#The100 – Reapercussions (S2E03)

Ma gli autori quanto si stanno divertendo con i giochi di parole nei titoli degli episodi? Almeno quanto fanno divertire noi con questa serie, direi..
Visitate la nostra pagina facebook e la pagina della nostra affiliata The 100 Serie Tv.

The_100_logo

Puntata densissima di avvenimenti (e tenete presente che l’orologio segna 01:10, quindi potrei andare anche troppo a ruota libera) in ogni dove: tra i nostri ragazzi sparpagliati, tra gli abitanti dell’Arca.. E anche tra i grounders. Un episodio dalla partenza quasi lenta e noiosa, ma che finalmente ha realizzato un mio sogno e che si è risollevata di minuto in minuto. Tra chi perde la testa, chi la dignità e chi la vita, c’è davvero tanto di cui parlare oggi!

Io direi di partire dalla nostra principessa guerriera, Clarke. Senz’altro è uno dei personaggi più controversi della serie, capace di attirare su di sé simpatie e antipatie senza distinzione alcuna.. Lei incarna perfettamente il vero leader, è forte e determinata, non abbandona i suoi obiettivi fino a che non li ha raggiunti. Inutile dire che ci aveva – e ci avevamo – visto giusto riguardo a Mount Weather, là dentro fanno qualcosa di assolutamente fuori del consentito.. Una ‘piccola’ scoperta l’abbiamo fatta: il programma ‘Harvest’, che prevede la cattura e il dissanguamento dei grounders vista la loro resistenza alle radiazioni.. Esiste però un secondo programma, il programma ‘Cerberus’, di cui ancora non sappiamo nulla se non che Lincoln vi è destinato.

Inutile dire che in questo episodio la nostra Clarke è salita di grado, e da principessa è diventata regina indiscussa ed indiscutibile. Secondo me non ha affatto salvato Anya soltanto perché lei sapeva indicarle una via d’uscita e un modo per destreggiarsi all’esterno della struttura, anche perché Clarke non si aspettava di sicuro di trovare quel modo per uscire.. Peccato che Anya non le abbia riservato altrettante cortesie, e non si sia fatta scrupoli a colpirla e considerarla una sua prigioniera. C’è un passaggio cruciale però che non possiamo assolutamente ignorare: quando Clarke è stata catturata e stava per essere ricondotta nella struttura, Anya è tornata indietro e l’ha salvata, ed è cosa di cui terrei assolutamente conto.

Chi invece non sopporto più e sopporto sempre di meno è Finn.. Posso capire tutto: la situazione, la separazione dal gruppo, l’essere stato imprigionato da Kane e tutto quello che volete, ma il modo in cui sta perdendo la testa non è assolutamente accettabile. Fortunatamente c’è Bellamy, almeno lui riesce a mantenersi calmo e lucido, ma Finn.. Finn sta praticamente ricoprendo il ruolo che era stato di Murphy all’inizio della prima stagione, prima di essere cacciato dal gruppo. Spiace dirlo, ma l’andazzo è quello. E c’è anche qualcun altro che ha perso completamente il senno: Jasper. Anche Monty se n’è accorto, ormai Jasper si è adagiato sui rovi travestiti da allori del Mount Weather e non pensa più a nient’altro, andando apertamente contro a colei che nelle settimane precedenti gli ha salvato la pelle più e più volte.

Credo che Kane abbia toccato il punto più basso del suo intero percorso all’interno della serie, e ha anche avuto il coraggio di guardare Abby dritto negli occhi ogni volta che dava il comando di frustarla.. Schifoso fino al midollo, proprio come lo era stato ad inizio stagione uno. Con la differenza che prima c’era Jaha a ‘raddrizzarlo’, ma adesso Jaha è disperso tra i beduini (?) e non può di sicuro mettere a posto le cose al campo. Che poi io francamente non ho capito il suo atteggiamento: cosa voleva essere quella serie di frustate, un test per provare se Abby poteva prendere il suo posto? Trovo che Kane come personaggio abbia perso molto rispetto alla passata stagione, che sia troppo in balia degli eventi e che voglia elevarsi in confronto agli altri, sebbene non ne abbia né le basi né le conoscenze per farlo.

Ma oggi va reso onore anche ad un altro personaggio: Octavia. Onore e disonore se vogliamo.. Ma in questo episodio l’abbiamo vista finalmente superare il limite, lasciare i panni della piccola indifesa che ha bisogno di tutti per trasformarsi nella guerriera che può fare la differenza. Un salto di qualità necessario per questo personaggio, che poco si era evoluto nella precedente stagione ma che ora sembra avere davvero tanto da dire e da dimostrare. E ha già dimostrato molto in questo episodio: di saper combattere, sì, ma anche di sapersi meritare il rispetto e di sapersi confrontare senza paura. Se devo trovare appunto la nota di disonore, è questa: sembra aver dimenticato completamente con chi è arrivata sulla Terra, e di suo fratello in primis. In tre episodi non l’abbiamo mai vista soffermarsi una volta chiedendosi “Chissà come stanno mio fratello e i miei amici, se sono ancora vivi?”.. Zero, solo Lincoln.

A parer mio, gli autori stanno giocando col fuoco: stanno via via sfaldando sempre di più i gruppi, riducendoli a tre-quattro elementi ognuno, talvolta anche due.. Mi chiedo dove andranno a parare ora.. Cosa ne sarà di Octavia? Bellamy come gestirà la questione Finn? Che ne sarà di Lincoln? Dove sono dirette Clarke e Anya? La missione improvvisata e capeggiata da Kane darà qualche risultato diverso da uno sterminio? Ma oltre a questa io ho un’altra domanda: che ‘accordi’ ci sono tra quelli di Mount Weather e i reapers? Con un po’ di fortuna, già tra sette giorni ne sapremo qualcosa di più!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...