The Flash – The Flash is Born (S01E06) #TheFlash

Cosa succede quando l’acciaio incontra la velocità? Questa la domanda su cui si fonda l’episodio in questione, ed ovviamente su questo si basa anche una delle innumerevoli sfide che Barry deve affrontare per diventare il supereroe che sogna di essere: abbattere il limite del suono.

the-flash

La puntata si apre con Iris che, ancora una volta, sta scrivendo un articolo sul suo blog riguardo “The Streak”, in italiano “La Striscia” che sta attraversando la città per aiutare le persone in difficoltà. Tre decimi di secondo dopo aver postato l’articolo (grazie alle abilità di Barry di “lettura veloce”), proprio il misterioso eroe in maschera si presenta portandola sul tetto per fare quattro chiacchiere. Qui, le chiede ancora una volta di smettere di scrivere su di lui, e davanti all’ennesimo rifiuto, spera almeno che lei si riferisca a lui in qualche altro modo….. QUALSIASI altro modo.

La loro conversazione viene interrotta quando Barry sente delle sirene in lontananza e si porta sul luogo dove sta avvenendo un inseguimento in macchina tra la polizia e un uomo. Eddie, ad un posto di blocco creato per l’occasione, spara verso la vettura, ma la pelle del ragazzo alla guida diventa metallica e il proiettile viene deviato. Quando Barry arriva sulla scena, l’uomo scende dalla vettura e tra i due inizia uno scontro che ha però vita breve: Barry, infatti, si spezza una mano tirando un pugno al petto dell’uomo che nel frattempo è diventato di nuovo di metallo. Tornato agli S.T.A.R. Labs, Barry cerca di capire insieme al suo team come sconfiggere “l’uomo d’acciaio”.

Il giorno seguente, nell’ambito dell’investigazione da parte del procuratore distrettuale, Barry viene a conoscenza del vero nome del metaumano: Tony Woodward. Il nome richiama qualcosa alla mente del ragazzo: Woodward era infatti un compagno di classe suo e di Iris, ed ha compiuto ripetuti atti di bullismo contro Barry nel corso degli anni di scuola.

Nel frattempo, Joe fa visita ai laboratori L.A.B.S. per incontrare Wells e chiedergli di aiutarlo nell’indagine sulla morte di Nora, la madre di Barry. Joe ora, infatti, crede alla versione che il ragazzo ha sempre sostenuto, e cioè quella di un uomo all’interno di un fascio di luce ed energia, e vuole sapere dal dottore se è possibile che qualcuno con le stesse capacità e poteri di Barry abbia potuto uccidere Nora 14 anni prima, ma Wells è irremovibile nel bloccare e negare questa possibilità.

L’indagine intanto continua, e Barry ed Eddie scoprono che Tony lavorava come operaio in un birrificio di Central City, fino al giorno dell’incidente con l’acceleratore di particelle. Da quel momento in poi, le sue tracce si sono perse.

Grazie ad Iris, però, che incontra per caso Tony in un bar, Barry riesce a risalire alla posizione del ragazzo. O meglio, sarebbe meglio dire “La Striscia”, visto che Iris ha usato il suo blog per mettersi in contatto con lui e avvertirlo del pericolo in agguato. Barry, però, non è ancora preparato ad affrontare l’uomo di acciaio, e anche questo scontro si conclude come il precedente, con Barry in condizioni critiche. Viene riportato allo S.T.A.R Labs da Cisco e Caitlin, e qui gli viene detto che per poter fare qualche danno reale a Woodward, Barry dovrebbe colpirlo con un pugno correndo ad una velocità di Mach 1.1 , cioè più veloce del suono. Ovviamente, il ragazzo non è convinto di farcela, e di sicuro non aiuta sapere che se il pugno non verrà scagliato alla velocità esatta, praticamente ogni osso del suo corpo si frantumerà.

Iris, per il suo coinvolgimento con il blog, viene rapita da Girder (soprannome dato a Woodward da Cisco e che significa “trave d’acciaio”) e portata alla scuola che frequentavano da ragazzi. Grazie all’allarme azionato da Iris, la polizia riesce a localizzare i due, e lo stesso vale per Allen che si precipita alla posizione segnalata per salvare l’amica. Qui Barry le prova davvero tutte per combattere in modo intelligente e mettere al tappeto l’avversario, ma quando capisce che non c’è altra soluzione, decide di provare il tutto per tutto e si allontana a 5.3 miglia di distanza: la distanza perfetta per raggiungere una velocità di Mach 1.1. Segue una scena davvero epica, con Barry che cerca di correre più veloce che può per raggiungere l’obiettivo: ce la fa! Scaglia un “pugno supersonico” (Cisco…………… di nuovo) a Woodward, atterrandolo. Il ragazzo riesce però a rialzarsi… e stavolta è Iris che lo mette fuori gioco con un altro pugno.

Woodward viene portato nella prigione degli S.T.A.R Labs e qui Barry rivela la sua vera identità a lui, forte del fatto che non vedrà la luce del sole per molto, molto tempo.

Barry va poi a trovare Iris e si scusa con lei per essersi allontanato, e i due sistemano velocemente le cose, anche se Iris non è sicuramente meno incline a parlare de La Striscia giorno e notte. Per lo meno, Barry riesce a farle cambiare nome… d’ora in poi in città ci si riferirà a lui come “The Flash”.

L’episodio si conclude con il capitano West che, nella sua casa, sta guardando alcuni files relativi all’omicidio di Nora Allen, ma viene interrotto da un fascio di luce e di energia contenente un uomo… esatto, sembrerebbe proprio lo stesso descritto da Barry. Se ne va dopo poco, portando con se i files e lasciando un messaggio per West: “Smettila. O altrimenti…” con un pugnale conficcato in una foto di Iris.

TRIVIA:

  • Il Dt. Wells si riferisce a Girder come “l’uomo di acciaio”. A chi non è venuto in mente Superman alzi la mano! *nessuno alza la mano*
  • L’abilità di Girder di trasformare la propria pelle in acciaio è molto simile a quella di Colossus, un personaggio degli X-Men. E pure a quella di un altro metaumano apparso recentemente in Agents of Shield.
  • Iris dice di aver ricevuto segnalazioni anche su un altro metaumano, che sarebbe in grado di darsi fuoco senza in realtà bruciare. Molto probabilmente l’uomo di cui si parla è Ronnie Raymond, conosciuto nell’universo DC come Firestorm.
  • La prigione utilizzata per contenere i metaumani in Flash è la stessa usata in Arrow per il breve periodo in cui Moira Queen, la madre di Oliver, era stata rinchiusa.
  • Mentre Eddie stava rincorrendo l’ex collega di Woodward al birrificio, vediamo un’insegna riportante la scritta “Garrick’s Wharf”. Jay Garrick fu la prima persona a diventare The Flash, apparendo per la prima volta nel 1940. Barry Allen fu la seconda, nel 1956.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...