#TheOriginals – The brothers that care forgot (S2E08)

Io vorrei mandare un chiaro messaggio agli autori e al creative team: cara Julie Plec, caro Michael Narducci e cari tutti, dovete capire che ormai ho una certa età anche se mi sento ancora una ragazzina.. Certi colpi non riesco più a reggerli come una volta!
Visitate la nostra pagina facebook e le nostre affiliate: Sappiamo quel che siamo, ma non quello che potremmo essere. TVD&TO GDR e Cose Da The Vampire Diaries.

Originalstitlecard

Io lo so già: di tutti i mid-season finale che mi attendono nei giorni a venire (ricordo a chi fosse fan di The Walking Dead che domenica notte ci sarà il mid-season finale, quindi ci troveremo qui lunedì per la recensione) quello di The Originals sarà sicuramente uno dei più coinvolgenti. Perché si sta davvero preparando l’inverosimile, e non vi è rimasto più molto da svelare e da capire riguardo a ciò che avverrà a breve.

Il concetto di ‘breve’ affiancato a ‘mid-season finale’ mi fa preoccupare, e molto, ma cerchiamo di soffermarci su questo episodio.. A parer mio ha davvero tirato fuori tutto quello che mancava – eccezion fatta per il fuggiasco Mikael – e nel suo fare chiarezza su molti aspetti ha gettato pesanti ombre su altre.. Anche su ciò che avremmo dato per scontato. Sapete già di cosa parlo, no? O meglio: di CHI parlo. La nostra colonna portante, Elijah.. Il nostro integerrimo, il fucking purist (cit.), colui che è sempre stato un punto di riferimento per la sua famiglia e per noi e su cui avremmo messo la mano sul fuoco in ogni caso, ora non è più così attendibile. Naturalmente non è colpa sua, sappiamo benissimo tutto ciò che ha sempre fatto per tenere unita la famiglia – o meglio le famiglie – nonostante tutto, ma rimane tuttavia un ulteriore dubbio da chiarire: chi lo sta influenzando? Esther o Dahlia? Una cosa è certa: non è lui. Non è da lui. Basta.

Riguardo al resto è stato tutto maledettamente piacevole da vedere, eccezion fatta per la parte che riguarda Davina. Tanto le ho voluto bene nella prima stagione, tanto la detesto adesso e vorrei vederla rotolare in terra in preda a coliche addominali devastanti. Non perché ha toccato chi per me è intoccabile, questo che sia chiaro, ma perché nel suo delirio di vendetta ha tralasciato ogni altra cosa e non si è più preoccupata di niente e di nessuno.. Nemmeno della sua ‘grande amica’ Camille, che ha dovuto aspettare che fosse Hayley ad accorgersi che qualcosa non andava in lei.

A proposito di Hayley.. Vogliamo parlare del matrimonio-bufala del secolo? Andiamo, non ci crede nessuno che quei due arriveranno a sposarsi! E a quel punto sarà un’altra bella gatta da pelare, per tutti: i licantropi certamente non ci staranno a farsi prendere in giro da un ibrido, vedranno spazzare via la loro ultima speranza di liberarsi dalla schiavitù delle trasformazioni.. E tutto andrà miseramente a donne di facili costumi: ogni tregua, ogni alleanza, ogni opportunità. Non che la cosa generi chissà quale malcontento in me! Amo il personaggio di Jackson e sono una delle poche che sostiene la ship HayleyXJason.. Ma non ora, non così.

Io non trovo più parole per esprimere il mio cieco odio verso Finn.. Cieco almeno quanto la sua devozione verso Esther.. Ma c’è un qualcosa di positivo in tutto questo, finalmente una buona l’ha fatta. Non cancellerà tutte le puttanate – scusate il termine – fatte in precedenza o la sua medesima esistenza, tuttavia è giusto rendergli merito di questo: ora Klaus sa che Esther non è l’unica minaccia per la sua bambina..

Il momento in cui Klaus ha detto a Kol: “Ho pianto per la tua morte e ho cercato vendetta” ha evocato molti brutti ricordi, altrettanti istinti omicidi e ancor più perché (esempio: perché Jeremy e Elena non sono ancora crepati, restituendo un briciolo di respirabilità all’aria? So disappointing!).. Ma ha forse dato qualcosa a quei due che in poche occasioni abbiamo visto: un momento di fratellanza, uno slancio di comprensione da parte di Klaus verso il piccolo ribelle della famiglia. E quel piccolo ribelle, dal canto suo, ha per un istante abbassato lo sguardo e accantonato la spavalderia. Tutti felici e contenti? Nemmeno per idea. E’ inopinabile che le faide familiari non siano ancora terminate.. Restano tuttavia poche cose da definire: dando per scontato che Finn/Vincent preferisca morire insieme a sua madre piuttosto che supportare e sopportare il resto, cosa ne sarà di Kol/Kaleb? Dubito fortemente che possa morire per mano di Klaus (già troppi sospesi con Davina, dubito gli mettano ancora questo carico).. Secondo me si salverà e si schiererà con i suoi fratelli contro Mikael.. Perché diciamolo, lo sappiamo bene: anche questa storia con Mikael deve giungere ad una conclusione! Che possano conservarselo come jolly per l’eventuale terza stagione è altrettanto fuori discussione: è tra i piedi già dalla prima, non può perdurare così tanto!

Per il momento è comunque una manna dal cielo il fatto che Mikael se ne stia in disparte, c’è già veramente troppa carne al fuoco per i nostri Originali.. Invece, nella seconda parte di stagione, Mikael potrebbe rivelarsi un valore aggiunto di profondo interesse!

Un pensiero su “#TheOriginals – The brothers that care forgot (S2E08)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...