcune spiegazioni.

Elementary - S03E6 (1)

La direzione ovviamente nega ogni coinvolgimento, mostrando per scagionarsi una copia della mappa. Sì sono statti loro a voelrla acquistare (non sapendo che era un falso), per tutelarsi qualora fossero sorti problemi con le concessioni: poichè i cofini si basano su quella mappa, se fosse risultata falsa non ci sarebbe stati problemi con i diritti del Casino.

mentre son onell’ufficio del direttore, Joan nota un plastico ed ha l’intuizione su chi potesse avere interesse ad architettre tutto… proprio i donatori della mappa al museo, la cui erede possiede dei terreni in quella contea che avrebbero perso valore se il casino non si concretizza.

Portata in centrale, viene accusata di aver archtettato il furto e di essere dietro il duplice omicidio (della gaurdia e del falsario, che aveva capito cosa si nascondeva nella mappa e ne aveva fatto due copie. La donna prova a scagionarsi dicendo che la mappa è degli anni 40, quando non era neppure nata, ma Sherlock la corregge: l’inchiostro usato è degli anni 40, non la mappa.

Elementary - S03E6 (2)

Caso chiuso dunque, ma non è tutto. C’è spazio anche per un confronto tra Joan e Sherlock su come questi si comporta con Kitty. Avendo intuito che ha iniziano ad avere una vita sociale (con relativo interesse romantico), Sherlock ha deciso di caricarla oltremodo di lavoro e questo a Joan (con cui la nuova assistente si è confidata) non sta bene, rivedendo i soliti metodi di Sherlock e relatico egoismo.

Quando Sherlcok parlerà di questo con Kitty, lei dice che ha capito il motivo del suo comportamento e che è in un certo sensa contenta perchè in tutto questo caos, si sente amata ed è importante per lei.

Alla fine Sherlock le dice che lavorerà più spesso con Joan per dare alla ragazza più tempo libero durante il quale potrà fare quello che preferisce, e per dimostrare che non è contraraio ad un relazione, le propone di andare al museo per un mostra sugli insetti dicendole di chiede al suo interesse amoroso se vuole venirci anche lui.

Elementary - S03E6 (3)

COMMENTO

Puntata molto soft queste settimana. Un caso noiosetto ed in fondo neanche troppo difficile da risolvere, anche se ci è voluto un po’ di riflessione in più. Per una volta non vedere macchinazioni ultra complicante con inganni su inganni è stato un sollievo, a dimostrazione di un “less is more” che sembra spesso dimenticano.

La parte interessante è stato il rapporto all’interno del trio di consulenti, che è sembrato una famiglia con genitori separati e con idee differenti su come comportarsi con la prole. Vedere Sherlock che si comporta da persona quasi normale (non si può chiedere troppo dopotutto) con Kitty è stato piacevole.

E vedere Kitty che inizia ad aprirsi al modno esterno dopo il trauma subito aggiunge spessore al personaggio ed alla sua sotria. Ora la domande è… tra quanto il passato presenterà il conto?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...