#Elementary – Bella (S03E04)

Un interessante caso viene offerto a Sherlock, un caso di furto…che però diventa presta qualcosa di diverso.

vlcsnap-2013-10-06-20h10m37s189

In un’azienda di software viene rubato un programma molto particolare. Si tratta di Bella, un’Intelligenza Artificiale che a quanto pare, ha sviluppato pensieri autonomi, tanto da chiedere di essere collegata ad internet al fine di risolvere i problemi che vengono sottoposti. E non dovrebbe avere il concetto di interet perchè è installata su un computer che gira off-line

Il caso viene offerto ad Holmes e si risolve anche in fretta. Il ladro, noto come Raffle, non è un novizio del settore ed attualmente lavora come addetto alla sicurezza presso una compagnia rivale: è stato identificato grazie ad una una foto che viene scattata ogni volta chje la macchina su cui gira Bella viene accessa e con un po’ di confronti, trovano la somiglianza con i dipendenti della concorrenza.

Sherlock, affiancato da Joan, va immediatamente a parlare con il titolo e gli dice in maniera molto semplice di cancellare la propria copia di Bella (mandandone prova) o si troverà nei guai visto che ha alla sue dipendenze un ricercato. Detto questo, se ne va senza lasciare tempo di ribattere, ma la minaccia è servita, ma non c’è tempo di festeggiare perhcè il programmatore di Bella viene rinvenuto cadavere nel suo ufficio mentre sul monitor passano immagini in rapida sequenza: la morte è avvenuta per un attacco epilettico (condizione di cui soffriva), ma come è stato possibile?

Elementary - S03E04

L’unico soggetto sospettabile è Bella, ma come può un coputer uccidere? Chi può avergli dato l’ordine? C’è un virus? E come ci è entrato? Insomma il caso è decisamente complicato, e per indagare meglio, Sherlock si fa portare a casa Bella e chiede aiuto alla sua rete di contatti.

Le indagini si indirizzano subito sulle amicizie della vittima e su chi era in contato con lui. Fan di musica metal, aveva ricevuto un CD da un ragazzo che frequentava il suo stesso forum: ascoltandolo ad un certo punto, il lettore CD va in blocco in quanto ha rilevato qualcosa che non è in grado di leggere.

Il disco viene saminato da uno della rete di Sherlock e viene trovato un file .EXE nascosto. Il programmatore era solito ascoltare la musica menbtre lavorava e così Bella ha eseguito il file incriminato provocando l’accto epilettico. Il computer non è un assissimo, ma è l’arma. E tutti i discorsi su Terminator e la singolarità vanno persi come lacrime nella pioggia…

Elementary - S03E04 (1)

Rislaiti all’amico di forum, capiscono che non può esser stato lui a creare il programma e sembrano trovarsi al punto di partenza, fino a quandoSherlcok non inserisce nella discussione un gruppo di studiosi che si batte per mettere in guardia il mondo dai rischi. Se però gli ambientalisti hanno delle prove a loro supporto, ad esempio, coloro i quali temono l’estinzione della razza umana a causa di una presa di coscienza delle macchine si trovano imposisbilitità a dimostrare i rischi.

Le foto di alcuni esponenti vengono mostrati al ragazzo che è stato incastrato il quale non li riconosce. Chi riconosce invece è una delle studentesse, la quale facendogli credere di aver vinto la pulitura completa della casa, ne ha approfitato per inserire il virus nel cd e cancellare ogni traccia.

C’è un problemino anche in questo caso poichè la ragazza è suna studentessa di filosofia e non una programmatrice (cosa che è il suo capo, confinato alla sedia rotelle): le accuse vengono mosse ad entrambi, la è la ragazza ad assumersi completamente la colpa, venendo arrestata all’università.

Elementary - S03E04 (2)

C’è anche dell’altro in questa sotria di spionaggio. Tra le persone coinvolte da Sherlock c’è anche il ragazzo di Joan, il quale enra così in contatto con un certo Magnus per un lavoro.

Dopo un scambio di mail, accetta di lavorare con lui…in Danimarca, almeno agli inizi. Joan pensa che sia stata una mossa di Sherlcok per allontarlo, ma lui respinge l’accusa dicendo che non è in grado di maniplare gli eventi in questo modo.

Sherlock aammette anche che Joan è importate per lui (e le dice che anche se non lo amette per lei è lo stesso) e che vuole il suo bene, Andrew è una persona intelligente e capece e che è contento davvero per loro. Joan si convince e prima che lui parta per la Danimarca, compra il biglietto aereo anche lei, seguendolo almeno per qualche giorno.

     Elementary - S03E04 (3)

Sherlock non sembra digerire il colpo all’indagine, e decide di ricattare il professore. Lo incontra all’univesità fornendogli un dossier sul fratello (già arrestato due volte) dove lo si vede acquistare droga. Poichè vive a Jersey City, al terzo reatogli spettano 25 anni di carcere, vanificando in questo modo anche gli sforzi fatti dal professore per tenerlo lontano dai guai, pagando le terapie di disintossicazione. Ha due ore di tempo per decidere se confessare di aver scritto lui il programma, o mandare in carcere il fratello.

Il docente però non fa una piega, rivelando anche di sapere del passato di Sherlock come tossicodipendenta, dicendo che sta bluffando e che comunque si tratta di vedere le cose in prospettiva: meglio salvare l’umanità a discapito di una persona, aggiungendo che è convinto che le foto non arrivaranno alla polizia, perhcè visto il sua passato, Sherlock sa cosa vuole dire.

Ed il docente effettivamente ci vede giusto, Sherlock non fa nulla. E consolato parla con Bella alla ricerca di una risposta ad una questione etica…

Elementary - S03E04 (4)

COMMENTO

Puntata molto strana. Credo che sia il primo caso in cui Sherlock non riesce a portare a termine del tutto l’indagine, assicurando il vero colpevo alla giustizia. E la cosa è vvidente che lo abbia turbato e abbattuto molto rendendolo per una volta molto più umano, soprattutto se inseriamo la discussione con Joan. Insomma per una volta è stato facile entrare in sintonia con lui…

Joan invece si è rivelata una paranoica con manie di persecuzione. Non che in passato Sherlock sia stato ineccepibile nei comportamenti, ma insomma… Non sei neanche tanto gnocca eh! Tiratela di meno, cazzarola!

Interessanti anche gli spunti filosofici ed etici della puntata. E non crediate che siano solo cazzabubbole perchè il punto di singolarità (un computer in grado di pensare autonomamente e che rimpiazzi gli uomini) è sì un “topos” della narrativa SCI-FI, ma è anche una questione di dibattito esattamente come l’ha presentata Sherlock.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...